Penaliste nel Terzo Millennio
Autori e curatori
Contributi
Ambra Giovene, Beniamino Migliucci, Davide Steccanella
Collana
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 156,      1a edizione  2017   (Codice editore 2001.137)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891743978
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891748355
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il saggio si snoda lungo i binari intricati della questione di genere nel mondo dell’avvocatura italiana, in cui le avvocate hanno raggiunto la parità numerica ma non ancora quella effettiva. Che fare allora? Esiste un modo che effettivamente garantisca la parità a prescindere dalle differenze di genere?
Presentazione del volume

L'Autrice, dopo i saggi Avvocate. Sviluppo e affermazione di una professione e Avvocate negli studi associati e giuriste di impresa, si occupa della questione di genere con specifico riguardo alla materia penale che la stessa tratta.
Dopo un excursus storico, si analizzano le vicende dell'avvocatura penale al femminile dall'antica Roma ad oggi, indicando alcune celebri penaliste, il loro modus operandi e le vicende personali e sociali che le hanno portate a scegliere e a esercitare la professione.
L'attenzione si sposta, poi, sulla situazione attuale, sulle mutate condizioni economiche e sociali e sulla complessità della professione.
Vengono, inoltre, presentati i risultati del questionario che la Commissione Pari opportunità dell'Unione Camere Penali Italiane ha inviato, nel maggio 2016, alle proprie associate. Ricerca finalizzata alla fotografia delle Penaliste odierne, alla tipologia delle materie trattate e della clientela, al ruolo ricoperto in studio, alle motivazioni della scelta professionale, all'approccio all'incarico, agli strumenti utilizzati, al significato attribuito al proprio lavoro e alla percezione se, nello svolgimento della professione, vi sia o meno il giusto riconoscimento.
Emerge un quadro interessante che accompagna l'Autrice ad alcune considerazioni che trovano sviluppo nel saggio. Una domanda dirimente su tutte: esiste un modo che effettivamente garantisca parità al di là delle differenze di genere? I risultati sono evidenti e all'attenzione del lettore.
Si rilevano, ancora una volta, i temi del riconoscimento di ruolo, rappresentanza e reddito. E si indicano possibili soluzioni e azioni positive per poter concretamente incidere e superare le differenze di genere.
Infine, si sottolineano importanza e peculiarità del linguaggio e della comunicazione forense, strumenti fondamentali di confronto e persuasione.
Da ultimo alcune Penaliste - Marta Amato, Monica Baggia, Giulia Boccassi, Dina Cavalli, Monica Corneli, Marinella De Nigris, Monica Gambirasio, Lodovica Giorgi, Carolina Marrazzo, Donatella Montagnani, Giovanna Ollà, Carmela Parziale, Paola Pasquinuzzi, Teresa Re, Livia Rossi, Beatrice Saldarini, Cristiana Totis e Sabrina Viviani - raccontano la loro storia personale e professionale.

Ilaria Li Vigni
, avvocata in Milano, si occupa di diritto penale e di tematiche connesse alla tutela dei diritti umani e alle questioni di genere. Formatrice in corsi su diritto antidiscriminatorio e differenze di genere, giornalista pubblicista e cultore della materia presso la Cattedra di Sociologia progredita del diritto e del lavoro dell'Università degli Studi di Milano, è componente della Commissione pari opportunità Unione Camere Penali. Tra le sue pubblicazioni per i nostri tipi ricordiamo: Avvocate. Sviluppo ed affermazione di una professione, 2013 e Avvocate negli studi associati e giuriste di impresa, 2015.

Indice
Beniamino Migliucci, Introduzione
Davide Steccanella,
Presentazione
Storia delle Penaliste
(Le donne e l'Avvocatura penale: dall'Antica Roma al Novecento; L'avvocatura femminile penale nel Novecento: Bianca Guidetti Serra e Tina Lagostena Bassi. Un diverso modo di difendere?)
Politica Forense
(Azioni positive: Protocolli di intesa, Commissione pari opportunità Unione Camere Penali, Proposta di legge sul legittimo impedimento; Monitoraggio delle Penaliste questionario UCPI)
Le tre R: ruolo - rappresentanza - reddito
(Ruolo; Rapporto con clienti, magistrati, colleghi e altri professionisti; Formazione e specializzazione; Rappresentanza; Reddito)
Linguaggio, comunicazione e oratoria forense
(Linguaggio e retorica; Comunicazione e oratoria nel processo)
Incontri con le penaliste
Ambra Giovene, Postfazione
Ringraziamenti
Bibliografia.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi