Città, cinema, società

Maria Luisa Fagiani

Città, cinema, società

Immaginari urbani negli Usa e in Italia

I cambiamenti che città e cinema, forme paradigmatiche della modernità, hanno subito negli ultimi sessant’anni. Il testo mette a confronto il cinema americano e italiano, analizzando le diverse percezioni della realtà urbana che si sono affermate sullo schermo dagli anni cinquanta a oggi. Chiude il volume l’analisi del fenomeno delle Film Commission e del movie induced tourism, indici di un nuovo e programmatico ruolo del cinema come strumento promozionale del marketing urbano.

Edizione a stampa

27,50

Pagine: 272

ISBN: 9788856802252

Edizione: 1a edizione 2008

Codice editore: 1561.76

Disponibilità: Discreta

Il volume si apre esaminando i cambiamenti che città e cinema, come forme in stretto rapporto e paradigmatiche della modernità, hanno subito negli ultimi sessant'anni.
Nella seconda parte, La città nel cinema americano, è evidenziata l'oscillazione, dagli anni cinquanta agli anni settanta, tra un ethos antiurbano, che vede la città come luogo inquieto e inquietante, e un ottimismo di maniera, che propone la metropoli come grande occasione di ascesa sociale. Negli anni ottanta e novanta la città, nella cinematografia americana, è descritta invece come obiettivo sensibile di minacce di diverso tipo, anticipando un topos che continuerà dopo l'undici settembre.
Si passa poi alla città nel cinema italiano, giudicato, dopo il neorealismo, come fortemente urbano, diviso tra film che tematizzano l'immigrazione meridionale nelle grandi metropoli del nord e opere che analizzano in chiave critica il periodo del boom economico. Negli anni ottanta il cinema italiano perde in parte il contatto con la realtà urbana recuperandolo nel decennio successivo. Il nuovo millennio del nostro cinema si caratterizza, infine, per una nuova attenzione ad una dimensione socio-territoriale che riprende i temi delle periferie e del rapporto nord-sud.
Il volume si chiude contestualizzando il fenomeno delle Film Commission e del movie induced tourism indici anche di un nuovo, e programmatico, ruolo del cinema come strumento promozionale del marketing urbano.

Maria Luisa Fagiani è dottore di ricerca in Sociologia e assegnista presso l'Università della Calabria. Ha collaborato con i corsi di Turismo urbano (Università della Calabria) e di Eventi e territorio (Università di Milano Bicocca). Fra i suoi principali interessi di ricerca figurano l'immagine e l'aspetto simbolico delle città e il cineturismo.



Ezio Marra, Introduzione. Emozioni urbane
Parte I. Città cinema
Immaginari urbani
(Tecnologia dell'immaginario; Abitare la fantasia; Terza generazione; Immagine sintetica: verso il videogioco)
Parte II. La città nel cinema americano
American Beauty
(Arte e industria; Dark City; Città cartolina)
La città inquieta
(Sentimento antiurbano; Homeless America; Città e istituzioni in crisi; Los Angeles Horror City)
La città inquietante
(Città-prigione; Realtà finzione; Paesaggi suburbani; Assedio a "Fortress America"; Small town)
La grande occasione
(Cinema "leggero"; Contraddizioni; Musical danzante; Tassisti e ballerine; Modella e disoccupato; America Europa; Gentrification; Gente in carriera; NY Neverland)
La città minacciata
(Nemici esterni; 11 settembre; Sfigurare il moderno; Resilient city; Ambivalenze)
Parte III. La città nel cinema italiano
Tendenze
Nord/Sud
(Migrazioni; Crimine e metropoli; Sud; La metropoli e la provincia)
Centro/periferia
(Espansione urbana; Margini della metropoli; Paesaggi industriali ed ex industriali)
Paesaggi contemporanei
(Neo-flânerie; Nuovi margini; Metropoli annullate)
Parte IV. Locations
American Film Commission
(Film Commission come growth machine; Movie-induced tourism; Città controfigura e città protagonista)
Cineturismo Italia
(Città del cinema; Altre Film Commission)
Bibliografia di riferimento.

Contributi: Ezio Marra

Collana: Sociologia del territorio

Argomenti: Cinema - Sociologia dell'ambiente, del territorio e del turismo

Livello: Studi, ricerche

Potrebbero interessarti anche