Intenzionalità e progetto

A cura di: Francesco Cappa

Intenzionalità e progetto

Tra filosofia e pedagogia

Edizione a stampa

21,00

Pagine: 272

ISBN: 9788846481221

Edizione: 1a edizione 2007

Codice editore: 565.13

Disponibilità: Discreta

Le nozioni di intenzionalità e progetto hanno svolto un ruolo importante nel discorso filosofico e pedagogico del XX secolo: questo testo si propone di approfondire le motivazioni e le conseguenze dei loro slittamenti semantici. L'intenzionalità spesso diventa l'intenzione soggettiva o coincide con la finalità dell'azione educativa invece di indicare la costituzione strutturale dell'esperienza.
Il progetto, che dovrebbe rinviare all'istituzione "sempre imminente" di un campo complesso di relazioni significative, finisce per rimanere ingabbiato nelle maglie di esperienze volontaristiche o di economia ingegneristica. È utile, dunque, tornare al fondamento che ha ispirato la riflessione fenomenologica, dove le nozioni di intenzionalità e progetto hanno raggiunto la loro forma matura. In questo modo si approfondisce il discorso sulla loro attualità e emergono le interpretazioni che le investono nei più diversi terreni di applicazione: dalle scelte etiche e identitarie a quelle che guidano la cura e l'educazione, dalla dialettica del riconoscimento alle opzioni organizzative e comunicative, dalle posizioni politiche a quelle estetiche.

Francesco Cappa collabora con gli insegnamenti di Educazione estetica e di Pedagogia generale presso l'Università di Milano-Bicocca. Esperto di clinica della formazione, fra altri testi ha curato (con F. Antonacci) Riccardo Massa. Lezioni su La peste, il teatro, l'educazione (FrancoAngeli 2001); è autore di La trama dell'attenzione. Critica e narrazione fra Benjamin e Kafka (Mimesis 2005) e Tempi di formazione. Temporalità, formazione e costituzione del soggetto (Unicopli 2005).



Francesco Cappa, Introduzione
Parte prima
Carmine Di Martino, Esperienza e intenzionalità nella fenomenologia di Husserl
Giorgio Bertolotti, Terza base, o dell'intenzionalità socializzata
Michele Truglia, Wittgenstein: l'immagine e l'intenzione
Matteo Bianchin, Intenzionalità e fenomeni mentali
Matteo Bonazzi, Dal problema all'aporia. Sistema, progetto e avventura in Derrida
Parte seconda
Pierangelo Barone, Due nozioni critiche per il "lavoro pedagogico". Intenzionalità e progetto tra materialità dell'accadere educativo e setting esperienziale
Cristina Palmieri, Il progetto della Cura
Jole Orsenigo, Intenzionalità, progetto e dispositivi pedagogici. Disporre dei dispositivi o essere disposti da essi?
Andrea Fontana, Intenzionalità educativa e organizzazioni contemporanee. Fare formazione tra destino, rivolta, oblio e retoriche manageriali
Francesco Cappa, Progetto senza Soggetto
Parte terza
Francesco Cappa, Premessa
Duccio Demetrio, Intenzionalità e progetto
Riccardo Massa, Sugli usi della fenomenologia nella pedagogizzazione attuale delle forme di cultura. Alcune note critiche a partire dalle nozioni di "intenzionalità" e di "progetto"
Piero Bertolini, Significato e valore della pedagogia fenomenologica, oggi: alcune considerazioni

Contributi: Pierangelo Barone, Piero Bertolini, Giorgio Bertolotti, Matteo Bianchin, Matteo Bonazzi, Duccio Demetrio, Carmine Di Martino, Andrea Fontana, Riccardo Massa, Jole Orsenigo, Cristina Palmieri, Michele Truglia

Collana: Clinica della formazione

Argomenti: Ermeneutica - Pedagogia teoretica e filosofia dell’educazione

Livello: Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari

Potrebbero interessarti anche