Le 10 regole dell'amore.

Sara Eba Di Vaio, Edoardo Ercoli

Le 10 regole dell'amore.

Per imparare a vivere relazioni più consapevoli e durature. Con esercizi di autoanalisi

Se è vero che l’amore è piacere e smuove il mondo, perché soffriamo tanto per amore? E perché ci ostiniamo a scegliere partner così sbagliati? Partendo dalle storie e dai racconti dei pazienti ecco 10 “regole di salvataggio” per imparare a rileggere il proprio percorso dell’amore che parte dalla nascita e che condiziona la scelta dei partner in età adulta.

Edizione a stampa

16,00

Pagine: 128

ISBN: 9788891711076

Edizione: 1a edizione 2015

Codice editore: 239.274

Disponibilità: Buona

Pagine: 128

ISBN: 9788891720597

Edizione:1a edizione 2015

Codice editore: 239.274

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Pagine: 128

ISBN: 9788891720603

Edizione:1a edizione 2015

Codice editore: 239.274

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: ePub con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Se è vero che l'amore è piacere e smuove il mondo, perché soffriamo tanto per amore?
E perché ci ostiniamo a scegliere partner così sbagliati?
Nell'era del virtuale e dei social network incontrare e conoscere persone sembra diventato più complicato e innamorarsi addirittura impossibile.
Partendo dalle storie e dai racconti dei pazienti ecco 10 "regole di salvataggio" per imparare a rileggere il proprio percorso dell'amore che parte dalla nascita e che condiziona la scelta dei partner in età adulta.
Un piccolo viaggio dentro se stessi fatto di riflessioni ed esercizi per riuscire a riconoscere il concetto di amore gratis e incondizionato, alla base di relazioni sane e soddisfacenti.
Un libro per innamorarsi e vivere felici, per riconoscere e curare "la ferita del non amore", per mettere se stessi al centro del mondo e arrivare così ad amare l'altro.

Sara Eba Di Vaio, psicologa, psicoterapeuta e sessuologa clinica, esperta di problematiche della coppia. Presidente del centro clinico Indivenire, esercita a Roma l'attività clinica dove conduce gruppi di crescita personale e di rilassamento. Presso i nostri tipi ha pubblicato, con Monica Morganti, Se il tuo "lui" è sposato. Istruzioni per l'uso (2007).
Edoardo Ercoli, psicologo esperto in comunicazione efficace, tecniche di rilassamento corporeo e strumenti creativi ed espressivi. Socio fondatore di Obiettivo Psicologia s.r.l. e vicepresidente del centro clinico Indivenire, esercita l'attività clinica e conduce gruppi di crescita personale e di meditazione.

Monica Morganti, Prefazione
Introduzione
L'amore è dominato dal principio di piacere
(Ricorda di chiamare con un altro nome tutto quello che ti fa soffrire o che vivi come un dovere; "Se l'amore fosse..."; "Il collage dell'amore")
L'amore è gratis
(Ricorda di fare attenzione a tutti i: "ti amo se...", "ti amo a patto che..."; "L'amore genitoriale")
"Amare se stessi è l'inizio di una storia d'amore lunga tutta una vita"
(Ricorda di prenderti cura di te anche con piccoli gesti; "Prendersi cura di sé")
Spesso un "no" detto a un altro corrisponde a un "sì" detto a se stessi!
(Ricorda che esistono tanti modi per dire "no" e che, se proprio ti risulta difficile, puoi usare le correzioni: "Sì, però..." "No, ma..."; "Imparare a dire no!")
Se non ami te stesso come puoi chiedere a un altro di amarti?
(Ricorda di guardarti allo specchio anche se non deve guardarti nessun altro; "Red carpet")
La bellezza è armonia
(Ricorda di circondarti di cose che siano per te fonte di bellezza e non aver paura di sciuparle usandole; "Space Cleaning"; "In contatto con la bellezza")
Anche gli errori possono essere doni preziosi!
(Ricorda le esperienze che ti hanno dato gioia, ma non scordarti di quelle che ti hanno fatto soffrire o correrai il rischio di ripeterle; "Il percorso del cuore")
L'amore è alchimia e affinità
(Ricorda che sapere quello che non ci piace non equivale a conoscere quello che ci piace; "La spesa del cuore")
L'altro è altro da noi e, per definizione, inconoscibile
(Ricorda che per comprendersi è basilare rendere la comunicazione chiara ed esplicita; "Io vorrei... che tu...")
Occupati tu dei tuoi bisogni
(Ricorda che l'altro è vicino a te per "aggiungere" qualcosa alla tua vita, non per aggiustarla!; "In contatto con i bisogni")
Conclusioni
Ringraziamenti.

Collana: Le Comete

Argomenti: Parliamo d'amore

Livello: Guide di autoformazione e autoaiuto

Potrebbero interessarti anche