Per una storia della malaria in Italia.

Eugenia Tognotti

Per una storia della malaria in Italia.

Il caso della Sardegna

La seconda edizione di un classico – che attinge a materiali e fonti solitamente trascurati dagli storici –, che ha aperto la strada a nuovi studi sulla malaria in Italia. “La scelta della Sardegna come oggetto di studio è stato particolarmente opportuno perché l’isola è stata la regione d’Italia che ha portato il più pesante fardello di sofferenza provocata dalla malattia”.

Edizione a stampa

32,00

Pagine: 304

ISBN: 9788846495518

Edizione: 2a ristampa 2020, 2a edizione, riveduta e ampliata 2008

Codice editore: 1573.204

Disponibilità: Discreta

Esaurita da tempo la prima edizione, La malaria in Sardegna: per una storia del paludismo nel Mezzogiorno (1880-1950), la seconda, ad un decennio di distanza, esce con un altro titolo, rivista e arricchita di un nuovo capitolo sullo sviluppo delle conoscenze scientifiche fino alla scoperta del parassita e del meccanismo di trasmissione della malaria.
Un "felice evento", per riprendere le parole usate nella Prefazione da Frank Snowden, storico dell'Università di Yale.
Lo studio di Eugenia Tognotti - che attinge a materiali e fonti solitamente trascurati dagli storici - è ormai considerato un classico che ha aperto la strada a nuovi studi sulla malaria in Italia. "C'era una certa abbondanza di materiale storico scritto prima della sua eradicazione negli anni '40 e '50", afferma Snowden, guardando alla storia degli studi sulla malaria in Italia. "Dopo la Seconda guerra mondiale, tuttavia, gli studiosi moderni hanno trascurato la questione. È stato quasi come se l'eradicazione della malattia avesse debellato anche la memoria. Proprio per questo motivo, Eugenia Tognotti - che appartiene alla generazione di studiosi che ha portato la "nuova" storia della medicina in Italia - ha fornito un importante contributo al ripristino della memoria, scrivendo il primo studio moderno della malaria in Italia.
La scelta della Sardegna come oggetto di studio è stato particolarmente opportuno perché l'isola è stata la regione d'Italia che ha portato il più pesante fardello di sofferenza provocata dalla malattia".

Eugenia Tognotti è professore di Storia della Medicina e Scienze umane presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Sassari. Tra le sue pubblicazioni: La "Spagnola" in Italia. Storia dell'epidemia che fece temere la fine del mondo, 1918-19 (FrancoAngeli, Milano 2002), L'altra faccia di Venere. La sifilide dalla prima età moderna all'avvento dell'Aids (XV-XX sec.) (FrancoAngeli, Milano 2007).



Frank Snowden, Prefazione alla seconda edizione
Giovanni Berlinguer, Introduzione
Parte I
La destrutturazione ambientale e l'avanzata della malaria nella seconda metà dell'Ottocento
(Modernizzazione e degradazione ambientale; Il disordine delle acque e i nuovi focolai di malaria; Il caso della piana del Coghinas. La nuova geografia della malaria alla fine del XIX secolo)
Malaria e malarici nell'ultimo ventennio dell'Ottocento
(Le statistiche della malattia e della morte; I paesi malati; La malattia della fame; Vivere con la malaria)
Medici, medicine, strutture sanitarie
(Medici e medicine; Dall'ordinamento sanitario piemontese alla "riforma" crispina: l'organizzazione sanitaria alla prova)
La conquista delle terre malariche
(La colonizzazione; Le bonifiche)
Parte II
Le scoperte di fine Ottocento e le nuove basi scientifiche della lotta alla malaria
(La scoperta del Plasmodium e la spiegazione dell'enigma dell'intermittenza delle febbri; Uomini e zanzare. La scoperta del ciclo di trasmissione della malaria e il dibattito sulle strategie di lotta antimalarica)
La lotta alla malaria tra vittorie e sconfitte dall'età giolittiana al primo dopoguerra
(La legislazione antimalarica e le difficoltà della "bonifica umana" in Sardegna; La lotta antianofelica e le bonifiche nel primo ventennio del secolo; Un'alternativa destinata alla sconfitta: il progetto modernizzatore di Angelo Omodeo e del gruppo elettro-finanziario del Tirso; Le vittorie contro la malattia nell'Italia liberale)
La malaria nel ventennio fascista
(La lotta antimalarica tra propaganda e realtà nel ventennio fascista; Risanare, bonificare, ripopolare; L'andamento della malattia tra le due guerre)
Dalla chinizzazione al Ddt. La Rockefeller Foundation e l'eradicazione della malaria
(I guasti della guerra e la nuova avanzata dell'endemia; Il "Sardinian project" e i condizionamenti della guerra fredda; Le grandi campagne del 1947-48 e l'eradicazione della malaria dall'isola)
Indice dei nomi.

Contributi: Giovanni Berlinguer, Frank Snowden

Collana: Storia/studi e ricerche

Argomenti: Storia sociale e demografica - Storia della salute e della sanità

Livello: Studi, ricerche

Potrebbero interessarti anche