Spunti di vista e punti di svista

Collana diretta dal giuslavorista Francesco Rotondi

Il lavoro, in tutte le sue dimensioni e sfumature, è il cardine del nostro modello sociale ed economico. Le periodiche trasformazioni che coinvolgono il lavoro spesso hanno una portata e un impatto di significato storico, epocale. Rispetto alle riforme e alle regole del lavoro, che spesso mutano con il mutare del contesto produttivo e tecnologico, convivono più punti di vista, in alcuni casi anche antitetici. Punti di vista che si confrontano e scontrano tra due polarità: senso della realtà e suggestione ideologica. Nel mezzo infinte mediazioni.
In un siffatto contesto è fondamentale non avere pregiudizi e cercare di cogliere le ragioni di ciascuno in una prospettiva di ricerca convinta e assidua di una comune terreno di condivisione. Vista la centralità del lavoro per la nostra vita è necessario stimolare una prospettiva comune tra i diversi punti (spunti) di vista (svista). A tale scopo è votata questa collana che pubblicherà sempre su uno specifico tema due opinioni diverse. L’intento non è quello di evidenziare le differenze ma di conoscere meglio le idee di ciascuno al fine di promuoverne i punti di contatto.
Un tema per due autori “contrapposti”.

ATTENZIONE.

Non è stato trovato alcun libro

con i parametri che hai selezionato.

Prova con gli altri criteri di ricerca.