Quando il popolo si desta. 1848: l'anno dei miracoli in Lombardia
Contributi
Roberto Balzani, Maria Luisa Betri, Giorgio Bigatti, Franco Della Peruta, Sergio Onger, Giovanni Thiella
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 224,   figg. 6,     1a edizione  2002   (Codice editore 1301.1)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29.50
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846438645

Presentazione del volume

Ripensare il '48 utilizzando gli strumenti della nostra più recente storiografia e collocandolo nell'ambito del profondo mutamento sociale che vi si accompagnò, è sembrata impresa non inutile, soprattutto quando l'imperversante moda di utilizzare la storia piega all'interpretazione ideologica e alle più aberranti "revisioni" fenomeni di alta complessità e frutto di matrici disparate, ancora oggi non sufficientemente indagati.

In Italia il 1848 costituisce uno spartiacque fondamentale in tutta la vicenda risorgimentale: è in quei mesi frenetici, e soprattutto nelle giornate che precedono e seguono la vittoriosa insurrezione milanese, che si decidono le sorti dell'egemonia in seno al movimento patriottico, affidandole definitivamente, come è noto, alla fazione moderata fautrice della monarchia sabauda.

Ed è quindi sul 1848 in Lombardia che si è voluto portare la riflessione, prendendone in esame alcuni punti più significativi, in gran parte concentrati su Milano.

Così, dopo una considerazione più generale su momenti e aspetti della rivoluzione in Lombardia ci si occupa dell'evoluzione urbanistica di Milano dal 1815 al 1865, si analizza il fenomeno delle barricate dal punto di vista politicio-militare, e anche, entrando nei particolari dell'aspra lotta politica che si combatté a Milano dal marzo all'agosto del 1848, si dimostra come, già alla metà di maggio, la partita fosse persa per i democratici.

Due saggi offrono poi una accurata analisi del problema rurale e una riflessione sul vivace dibattito politico-ideologico tra organi di stampa delle più disparate posizioni politiche.

I contributi su Bergamo e Brescia illustrano come il fenomeno rivoluzionario del 1848 fosse diffuso in modo capillare su tutto il territorio lombardo e come dovunque la partecipazione popolare fosse, sin dall'inizio, sincera, spontanea ed entusiasta.

Una panoramica limitata, che tuttavia consente di tornare a pensare al 1848 lombardo come a uno snodo essenziale per la nostra storia e costringe a riflettere sulle questioni allora non affrontate o non risolte, e che ancora oggi influiscono sulla nostra società.

Nicola Del Corno è ricercatore di Storia delle dottrine politiche presso il Dipartimento di scienze della storia e della documentazione storica, Facoltà di Lettere e Filosofia, dell'Università degli Studi di Milano. Si è occupato principalmente del pensiero politico italiano dell'Ottocento. Oltre a saggi e interventi su riviste e volumi collettanei, ha pubblicato Gli "scritti sani". Dottrina e propaganda della reazione italiana dalla Restaurazione all'Unità , Milano, 1992; La formazione dell'opinione pubblica e la libertà di stampa nella pubblicistica reazionaria del Risorgimento (1831-1847) , Firenze, 1997.

Vittorio Scotti Douglas collabora con la Cattedra di Storia della Spagna contemporanea dell'Università degli Studi di Trieste. Si occupa da molti anni di storia militare dell'Otto e Novecento, con particolare attenzione alla guerra irregolare e alla guerriglia, fenomeni cui ha dedicato numerosi articoli. Ha svolto e svolge un'intensa attività di organizzatore culturale.

Indice
:

Nicola Del Corno, Vittorio Scotti Douglas , Prefazione

Franco Della Peruta , La rivoluzione del 1848 in Lombardia: momenti e aspetti

Giorgio Bigatti , Nel prisma della città: Milano 1815-1865

Vittorio Scotti Douglas , Barricate e guerra di popolo nelle Cinque giornate

Roberto Balzani , La questione della legalità rivoluzionaria e la lotta politica a Milano dal marzo all'agosto 1848

Maria Luisa Betri , Le campagne e i contadini lombardi nel 1848

Nicola Del Corno , Il dibattito politico nel giornalismo e nell'opinione pubblica a Milano nel 1848

Giovanni Thiella , L'insurrezione bergamasca del 1848

Sergio Onger , Brescia dal 1848 alle Dieci giornate.