Per un federalismo europeo. Una prospettiva inedita sull'Unione europea
Autori e curatori
Contributi
Jacques Delors, Umberto Gori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 128,      1a edizione  2002   (Codice editore 1360.25)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 17.50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846437792

Presentazione del volume

Nel febbraio del 2002 ha avuto luogo, al Parlamento Europeo, la prima riunione formale della 'Convenzione', presieduta da Valery Giscard d'Estaing, che dovrà proporre un testo per un Trattato "costitutivo", o Costituzione, che riformi l'Unione Europea nelle sue competenze e strutture e nei suoi processi decisionali, razionalizzandone i Trattati e mettendola in grado, con soluzioni atte a realizzare il suo potenziale d'integrazione politica, di assolvere ai suoi compiti di fronte alle sfide e alle opportunità del XXI secolo. Tale compito è fondamentale, alla vigilia dell'ingresso nell'Unione di una diecina di nuovi Stati, anche per diminuire il divario che si è creato fra l'organizzazione comunitaria e il consenso dei popoli d'Europa.

Questa ricerca del Prof. Dusan Sidjanski, svolta su incarico dell'Associazione "Notre Europe", si iscrive, con grande autorevolezza, nel filone di quel "Forum" che dovrebbe convogliare le idee delle varie forze politiche, sociali e culturali verso i centri decisionali. Anzi, data la sua connotazione scientifica, essa si propone di valere come base propositiva per i suggerimenti della società civile. A questo proposito è da rilevare come la composizione anche parlamentare della Convenzione costituisca un salto di metodo rispetto alle precedenti revisioni dei Trattati, tutte intergovernative. Un recente sondaggio della Commissione Europea mostra, infatti, come il 57% del campione privilegi una soluzione che mantenga agli Stati spazi significativi di autonomia e di potere. A un'attività burocratica mirante a regolamentare attività di ogni genere non hanno fatto riscontro, finora, progressi concreti nella gestione comune della politica estera, della sicurezza e della difesa. Un Superstato europeo non è quindi, con ogni probabilità, all'orizzonte, ma è anche vero che l'Unione non potrà essere soltanto una Confederazione perché ormai tale traguardo è già stato superato nei fatti.

Sarà necessario, quindi, pervenire a una sintesi originale in cui la grande ricchezza dell'Europa, la sua diversità, venga potenziata in una struttura federale sui generis, "inedita", appunto, come recita il titolo originario di questa ricerca, tradotta in varie lingue, e come suggeriscono queste pagine scritte in modo accessibile a tutti, ma piene di dottrina.

Dusan Sidjanski , già fondatore del Dipartimento di Scienza Politica dell'Università di Ginevra, è professore emerito della Facoltà di Scienze Economiche e Sociali dell'Istituto Europeo dell'Ateneo ginevrino. Noto internazionalmente anche per le sue collaborazioni con le Nazioni Unite e la Commissione dell'UE, ha al suo attivo numerose opere, tradotte anche all'estero, sul federalismo e l'integrazione europea.

Indice


Acronimi
Umberto Gori
, Prefazione all'edizione italiana
Jacques Delors , Prefazione
Introduzione
(Il ritorno del federalismo; Esempi di principi federali)
Quale lezione possiamo trarre dall'esperienza degli stati federali?
(Il modello centralizzato; Il contributo dell'esperienza del federalismo tedesco; Il contributo dell'esperienza americana; Un'esperienza pilota: il federalismo svizzero; Differenze e somiglianze dei sistemi federativi; Poteri ed istituzioni comuni negli stati federali; L'autonomia costituzionale degli stati membri; Le revisioni costituzionali; Condizioni e principi comuni)
L'Unione europea sulla via di un federalismo inedito
(Integrazione economica e finalità politica; Il pilastro di base: la Comunità europea; La Commissione motore dell'integrazione europea; Il rafforzamento della Commissione e del suo presidente; La dimensione collettiva della Commissione Santer; Il Consiglio: istituzione intergovernativa o comunitaria?; Democratizzazione e federalizzazione della Comunità europea; Il ruolo crescente del Consiglio europeo; Il ruolo federatore della Corte di giustizia; Un nucleo federatore: la BCE e l'Euro; Le relazioni esterne, la PESC e l'abbozzo di una forza europea d'intervento; Le lezioni dei conflitti; Il processo di comunitarizzazione; L'Unione al bivio)
Una carta dell'Unione europea aperta sul futuro
(Nucleo federatore dell'Unione europea: una costituzione federale per l'Europa; Una visione dell'Unione federale; Elementi per la riflessione ed il dibattito futuro; La partecipazione informale; Una carta fondamentale o una Costituzione per l'UE; Verso una variante medita del modello federale; La prossimità attraverso la partecipazione)
Conclusioni aperte sul futuro
Postfazione. L'approccio federativo dell'Unione europea o la ricerca di un federalismo inedito