Il paesaggio delle frange urbane. Quaderno n. 19
Contributi
Antonella Contin, Marco Di Tolle, Rossana Ghiringhelli, Francesca Oggionni, Luca Salvatore, Riccardo Santolini
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 224,   figg. 72,     1a edizione  2003   (Codice editore 1265.19)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 36.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846445131

Presentazione del volume

Lo studio sul paesaggio delle frange urbane pubblicato in questo numero del Quaderno è stato elaborato nel corso del 2000-2001 ed ha contribuito, unitamente ad altri studi di carattere paesistico e territoriale, alla conoscenza e sistematizzazione delle informazioni fondamentali per un buon approccio pianificatorio e alla risoluzione delle criticità inerenti l'area vasta.

Lo studio ha affrontato la definizione delle caratteristiche dei paesaggi di frangia urbana attraverso un processo di analisi e valutazione del territorio capace di tenere conto degli aspetti strutturali, funzionali e formali di tali ambiti.

I temi principali che hanno costituito il riferimento per lo sviluppo della ricerca sono stati:

- conflitto città/campagna e sostenibilità;

- qualità ambientale e qualità della vita.

Partendo dal presupposto che il paesaggio è un sistema complesso, oggetto di studi transdisciplinari (dall'ecologia, all'economia, alla cultura, alla storia, ecc.), la metodologia utilizzata si avvale sia degli strumenti tradizionali delle indagini urbanistiche, sia degli strumenti derivati dalle scienze biologiche ed ecologiche.

I principali caratteri che accomunano gli ambiti di frangia urbana sono stati individuati in:

- una generale carenza di organizzazione del tessuto urbano;

- la velocità dei processi di trasformazione;

- un contrasto elevato tra gli elementi che costituiscono le aree di frangia;

- un alto grado di frammentazione e di eterogeneità paesistica del tessuto;

- l' incompiutezza di quanto pianificato.

La ricerca si è articolata nello studio di cinque aree campione che fanno riferimento ai comuni di Rho, Magenta, San Donato Milanese, Brugherio e Trezzo d'Adda e che possono considerarsi rappresentative della molteplicità degli aspetti significativi legati alle problematiche delle aree di frangia urbana. Per descrivere e valutare la realtà di tali ambiti sono stati utilizzati alcuni indicatori ambientali. Dalla sintesi generale complessiva delle aree campione sono stati infine elaborati criteri generali per la pianificazione e gestione del territorio di frangia urbana nonché indirizzi particolari per la progettazione (quaderno delle opere tipo).

Indice


Marco di Tolle , Presentazione
Rossana Ghiringhelli , Introduzione
Premessa
(Inquadramento delle problematiche; Obiettivi; Risultati attesi)
Definizione e principi teorici di riferimento
(Il paesaggio come sistema complesso; Rapporti tra struttura, fisionomia, percezione e dinamicità; Aspetti dinamici del paesaggio e loro significato nella pianificazione territoriale)
Principi e criteri metodologici
(Metodo di studio; Articolazione del lavoro)
Descrizione del lavoro svolto
(Sostenibilità e risorse; Stima del valore della risorsa suolo; Le aree campione; Studio delle macro-aree (scala 1:25.000); Le aree studio (scala 1:5.000); Dall'analisi al metaprogetto)
Gli studi delle aree campione
(Brugherio; Magenta; S. Donato Milanese; Rho; Trezzo sull'Adda)
Sintesi finale: estrapolazione di criteri generali per la pianificazione e gestione delle frange urbane (Sintesi valutativa; Criteri generali di pianificazione)
Riflessioni conclusive.