L'apprendimento della vittima. Implicazioni educative e culturali della teoria mimetica
Contributi
Michele Nicoletti, Ernesto Passante
Collana
Argomenti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 320,      1a edizione  2003   (Codice editore 875.17)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 33.00
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846445575

Presentazione del volume

L'apprendimento della vittima: ecco due termini che usualmente non sono accostati, e che invece hanno molto da guadagnare quando sono associati. Di solito si ritiene che l'apprendimento sia un processo neutrale e asettico, che deve svolgersi secondo metodi e programmi ben definiti. La vittima invece è percepita per lo più come una nozione generica, che riguarda i massacri della cronaca storica e spicciola, o le rivendicazioni sociali.

Il comune interesse verso la teoria vittimaria elaborata da René Girard conduce invece i due autori del presente volume, lungo percorsi autonomi ma sostanzialmente concordi nei risultati, a esplorare i possibili frutti e risvolti di questo accostamento insolito, ma destinato a un grande futuro. La vittima ha molto da insegnarci. L'apprendimento "della" vittima è il momento in cui conosciamo le vittime della nostra violenza occultata, e in cui la vittima prende coscienza di sé, rifiutandosi a differenza di tante "vittime" del nostro tempo di fare altre vittime. Com'è possibile questo? Partendo dalla vittima più famosa e incompresa, crocifissa ad un legno duemila anni fa.

Indice


Ernesto Passante , Presentazione
Michele Nicoletti , Prefazione
Parte I. Claudio Tugnoli , La teoria mimetica come superamento della logica sacrificale
René Girard: la teoria mimetica come pedagogia della nonviolenza
(La reciprocità mimetica all'origine della violenza; La psicoanalisi e la teoria mimetica; Il paradosso mimetico; Il fraintendimento di Nietzsche; La confutazione della logica persecutoria: dal mito alla scienza; Il significato della Passione; Verso il superamento dell'antropologia vittimaria)
La guerra nella prospettiva mimetica
(La guerra vittimaria; Che cos'è la violenza?)
Argomentazione razionale, verità e innocenza della vittima
(Riconoscimento dell'indennità e tutela della vittima; La cultura come soluzione del problema della violenza; Le fallacie dell'argomentazione come attacchi ad hominem ; La violenza del dialegesthai ; Il dovere di dire la verità: il significato antisacrificale della parresia ; Disvelamento delle fallacie e innocenza della vittima)
Il compromesso vittimario della tradizione zooantropologica
Parte II. Giuseppe Fornari, Dal desiderio alla coscienza. Letteratura, filosofia, religione
Imitazione violenza e imitazione d'amore
Il problema della violenza tra grecità e cristianesimo. Un dilemma per la filosofia del nostro tempo
Splendore e orrore nei miti d'origine
La pianificazione sacrificale del labirinto. I Cretesi di Euripide
(Una domanda meta-storica d identità; La rappresentazione teatrale del sacro; La scrittura del labirinto; Nozze sacre nel labirinto Il sistema dell'ambiguità tragica)
Le marionette di Platone. L'antropologia dell'educazione nella filosofia greca e nel mondo contemporaneo
(Un approccio controverso; Aspetti sacrificali e rituali dell'educazione; L'uso educativo della mediazione interna e il sapiente divino presocratico; Il progetto platonico di rifondazione; La crisi sacrificale del sistema educativo; Morte e resurrezione dell'educazione)
Le radici religiose del mondo attuale
(Origine della religione; La tradizione ebraica e cristiana; Un confronto tra religioni; Superiorità dell'Occidente?; Il problema dell'Islam; La risposta cristiana al sacrificio).