Trentasettesimo Rapporto sulla situazione sociale del Paese 2003
Autori e curatori
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 714,      1a edizione  2003   (Codice editore 141.8)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 61.00
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846452665

Presentazione del volume

"Non c'è dubbio che, in questo momento, la società italiana abbia bisogno e diritto di dare voce a quel che sta sperimentando nel suo interno, visto che la sua dinamica profonda è continuamente rimossa". Con questa apertura le Considerazioni generali del 37° Rapporto Censis/2003 vogliono mettere in evidenza "le grandi pur se silenziose novità" di questo periodo, al di là della logica "declino o sviluppo", visto che da tale logica la società appare quest'anno "disormeggiata".

Dove sembra dirigersi, invece? Verso una ricerca di qualità localistica della vita, con una diffusa propensione "borghigiana" da parte degli italiani; verso un implicito primato della "convivialità", nella vita in comune e nell'accoglienza reciproca; verso una crescente tendenza ad instaurare virtuosi "stili di vita"; verso la maturazione a livello individuale di un'etica della responsabilità, sempre più relazionale; ed infine, sul piano economico, verso la ricerca di un "noi" operante come sottosistema: nella tendenziale convergenza di interessi delle centinaia di medie imprese a fare sinergia nella competizione internazionale; nella formazione di consistenti "geocomunità" nell'area orientale e centro-settentrionale del Paese.

Nella seconda parte del Rapporto, La Società Italiana al 200 3, vi è un'analisi delle principali fenomenologie dell'anno, tra cui: i comportamenti di consumo; l'inflazione con effetti diseguali; la latente fragilità degli anziani; la crescita del lavoro imprenditoriale fra gli immigrati.

Nella terza e quarta parte si trovano le analisi settoriali: la Formazione, il Lavoro, il Welfare, il Territorio, i Soggetti economici, la Comunicazione, i Processi innovativi, la Sicurezza e la Legalità.

La Fondazione CENSIS (Centro Studi Investimenti Sociali) svolge dal 1964 una costante ed articolata attività di ricerca in campo socio-economico. L'attività della Fondazione si è sviluppata nel corso degli anni attraverso lo svolgimento di indagini sociologiche ed economiche, rapporti di consulenza e iniziative culturali di diverso tipo (convegnistiche, seminariali, editoriali). L'insieme di queste attività viene svolto sia autonomamente, sia attraverso contratti di ricerca per conto di Organi Costituzionali, Ministeri, Amministra-zioni regionali, provinciali e comunali, Camere di Commercio, Associazioni imprenditoriali, Istituti di credito e Fondazioni bancarie, Aziende private, Associazioni professionali e Organismi internazionali.

Dal 1967 il CENSIS realizza il Rapporto sulla situazione sociale del Paese. Giunto quest'anno alla sua 37° edizione, il Rapporto annuale viene considerato il più qualificato e completo strumento di interpretazione della realtà italiana.

Indice


Parte I. Considerazioni generali
Parte II. La società italiana al 2003
Spinte centrifughe
Aggiustamenti senza rilancio
Nostalgie e frustrazioni da compattamento
Parte III. Settori e soggetti del sociale
Processi formativi
(Le tesi interpretative; La rete dei fenomeni; Gli indicatori di sistema)
Lavoro, professionalità, rappresentanze
(Le tesi interpretative; La rete dei fenomeni; Gli indicatori di sistema)
Il sistema di welfare
(Le tesi interpretative; La rete dei fenomeni; Gli indicatori di sistema)
Territorio e reti
(Le tesi interpretative; La rete dei fenomeni; Gli indicatori di sistema)
I soggetti economici dello sviluppo
(Le tesi interpretative; La rete dei fenomeni; Gli indicatori di sistema)
Parte IV. Mezzi e processi
Comunicazione e cultura
(Le tesi interpretative; I giovani e i media; Gli indicatori di sistema)
Processi innovativi
(Le tesi interpretative; La rete dei fenomeni; Gli indicatori di sistema)
Sicurezza e legalità
(Le tesi interpretative; La rete dei fenomeni; Gli indicatori di sistema).