La comunicazione dei rischi ambientali e per la salute. Strategie di comunicazione del rischio e analisi di alcuni casi reali
Autori e curatori
Contributi
Mauro Bompani, Luigi Bruzzi, Luca Carra, Bruna De Marchi, Carlo Gelosi, Claudio Muccioli, Mauro Palazzi, Alberto Ravaioli, Antonio Zuliani
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 176,      1a edizione  2004   (Codice editore 229.6)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21.50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846461025

Presentazione del volume

Si parla oggi sempre più spesso e in diversi contesti di rischi ambientali e per la salute, ma non sempre con il necessario rigore e con la dovuta chiarezza e correttezza informativa.

In generale, le strategie comunicative, sia in materia di rischi ambientali sia sanitari, nel nostro Paese sono scarse e improvvisate, quando non addirittura assenti.

Molto spesso Amministrazioni Pubbliche, Autorità sanitarie e ambientali, Istituzioni, si trovano di fronte a situazioni di rischio per la salute (vere o presunte) dove la gestione efficace del problema è principalmente affidata alla capacità di comunicazione dell'organizzazione.

Questo libro intende fornire gli strumenti per una corretta applicazione della comunicazione dei rischi alle differenti categorie di soggetti (decisori politici, operatori tecnico-scientifici, il grande pubblico), ma anche per migliorare nel pubblico la comprensione delle difficoltà di comunicazione.

Attraverso esperienze dirette degli autori e suggerimenti di contenuti educativi che permettano alle differenti categorie di soggetti (decisori politici, operatori tecnico-scientifici, il grande pubblico) di comprendere con correttezza il problema della comunicazione, vengono fornite le conoscenze che servono per affrontare la questione comunicativa basata meno sull'emotività e più sulla razionalità.

Il libro è articolato in due parti principali: una prima, più generale, affronta il carattere metodologico della comunicazione del rischio da parte di alcuni soggetti interessati (esperti, comunità scientifica, media, amministrazioni pubbliche, autorità sanitarie e ambientali) una seconda, più specifica, affronta l'analisi di alcuni casi reali di comunicazione su alcuni rischi (Sars, campi elettromagnetici, diossina, sgombero di una città).

Con un taglio didattico e divulgativo il testo è rivolto a diversi soggetti, esperti e non esperti, associazioni, media, amministrazioni, autorità, e a tutti coloro che si occupano di rischi ambientali e per la salute, ma anche al cittadino comune, perché ognuno di noi è sempre un potenziale operatore della comunicazione del rischio.

Paolo Bevitori lavora presso l'ARPA (Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'Ambiente) di Rimini, dove si occupa da anni di agenti fisici, con particolare riferimento all'inquinamento elettromagnetico.

Indice


Alberto Ravaioli , Prefazione
Luigi Bruzzi , Introduzione
Bruna De Marchi , Alleanze interdisciplinari e partecipazione pubblica per la governance di vecchi e nuovi rischi
(Dialoghi o monologhi?; Una storia più volte raccontata; Domande, richieste, preoccupazioni: sempre le stesse; Formulazioni diverse di problemi comuni: verso un dialogo? Un esempio paradigmatico; Bibliografia)
Carlo Gelosi , La sviluppo della comunicazione di pubblica utilità in Italia
(Premessa; Il percorso del cambiamento della Pubblica Amministrazione; Alcuni elementi di rapida trasformazione; Bibliografia)
Mauro Palazzi , La comunicazione del rischio nella Aziende Sanitarie
(Premessa; Quale tipo di comunicazione per quale tipi di rischio; Dalla persuasione alla partecipazione: l'evoluzione storica della comunicazione del rischio nelle Amministrazioni Pubbliche; L'Azienda Sanitaria e gli altri attori nella comunicazione del rischio; Elementi fondamentali e metodi per la comunicazione del rischio; Lo stato attuale e le prospettive della comunicazione del rischio nelle Aziende Sanitarie (AS); Bibliografia)
Mauro Bompani , La comunicazione delle Agenzie ambientali. Supporto alle decisioni, gestione delle emergenze, costruzione delle identità
(La comunicazione ambientale non esiste; La comunicazione di Arpa Emilia-Romagna; Alcune tesi sulla comunicazione nel conflitto ambientale; Documenti; Bibliografia)
Luca Carra , I media e la comunicazione del rischio
(Un giornalismo che insegue le emergenze e i rischi; Il pericolo di un giornalista come piromane o come pompiere; Un primo esempio di polarizzazione: il caso degli Organismi geneticamente modificati. OGM; Un secondo esempio di polarizzazione: il caso dei campi elettromagnetici; Errori e rischi; Bibliografia)
Claudio Muccioli, La comunicazione del rischio nei posti di lavoro
(Premessa; Normativa in materia di igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro: evoluzione del concetto informazione-formazione; Il rischio: i rischi lavorativi; La percezione del rischio; La comunicazione del rischio; Gli attori della comunicazione nel mondo del lavoro; Bibliografia)
Paolo Bevitori , La comunicazione e la percezione del rischio. Il caso dell'inquinamento elettromagnetico
(Premessa; La percezione e la comunicazione del rischio elettromagnetico; Ricercare la soluzione; Alcune considerazioni finali; Bibliografia)
Mauro Palazzi , La comunicazione del rischio nella Sindrome Acuta Respiratoria Severa. SARS
(Premessa; L'epidemia da SARS-CoV; L'epidemia da "SARSfobia"; La comunicazione del rischio SARS; Bibliografia)
Antonio Zuliani , Analisi critica della comunicazione utilizzata per rendere possibile lo sgombero di una città
(Evento scatenante; Informazione; Strategia nei rapporti con gli organi di informazione; Divulgazione delle informazioni; Conclusione; Bibliografia)
Bruna De Marchi , Il boato della diossina


Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Pubblicità