Bullismo, bullismi. Le prepotenze in adolescenza dall'analisi dei casi agli strumenti d'intervento
Contributi
Alberto Pellai
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 358,   4a ristampa 2018,    1a edizione  2005, allegati: allegato on-line   (Codice editore 435.8)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846461940
Clicca qui per provare l'e-book

Utili Link
Il Letimbro Varaze, un argine contro il bullismo (di Valentina Oldano)… Vedi...
Presentazione del volume

La parola bullismo evoca spesso, e a torto, manifestazioni estreme di disagio e di aggressività. Eppure le prepotenze sono una realtà diffusa, strisciante, spesso negata o latente.
Riguardano tutte le scuole e i gruppi, con forme e significati di volta in volta diversi, dai riti di iniziazione alla competizione forzata, dall'esclusione apparentemente indolore di un allievo al bisogno di compensare un percorso individuale - familiare, scolastico - irto di difficoltà e che spesso si traduce in comportamenti aggressivi. Sono questi i bullismi che si nascondono nelle pieghe della routine scolastica e vengono etichettati come "ragazzate" o "scontri che fanno crescere".
Il compito di una scuola che riconosca la propria funzione educativa è, allora, quello di non chiudere gli occhi e di entrare nelle dinamiche cercando di orientarle, con interventi di prevenzione e accoglienza non episodici o con percorsi diretti al contrasto, laddove le prepotenze sono manifeste o sono una componente della "normalità".
A partire dall'esperienza diretta con insegnanti e studenti di scuola media inferiore e superiore, il volume propone stimoli alla comprensione e strumenti di prevenzione e contrasto con la convenzione sottesa che tutti possono sempre fare qualcosa, ognuno dalla propria angolazione e con diverse potenzialità ed alleanze.
L'introduzione teorica orienta la lettura di una realtà complessa nella quale sono molti gli attori e ruoli coinvolti accanto a quelli del prepotente e della vittima; essa è integrata da storie "vere" di bullismo per un incontro diretto con i ragazzi e con il mondo della scuola.
Il cuore del testo è un manuale articolato in quattro filoni: i fattori protettivi, il riconoscimento del problema, gli strumenti di intervento e, infine, un percorso di sostegno alle persone in difficoltà. Il manuale si conclude con alcuni strumenti di valutazione dei singoli incontri o dei percorsi nel loro complesso.
Strutturato, duttile, ricco di schede di lavoro già sperimentate da impiegare direttamente nelle classi, il manuale ha l'ambizione di potenziare le possibilità di intervento degli educatori - insegnanti, operatori - chiamati a condurre percorsi educativi.
L'allegato online al testo presenta indispensabili materiali di supporto - le "carte-stimolo" per avviare la discussione con la classe - oltre che ulteriori proposte di approfondimento e di attività.
Questa pubblicazione è rivolta in modo particolare ai docenti delle scuole medie inferiori e superiori, ma anche agli educatori, psicologi, operatori socio-sanitari che lavorano con adolescenti a tutti coloro che desiderano riconoscere maggiormente il fenomeno del bullismo.
Hanno collaborato: Nadia Bertolotti, Alberto Genziani, Luca Pietrantoni, Elisabetta Saviotti.

Elena Buccoliero, sociologa, si occupa di bullismo e di adolescenti sin dai primi anni Novanta. Per il Comune di Ferrara coordina l'ufficio Diritti dei Minori ed è la direttrice della Fondazione emiliano romagnola per le vittime dei reati. Dal 2008 è giudice onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna.

Marco Maggi, consulente educativo, è formatore Metodo Gordon per docenti, genitori e operatori socio-sanitari. Da circa 30 anni prevalentemente realizza attività formative di promozione nelle scuole di ogni ordine e grado. È coordinatore di progetti di prevenzione per alcuni comuni e agenzie educative. Entrambi sono autori di numerose pubblicazioni sul tema del bullismo pubblicate dalle case editrici FrancoAngeli, La meridiana ed Editrice Berti. Sono stati membri della Commissione Nazionale sul Bullismo e consulenti del Ministero della Pubblica Istruzione e della Ricerca per la realizzazione del sito www.smontailbullo.it. (dismesso e sostituito da generazioniconnesse.it).

Indice
Alberto Pellai, Prefazione. Bullismo: perché e come spezzare la catena
Elena Buccoliero,
Marco Maggi, Introduzione
Antefatto
(La storia di Franti, l'infame senza Cuore)
Che cos'è il bullismo
(Lo stereotipo del bullo; Un ideale immacolato e condiviso; Che cos'è un'azione di bullismo; Chi c'è in gioco; Il comportamento degli adulti; Le sanzioni esemplari: la sospensione di Franti; Alle spalle di Franti: una famiglia fragile e violenta; La malvagità del bullo è incapacità di relazione ed empatia?; Quando un compagno affronta il bullo alla pari; I genitori possono intervenire?; Il bullo è senza redenzione e senza futuro?)
Bullismo e conflitto: le storie
(La storia di Marika: un problema di sistema; La II F che giocava agli indiani)
Bullismo e conflitto
(Che cos'è il conflitto; Il bullismo può essere analizzato come conflitto?; Il progetto Chance: un esempio di intervento sui fattori culturali e strutturali; La nostra scuola produce bullismo?)
Bullismo e gruppo: le storie
(La storia di Alessandro)
Bullismo e gruppo
(La classe è un gruppo (o forse no); Leader formali, informali, prepotenti; Il significato delle prepotenze in diversi tipi di classi; Quando il bullo è un leader carismatico; La vittima come capro espiatorio)
Bullismo di inclusione e di esclusione: le storie
(La storia di Gianluca: la prova; La storia di Fabio: lo chiamavano Signorina)
Bullismo di inclusione e di esclusione
(Bullismo, bullismi; Il bullismo di inclusione; Il bullismo di esclusione: finalità espressive e utilitaristiche; Perché il gruppo ha bisogno del bullismo?)
Le conseguenze delle prepotenze: le storie
(La storia di Luca: dal bullismo a scuola ai problemi con la giustizia; La storia di Federico: mai più vittima!)
Le conseguenze delle prepotenze in chi le vive direttamente
(Il bullo e la vittima: ruoli, non persone; Dal ruolo all'identità; La carriera morale di chi sta ai margini; La carriera delle vittime; Giustificare le prepotenze: i meccanismi di disimpegno morale; Interventi di contrasto e meccanismi di assestamento)
Resistenze e potenzialità di intervento: le storie
(Arianna e le altre: lo scopino del bagno; La storia di Raffaele: professione capro espiatorio)
Resistenze e potenzialità di intervento
(Costruire contesti educativi significativi, potenziare il ruolo degli adulti; Interpretazione del fenomeno e adozione di interventi; Verso una politica scolastica integrata; Quando intervenire, con quali obiettivi; A chi rivolgere gli interventi; Le resistenze; Le possibilità di intervento, nonostante tutto; Una sintesi possibile)
Il manuale delle attività
Indicazioni per l'utilizzo del manuale
Prima Area: Fattori protettivi - Conoscenza di sé e autostima
(Cosa faremo insieme; Mi presento; Emozioni-sentimenti; Bisogni; Piacersi di più; L'autostima)
Seconda Area: Focalizzazione sul problema bullismo
(Cos'è il bullismo; Il bullismo ci riguarda?; Chi mi facilita, chi mi ostacola; Chi attacca; Chi subisce; Chi resta a guardare)
Terza Area: Intervento sulle prepotenze in atto
(Bullismo verbale; Bullismo e divisione del potere; Bullismo e differenza culturale; Bullismo e omosessualità; Un caso estremo: la storia di Lorenzo; Lavorare sui sistemi)
Quarta Area: Supporto ai compagni e gestione dei conflitti
(Saper comunicare; Saper aiutare chi ha un problema; L'assertività; Il conflitto; La negoziazione; La mediazione)
Concludendo: I feedback finali e un video didattico
Strumenti di valutazione
Bibliografia ragionata per argomenti
Laboratorio formativo per docenti e operatori
Materiale da scaricare online
Gli autori.