Rischio sismico, territorio e centri storici. Atti del Convegno Nazionale Sanremo (IM), 2-3 luglio 2004
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 448,      1a edizione  2005   (Codice editore 1820.108)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 39.00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846467386

Presentazione del volume

Convegno Nazionale

La messa in sicurezza del territorio, nei riguardi di eventi calamitosi, rappresenta oggi uno dei principali obiettivi delle Amministrazioni chiamate ad operare nella pianificazione e nella gestione del territorio. In tale ambito, il rischio sismico costituisce uno dei principali elementi di criticità, anche per il possibile innesco di altre incidentalità. Solo un’oculata diagnosi sulle vulnerabilità del territorio può consentire di prevenire l’insorgenza di danni o, più realisticamente, di mitigarli fortemente. Il Convegno ha inteso porre a confronto diverse ed attuali esperienze sul rischio sismico e sulle sue possibili implicanze nel territorio, con una particolare attenzione alla salvaguardia dei centri storici.

Esperienze riferite sia alla ricerca scientifica che a recenti e concreti accadimenti che hanno chiamato in causa tutte le diverse competenze istituzionali. Promossa dalla Provincia di Imperia e dalla Facoltà di Ingegneria di Genova, nell’ambito di “Genova 2004, Capitale Europea della Cultura”, la manifestazione ha inteso favorire ed accelerare il processo di interazione tra il mondo Accademico e quello della Pubblica Amministrazione, chiamata ad operare nel delicato settore della difesa del territorio.

Sergio Lagomarsino è professore ordinario di Tecnica delle Costruzioni presso la Facoltà di Ingegneria di Genova. È dedito all’attività didattica e di ricerca nei settori del rischio sismico, della risposta sismica delle costruzioni in muratura, del consolidamento degli edifici storici e monumentali. In occasione delle ultime emergenze sismiche ha fornito alla Protezione Civile il proprio supporto scientifico ed organizzativo nel rilievo dei danni alle chiese. È inserito in commissioni ministeriali e nei consigli scientifici di diverse associazioni del settore. Ha partecipato all’organizzazione di molti convegni nazionali ed internazionali.

Pietro Ugolini è professore di discipline urbanistiche alla Facoltà di Ingegneria di Genova. Coordinatore scientifico di progetti nazionali e comunitari, ha al suo attivo numerose pubblicazioni scientifiche. Ha affrontato temi inerenti la messa in sicurezza del territorio da eventi calamitosi naturali oltre più generali problemi di riassetto urbano e infrastrutturale. È membro di centri di ricerca e responsabile scientifico di due laboratori di ricerca universitari. È stato consulente tecnico-scientifico di vari organismi di interesse pubblico. Membro di commissioni, comitati e gruppi di lavoro e relatore e/o moderatore di convegni nazionali ed internazionali.

Indice


Sessione I. Il ruolo delle istituzioni nella prevenzione e nella mitigazione del rischio sismico
Luciano Marchetti, La gestione dell’emergenza territorio per il patrimonio culturale
Elvezio Galanti, Indirizzi per l’identificazione della vulnerabilità dei centri storici e dei beni culturali – Macrobiettivo dipartimento per la protezione civile
Guglielmo De Luigi, Anna Doris Genesin, Realizzazione di un progetto per la simulazione del rischio sismico ai fini di protezione civile nella Regione Liguria
Gianfranco Floridda, Adempimenti regionali connessi all’Ordinanza n° 3274/2003 della Presidenza del Consiglio dei Ministri e successive modifiche ed integrazioni
Pietro Ugolini, Il contributo della ricerca ad un approccio istituzionale integrato
Sergio Logomarsino Patrimonio culturale e rischio sismico
Sessione II. Progetto PRIN: La salvaguardia di valori storici, culturali e paesistici nelle zone sismiche italiane
Renato Rozzi, Specificità delle valutazioni di rischio sismico nei centri storici a fini di politiche di prevenzione
Floriana Pergalani, Vincenzo Petrini, Analisi delle pericolosità del centro urbano di Salò
Roberto Passalacqua, Daniele Spallarossa, Simone Baroni, Valutazione su GIS della vulnerabilità dei versanti soggetti ad azioni sismiche
Pietro Ugolini, Linee di indirizzo, strumenti e procedure tecniche per la valorizzazione e messa in sicurezza dei centri storici
Adriana Galderisi, Analisi di vulnerabilità sistemica dei tessuti storici e scenari di danno: il caso Napoli
Scira Menoni, Fabio Corgiati, Vulnerabilità di aggregati edilizi e costruzione di scenari con applicazioni nel centro storico di Salò
Irene Giustina, Gian Paolo Treccani , Rischio sismico e conservazione del patrimonio costruito – Una ricerca sul centro storico di Salò
Chiara Rostagno, Carlotta Coccoli, Barbara Scala, Ripartizioni post-sismiche e memorie dell’evento nel caso di Salò: alcune linee di tendenza
Giovanni Resta, Luca Fiorito, Francesca Pirlone, Un approccio sistemico alla valutazione del territorio: il caso di Cervo e del suo centro storico
Adriana Galderisi, Andrea Ceudech, Il terremoto del 23 novembre 1980 a Napoli: la ricostruzione del danno funzionale nella prima settimana post-evento
Pietro Ugolini, Francesco Conelli, Francesca Pirlone, Il sistema territoriale allo stato neutro e in fase di emergenza a causa di evento sismico: applicazione nella Valle San Lorenzo
Fabrizio Bottini, Pianificare in tempo di pace
Giulia Pesaro, La conservazione dei centri storici in zona sismica: un approccio economico
Sessione III. La vulnerabilità sismica del costruito nei centri storici
Antonio Borri, Vulnerabilità e riduzione del rischio sismico del costruito nei centri storici della Regione dell’Umbria
Filomena Papa, Giulio Zuccaro, Meccanismi di collasso sotto sisma secondo MEDEA e possibili tecniche di mitigazione
Alberto Cherubini, Parametri per analisi di rischio sismico dei centri storici
Antonio Martinelli, Alberto Lemme, Silvia Peppoloni, Giuseppe Di Capua, Vulnerabilità sismica e danno agli edifici in muratura dei centri storici: il caso studio di Ripabottoni. Un esempio di integrazione tra dati ingegneristici e geologici
Donatella Benetti, Strumenti per la valutazione dell’esposizione e della vulnerabilità dei centri storici a scala territoriale
Cosmo Mercuri, Strumenti per la valutazione dell’esposizione e della vulnerabilità dei centri storici a scala urbana
Ferruccio Ferrigni, I tessuti urbani del ponente ligure: un paradigma di cultura sismica locale?
Caterina F. Carocci, La lettura critica del costruito dei centri storici
Guido Guidano, Il rilievo dei centri storici: documento di conoscenza e strumento essenziale di intervento
Giuseppe Di Capua, Silvia Peppoloni, Floriana Pergalani, Effetti locali nei centri storici: la scheda per valutazioni qualitative sui siti di edifici strategici e monumentali
Sessione IV. Progetto GNDT: Analisi di scenario nella Liguria Occidentale e soluzioni per la conservazione dei centri storici
Sergio Lagomarsino, Il progetto GNDT – Liguria Occidentale: obiettivi, risultati e prodotti
Claudio Eva, Daniele Spallarossa, Simone Barani, Caratterizzazione della pericolosità sismica della Liguria Occidentale
Fabrizio Pelli, Effetti di amplificazione locale nell’analisi probabilistica della pericolosità sismica su scala territoriale
Ezio Faccioli, Luisa Frassine, Daniela Finazzi, Carmine Cauzzi, Amplificazione morfologica e simulazione del terremoto ligure del 1887 con metodi avanzati
Sonia Giovinazzi, Sergio Lagomarsino, Sonia Parodi, Esposizione e vulnerabilità del costruito in provincia di Imperia
Luigia Binda, Anna Anzani, Angela Baila, Daniela Penazzi, Tipologie murarie e costruttive nei centri storici
Andrea Balbi, Sergio Lagomarsino, Il rischio sismico del patrimonio monumentale: il caso della provincia di Imperia
Vera Pessina, Andrea Balbi, Il GIS a supporto della valutazione di rischio sismico: un approccio integrato a diversa scala territoriale ed ampio campo di indagine
Sessione V. La vulnerabilità sismica nei sistemi insediativi
Roberto Busi, Visione impiantistica e visione organica nella progettazione della città sicura
Francesco Laveglia, Il rischio sismico in Provincia di Imperia: pianificazione e gestione della emergenza
Gian Franco Grosso, Massimo Spano, Il programma provinciale di previsione, prevenzione e pianificazione della emergenza in relazione al rischio sismico
Irene Cremonini, Uso delle valutazioni di esposizione e vulnerabilità sismica dei sistemi urbani nel processo di formazione di piani urbanistici e programmi complessi
Gianluca Ghiglione, Vulnerabilità sismica e protezione civile in provincia di Cuneo: stato attuale e prospettive
Daniela Belziti, Le risque sismique, le territoire et les centres historiques: la mise en sécurité, la sauvegarde du patrimoine et le développement durable
Maurizio Tira, Rischio sismico e sicurezza dell’ambiente urbano : verso una ridefinizione del pubblico interesse nella pianificazione comunale
Pietro Ugolini, Valutazioni di vulnerabilità dei sistemi insediativi
Paola Mazzotti,
Regione Marche: Recupero e riduzione della vulnerabilità di centri storici danneggiati dal sisma 1997