Diversabilità e integrazione. Orizzonti educativi e progettualità
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 144,      1a edizione  2005   (Codice editore 1121.9)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 17.00
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846467485

Presentazione del volume

Handicap - Diversabilità - Integrazione. Le parole definiscono una realtà già data o contribuiscono a ricrearla? Con quali immagini rappresentiamo il diversamente abile? È un oggetto inguardabile, fastidioso e ingombrante o un soggetto di diritti e di valore?

Nel testo si riflette sulla dimensione culturale dell'handicap attraverso i contributi della pedagogia speciale e delle più recenti modalità di classificazione del "funzionamento" umano ( Icf , Oms 2001) mettendo in rilievo la necessità di un contesto familiare, scolastico, sociale che permetta l'espressione e lo sviluppo delle potenzialità di ciascuno.

Alla storia degli handicappati si può far corrispondere una storia dei modelli di comprensione e di intervento in cui dall'esclusione si approda, grazie anche alla graduale estensione del principio dell'educabilità e passando attraverso le fasi della paura, dell'incertezza e della fiducia, alla stagione dell'integrazione. Se ne delineano le ragioni e i significati, dal sentirsi interi allo stare e fare con gli altri qualcosa di significativo fino all'elaborare e realizzare il proprio progetto di vita; ciascuno di questi dischiude un orizzonte educativo, uno scenario fatto di progetti, di obiettivi, di attività e di strumenti per realizzarli. E tutti si riuniscono in un più ampio ed essenziale orizzonte di senso, ovvero il benessere o la qualità della vita della persona in situazione di handicap.

Lo scopo di questo lavoro, rivolto agli insegnanti, agli operatori dei servizi socio-sanitari, ma anche ai genitori, è quello di contribuire a formare professionalità umanamente avvertite capaci di integrare le rispettive competenze. Per questo si è voluto saldare la riflessione pedagogica con l'indicazione di percorsi operativi e di buone prassi per l'attuazione dell'integrazione scolastica e sociale.

Domenico Resico è professore a contratto di Pedagogia speciale presso la SSIS dell'Università di Genova e collabora con la cattedra di Pedagogia speciale della Facoltà di Scienze della formazione. Oltre a vari articoli comparsi in volumi collettanei e riviste specializzate, ha pubblicato con G.F. Ricci e M. Calza, Il benessere nei reparti pediatrici , Del Bucchia, Lucca, 2000. Il suo ultimo lavoro è Continuità educativa. Ragioni significati strumenti , Caroggio, Genova, 2004.

Indice


Giovanni Ricci, Professore Associato di Pedagogia Speciale Università di Genova, Prefazione
Diversabilità, handicap e partecipazione sociale
(Diversità, differenza, diversabilità; Handicap, svantaggio, competizione; Connessioni provvisorie tra minorazione e handicap; Fattori handicappanti e partecipazione sociale; La redici culturali dell'handicap)
Verso una pedagogia dell'integrazione
(La difficile storia della differenza; I modelli di comprensione e di intervento: dall'esclusione all'integrazione; Il cambiamenti di prospettiva. Orientarsi all'integrazione)
Per un'integrazione scolastica e sociale
(Educabilità e integrazione; Integrazione, significati e orizzonti educativi; Integrazione e progetto di vita; Integrazione: tecnica o cultura?)
Pedagogia speciale e scuola
(Ambiti della pedagogia speciale scolastica; Diversabilità tra realtà e progettualità; Segnali di qualità dell'integrazione scolastica; Professionalità e ruolo del docente di sostegno)