Risolvere problemi, dentro e fuori dalle organizzazioni. Una guida al problem solving metodologico
Autori e curatori
Livello
Dati
pp. 208,   figg. 44,  3a ristampa 2018,    1a edizione  2005   (Codice editore 561.314)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23.50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846467911

In breve
Questo libro non propone né "ricette" né procedure rigide. Vi troverete invece una logica di pensiero e d’azione applicabile a campi molto diversi, fondata su criteri chiari, corredata da avvertenze operative e resa praticabile da strumenti.
Presentazione del volume

Questo libro tratta di come risolvere problemi di qualsiasi natura, dei quali non si conosca inizialmente gran che, se non il disagio che ci provocano. Certo, per far ciò occorre metodo (ed è proprio ciò che il libro tenta di esporre: il cosiddetto "approccio metodologico al Problem Solving"), ma è necessaria anche la fede in almeno due assiomi:
- qualsiasi problema può essere rappresentato in modo da poterlo affrontare;
- ogni problema si può affrontare, governandone il processo di soluzione, anche senza essere un esperto della specifica materia.
Chi ci prova, si pone certamente una o più delle seguenti domande:
- C'è un filo d'Arianna che possa seguire, per orientarmi nel labirinto del mio problema?
- Ma qual è davvero il mio problema? Vale la pena di affrontarlo? E insieme a chi?
- Posso fidarmi dell'esperienza_ e degli esperti?
- Perché esiste questo problema? Che cosa lo determina?
- Che cosa posso fare per risolverlo, in modo che non si ripresenti?
- Come faccio a decidere tra più alternative di soluzione, tutte legittime, praticabili e apparentemente utili?
- Come posso organizzare un piano d'azione per risolvere il mio problema, che non mi crei altri problemi, nuovi e ancora peggiori?
Questo libro propone un percorso di risposta ampio e articolato.
Non cercate però al suo interno né "ricette" né procedure rigide. Vi troverete invece una logica di pensiero e d'azione applicabile a campi molto diversi, fondata su criteri chiari, corredata da avvertenze operative e resa praticabile da strumenti. L'autore ha tentato di non esaurire le energie del lettore nella comprensione di un testo troppo "difficile". Anzi, si augura che egli ne conservi il più possibile per investirle nel gioco libero e felice di "provare" subito quanto il metodo propone e di "vedere se funziona" nella sua realtà.

Adriano Pennati è partner fondatore di Satef - Sviluppo e Analisi di sistemi e Tecnologie Formative s.r.l. (www.satef.com), società che opera nel campo della consulenza formativa e dello sviluppo organizzativo. Padre di tre figli ormai adulti, è stato continuamente coinvolto dai problemi che ciò comporta. Nella sua più che ventennale esperienza d'imprenditore si è trovato, ovviamente, ad affrontarne molti altri. Da consulente e formatore, ha assistito i suoi clienti nell'affrontare i loro problemi ed li ha allenati a farlo essi stessi con metodo. L'autore considera questo libro un "precipitato" solo relativamente stabile della sua esperienza; sarà quindi grato a chi segnalerà possibili linee di sviluppo. Il suo indirizzo e-mail è pennati@satef.com. Tenterà di rispondere a tutti.

Indice


Introduzione: per chi è questo libro
Il problema dei problemi: "Qual è il problema?"
(Queste cose, in realtà, non accadono mai...; Anzitutto, prendere atto: che cosa, davvero, non va come vorremmo?; "Troppi piloti stupidi"; Prima di tutto: che cos'è mai un "problema"?; Precisare e segmentare, segmentare e precisare; Una questione di priorità; Un'ultima nota: che cosa significa "risolvere"?; Una sintesi del metodo; Proviamo)
Intermezzo: "Che farne dell'esperienza?"
(Castelli, spie e pericolose alabarde; Mamme, alberi e lampioni; L'approccio esperienziale alla soluzione dei problemi. i mille vantaggi, i rischi radicali; L'approccio innovativo alla soluzione dei problemi: "Così non gioco più!"; C'è davvero una terza via: l'approccio metodologico; Come scegliere l'approccio più indicato al nostro caso?: Una sintesi del metodo; Proviamo)
Capire perché: la diagnosi
(Caro diario...; Le meraviglie del possibile, ovvero della larghezza degli imbuti; Ishikawa e le spine di pesce; Filtrare le ipotesi con la forza del pensiero; Che cosa abbiamo in mano, a questo punto?; Falsificare le ipotesi, in gloria Popper; Una sintesi del metodo; Proviamo)
E ora, che fare?
(Risolvere è decidere; Il condominio esemplare; Obiettivi, requisiti e sporchi trucchi)
È tempo di decidere
(La storia si ripete: il possibile continua ad essere meraviglioso; Selezionare le soluzioni senza confrontarle tra loro?; Come rischio non si elimina, ma non valutarlo è stupido; Scegliere non è subire: la testa e la pancia, dentro e fuori dalle organizzazioni; Una sintesi del metodo; Proviamo)
Pianificare l'imprevisto
(Dieci milioni di scarpe sinistre; "Pianificare" non è "ingessare"; Criticità potenziali, problemi possibili, soluzioni preventive: ancora grazie, ing. Murphy!; Oh, l'emergenza!; Lo sport meno praticato dopo il Quiddditch; Infine, i controlli; Una sintesi del metodo; Proviamo)
Risolvere insieme
(Da solo o con altri?; Liberare l'intelligenza collettiva; Alcune eresie sulle organizzazioni; Altre eresie, in materia di famiglia e di coppia; Una sintesi del metodo; Proviamo, anzi provate...)
Conclusioni: che farsene di tutto questo?
Appendice 1. Il problem solving nei processi di Miglioramento continuo
Appendice 2. Schede sugli strumenti
Appendice 3. Bibliografia essenziale
Le nostre spedizioni verranno sospese dal 19 Dicembre al 6 Gennaio (inclusi).

Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access