Dai sensi un apprendere. Percorsi di apprendimento, innovazioni metodologiche e didattiche nell'esperienza dell'Università dell'immagine
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 160,      1a edizione  2006   (Codice editore 1071.2.1)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846473547

Presentazione del volume

Dall'inizio della storia dell'umanità si è pensato che i sensi fossero dei canali privilegiati per migliorare il nostro apprendimento: visto, tatto, udito, olfatto e gusto hanno accompagnato da sempre l'uomo nel suo percorso di consapevolezza.
L'Università dell'Immagine, secondo le parole del fondatore Fabrizio Ferri, ha iniziato la sua sperimentazione didattica partendo dal concetto di immagine: l'armonia creata dal lavoro integrato dei sensi.
Da questo primo input gli autori hanno costruito metodi e filosofie educative; formalizzato il contributo didattico di numerosi autori presenti negli insegnamenti e nei materiali utilizzati; reso evidenti i percorsi didattici facendo entrare il lettore nel "mood" dell'UI.
I creativi a cui questa scuola si rivolge, infatti, sono aperti ad una concezione di immagine basata sull'integrazione di tutti i sensi e non sulla specializzazione in uno di essi; su una creatività a tutto campo; su una forma mentale aperta ad ogni spunto; su una motivazione etica della creatività e della professionalità attraverso competenze, flessibilità, espressione ed una preparazione culturale diversificata e adeguata alle aspettative del mercato.
Nessun settore e nessuna attività aziendale possono permettersi di sottovalutare l'esigenza di una maggiore creatività, dal momento che questa non può essere considerata come una prerogativa delle sole imprese cosiddette creative (moda, design, editoria, ecc.). Tutte le imprese devono saper anticipare il cambiamento con posizionamenti originali e sostenibili.
La metodologia di studio dell'UI fornisce un contributo rilevante alla creazione di competenze particolari che le imprese non sono in grado di sviluppare internamente e che hanno difficoltà a trovare all'esterno. Inoltre, il lavoro sui sensi e sulle percezioni sensoriali permette di creare nuovi profili professionali e nuove realtà imprenditoriali in diversi contesti.
Il volume si indirizza quindi a tutti coloro che lavorano professionalmente con i "sensi" (manager, imprenditori, creativi, ecc.) e a tutti coloro che vogliono sviluppare una professionalità formativa e consulenziale con essi.

Andrea Ceriani è amministratore di KKIEN Enterprise, società di formazione e consulenza per lo sviluppo delle risorse umane. Consigliere Regionale di AIF Lombardia, è collaboratore per alcuni importanti eventi formativi come il Forum Formazione di Somedia. È docente nella Facoltà di Scienze della Formazione all'Università Cattolica di Milano ed è autore di diverse pubblicazioni in campo formativo e consulenziale, tra le quali Il viaggio dell'eroe. Menti mappe e visioni per vivere il cambiamento nel 3° millennio (FrancoAngeli, 2005); Lo specchio magico. Manuale del moderno formatore (Armando, 2005).

Valeria Nigro ha conseguito la laurea in Scienze dei processi formativi ed ha svolto un lungo periodo di stage presso l'Università delI'Immagine. Attualmente è formatrice presso KKIEN Enterprise, dove si occupa dello sviluppo di attività e percorsi formativi ispirati alla percezione sensoriale.

Indice


Andrea Ceriani, Valeria Nigro, Introduzione
Il "senso" pedagogico
(L'educazione sensoriale; L'autoeducazione e il rispetto della libertà)
Apprendere dalla psicologia
(Gestalt e dintorni; Il costruttivismo: l'irrompere della soggettività; La zona di sviluppo prossimale e lo scaffolding)
Rudolf Steiner e la scuola del Bauhaus
(L'antroposofia pedagogica steineriana; La "rivoluzione" del Bauhaus)
I processi sensoriali, la percezione e la sinestesia
(La sensazione; La percezione; La sinestesia)
L'UI: "l'immagine è l'armonia definita dal lavoro integrato dei sensi
(Da città industriale a città dell'immagine e della creatività: nascita di Fondazione Industria e dell'UI; Organico e struttura: fondazione e scuola; Il secolo dell'impoverimento sensoriale e l'importanza della rivoluzione del concetto di polisensorialità; La metodologia didattica dell'UI: formazione attraverso l'educazione integrata dei cinque sensi; L'attivismo e l'educazione degli adulti; Educazione degli adulti; Tratti caratteristici della didattica dell'UI ripresi dall'attivismo e dall'educazione degli adulti; L'ammissione alla scuola e gli stage; I passaggi cruciali)
Testimonianze dei "protagonisti" dell'Università dell'Immagine
(La visione del progetto. Intervista a Fabrizio Ferri; Dai sensi alla sinestetica; Organizzazione e gestire una scuola: Tania Silvia Gianesian; Creatività e sinestetica, una ricerca sabbatica: testimonianza di Maria Sebregondi)
Appendice
Bibliografia.