Anoressia bulimia. I paradossi dell'adolescenza interpretati da un grande psichiatra francese
Autori e curatori
Contributi
Lenio Rizzo
Collana
Livello
Guide di autoformazione e autoaiuto
Dati
pp. 144,   3a ristampa 2011,    1a edizione  2006   (Codice editore 239.170)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 18,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846476074

In breve
Un testo fondamentale per i medici e i pediatri, per gli insegnanti e per i molteplici operatori che si occupano di adolescenti. Ma soprattutto per i genitori: per aiutarli nel difficile confronto con quei paradossi che spesso intralciano il cammino dei figli.
Utili Link
Sapere & Salute Se il cibo è una malattia… Vedi...
Presentazione del volume

Sono in numero sempre crescente gli adolescenti che hanno problemi di anoressia o bulimia, e per la maggior parte sono ragazze. Per lo più, si tratta di giovani che potrebbero avere tutto e che invece si chiudono in una solitudine profonda, prigioniere di un comportamento autodistruttivo.
"Ciò di cui ho bisogno è ciò che mi minaccia": è questo il paradosso fondamentale che vivono molti adolescenti, senza riuscire ad uscirne. E non è il solo.
Gli adolescenti bulimici e anoressici sono ingabbiati in una serie di contraddizioni, o "paradossi", che li imprigionano: sono giovani intelligenti e brillanti, ma non riescono a riconoscere la gravità del loro stato; per loro la soddisfazione del desiderio si ottiene solo con la non-soddisfazione; le relazioni con gli altri sono tali per cui non ne hanno mai abbastanza, ma nello stesso tempo non possono liberarsene...
Cosa fare, allora? Come aiutarli?
Philippe Jeammet ci fa toccare con mano, grazie ai tanti casi ed esempi riportati, tutta la loro vulnerabilità, ne indaga il percorso spesso caotico e tenta di comprendere e farci comprendere i fattori individuali, familiari e culturali che sono all'origine di questi comportamenti. Dedica quindi ampio spazio al tema del rapporto con i genitori, agli interrogativi laceranti che questi si pongono per ciò che ritengono di non aver saputo adeguatamente affrontare durante i primi anni di vita dei loro figli.
Un testo, dunque, fondamentale certamente per gli specialisti, ma anche per i medici e i pediatri, per gli insegnanti e per i molteplici operatori che si occupano di adolescenti. Ma soprattutto per i genitori, per aiutarli nel difficile confronto proprio con quei paradossi che spesso intralciano il cammino dei figli.

Philippe Jeammet, professore di pedo-psichiatria a Parigi, dirige il Dipartimento di psichiatria dell'adolescente e del giovane adulto all'Institut Mutualiste Montsouris.

Indice


Lenio Rizzo, Prefazione all'edizione italiana
Introduzione
Anoressia e bulimia, una coppia paradossale
(L'anoressia, condotta attiva di restrizione; Altre forme di anoressia; Uno stesso interesse per l'alimentazione; Il cibo, rivelatore dei legami con gli altri; Anoressia e bulimia, una coppia paradossale)
Annabelle: tra angelo e diavolo
All'origine dell'anoressia e della bulimia
(L'importanza della genetica; Vulnerabilità ed insicurezza interna; L'incesto, causa possibile della bulimia?; Depressione ed anoressia; L'adolescenza, fattore scatenante essenziale dei disturbi del comportamento alimentare?)
Béatrice: "La mia bulimia è mia"
Delle condotte di addiction
(La relazione di addiction; Le origini della dipendenza; Cibo e aggressività; Una ricerca di sensazioni)
Il ruolo dei genitori
(I genitori, alleati del trattamento; Il gruppo dei genitori; "Fascinazione" per il disturbo del comportamento alimentare; Senso di colpa; La ricerca del capro espiatorio; Il rifiuto del conflitto; La conclusione delle generazioni; I genitori fra loro: una funzione terapeutica; Facilitare la separazione; I limiti e i rischi del gruppo; La sofferenza, strumento di apertura verso gli altri)
Quale futuro?
(Complicazioni e mortalità; Osteoporosi e amenorrea; Rischi di sterilità; Conseguenze per la vita sociale; Guarigioni "miracolose")
Curare i disturbi del comportamento alimentare
(Chi e quando deve chiedere una visita?; La prima consultazione; Il trattamento, limite all'azione alienante del comportamento; Consentire la risoluzione dei conflitti; La psicoterapia genitoriale; Il ricovero; Le reazioni delle pazienti al trattamento; L'isolamento; Uscire dal disturbo del comportamento)
Conclusione.


  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità