Public Art. Arte, interazione e progetto urbano
Autori e curatori
Contributi
Vittorio Fagone
Livello
Saggi, scenari, interventi. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 128,   figg. 10,  3a ristampa 2015,    1a edizione  2006   (Codice editore 223.1.1)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846477569

Presentazione del volume

Con l'espressione public art ci si riferisce ad attività di commissione, a pratiche artistiche e a un campo di ricerca che hanno fatto dello spazio pubblico il luogo privilegiato di intervento. Qui l'arte punta a stabilire una comunicazione diretta tra artista e fruitore al di là di ogni mediazione colta in una prospettiva che allarga insieme scena e pubblico dell'arte. A partire dagli anni '70 commissioni di arte pubblica, largamente presenti in Europa e su tutto il territorio degli Stati Uniti, hanno diffusamente portato opere d'arte negli spazi urbani di grandi, medie e piccole città. La public art è divenuta quindi un campo molto vasto che arriva a definire una possibile zona di co-progettazione fra l'arte, l'architettura, l'urban design, il landscape e l'interaction design.
Analizzando testi teorici, esperienze d'artisti e committenze, l'autrice ripercorre l'arte pubblica nelle sue tappe storiche e critiche fondamentali: il monumento come opera astratta collocata nello spazio urbano; il site-specific degli anni '60,che ritrova il nesso mancante con il luogo; le pratiche artistiche che dagli anni '80 ad oggi hanno messo al centro il rapporto con il pubblico. Queste si scindono fra ruolo militante dell'artista sul territorio conflittuale delle trasformazioni sociali e utilizzo dell'arte pubblica come motore d'intrattenimento e attrazione economica in grandi progetti di riqualificazione urbana.
Il libro mette inoltre a disposizione dei lettori una serie di preziose informazioni su artisti, progetti, istituzioni, eventi e curatori che compongono il variegato mondo dell'arte pubblica, costituendo così una trattazione di interesse per studenti, ricercatori e professionisti dell'arte contemporanea e delle discipline del progetto urbano.

Lorenza Perelli è storica dell'arte contemporanea e docente di "Arte Contemporanea - Arte negli spazi pubblici" presso il Politecnico di Milano, campus di Piacenza. Le sue ricerche si concentrano su percorsi interdisciplinari fra arte, architettura e design. Esperta di public art, è responsabile, insieme all'artista Emilio Fantin, dell'Osservatorio di arte pubblica, centro di documentazione, ricerca e comunicazione.

Indice


Vittorio Fagone, Prefazione
Introduzione
(In tema di spazio; In tema di pubblico; Public art, un'espressione da precisare; Site specific; Germano Celant: il concetto di ambiente nell'arte; La funzione sociale dell'arte ambientale; L'arte site specific oggi; Lo spostamento del centro creativo verso gli altri: Oreste)
La committenza: casi, opere e artisti
(La commissione pubblica; Arte e città, una lunga storia; Percent for art; La legge del 2% per progetti di arte pubblica a Venezia; Torino: l'investimento nell'arte pubblica; "Arte all'Arte". La committenza privata; Creative Time e Public Art Fund; "Colori dal Mediterraneo", "Art Drive In"; I new media; Gianni Motti; Programma "Nuovi Committenti"; Arte nella natura)
Dal pubblico al centro dell'opera, all'opera generata dallo spettatore
(Che cosa rende un'opera adatta allo spazio pubblico?; Il nesso opera/luogo nell'arte site specific; Il pubblico al centro dell'opera; La centralità del pubblico fino a oggi; L'arte audience oriented e audience generated; Il 'nuovo genere' di arte pubblica; Da Zio Bao di Group Material)
L'opera d'arte e il suo spazio
(Lo spazio pubblico da 'spazio muto' a spazio sociale; Arte pubblica e democrazia; La critica alla rappresentazione visiva; Il contributo dell'arte al dibattito politico; L'arte nel territorio della conflittualità sociale; Pratiche di autorganizzazione culturale; Lavorare nelle trasformazioni dello spazio pubblico: la perdita del centro)
Le tappe significative dell'arte site specific
(La scultura expanded field; Il nesso site specific delle sculture minimaliste; L'ambiente site specific della Land art; Spiral Jetty di Robert Smithson; Joseph Kosuth: significato dell'opera nel contesto; Il lavoro fra arte e architettura di Dan Graham; La città di Vito Acconci; Daniel Buren: la decorazione come costruzione; L'arte site specific nelle tre edizioni della mostra "Skulptur Projekte"; L'edizione del 1987; 1997: arte, architettura, design)
Significati recenti
(Spazio espositivo, spazio pubblico; Il pubblico al centro dell'opera; Lo spazio espositivo come contenuto dell'opera; L'arte relazionale; Felix Gonzalez-Torres; Le trasformazioni dello spazio espositivo)
Bibliografia.