L'approccio integrato alla persona diversamente abile
Contributi
Samantha Armani, Alessandro Marangi, Aldo Pastorino
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 144,   1a ristampa 2010,    1a edizione  2007   (Codice editore 1121.15)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19.00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846486288

Presentazione del volume

L'approccio alla persona diversamente abile richiede necessariamente il contributo di tutti i soggetti coinvolti nel suo processo di integrazione, dalla famiglia alla scuola, dagli enti locali alle aziende sanitarie, dai centri socio-educativi ai centri per l'impiego, dalle associazioni al volontariato.
L'unilateralità e l'autoreferenzialità che ancora oggi talora distinguono le modalità di intervento, settoriali e giustapposte, rappresentano, in questa prospettiva, esiti antistorici ed antiscientifici che si collocano nella direttrice della dis-umanizzazione e della dis-integrazione della persona, assunta di volta in volta secondo prospettive parziali, riduttive, come oggetto da esplorare, studiare, correggere, medicare, assistere, mai nella pienezza della sua soggettività, del suo poter-essere.
Alla frammentazione, allo scollamento, ai rischi della subordinazione e della gerarchizzazione, ai pericoli della regressione e dell'infelicità, si deve contrapporre la necessità di un approccio integrato, insieme clinico-terapeutico, psicopedagogico, assistenziale, emotivamente curato, disciplinarmente differenziato, professionalmente condiviso, in grado di coniugare sinergicamente le risorse disponibili con l'attenzione alla globalità dell'essere persona che, proprio in virtù della sua graduale conquista di autonomia, della coscienza di sé e delle proprie potenzialità, finalmente messe nella condizione di poter essere espresse, non può essere esclusa da un significativo e sempre più radicale coinvolgimento.
Lo scopo di questo lavoro, rivolto agli insegnanti e agli operatori dei servizi socio-sanitari, ma anche ai genitori, è quello di contribuire a costruire una cultura dell'integrazione capace di salvaguardare quella consonanza d'intenti e quella continuità di interventi di cui l'approccio integrato si sostanzia.

Giovanni F. Ricci è professore associato di Pedagogia speciale e di Pedagogia interculturale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Genova. È autore di numerosi articoli e saggi. Ha scritto con M. Calza e D. Resico, Il benessere nei reparti pediatrici, Lucca, 2000; ha curato Dal "curare" al "prendersi cura". Bisogni e servizi educativi per un bambino ospedalizzato, Roma, 2003 e con Lanzetti C., Piscozzo M., Ospedalizzazione pediatrica ed educazione, Milano, in corso di stampa presso questa casa editrice.
Domenico Resico è professore a contratto di Pedagogia speciale presso la SSIS dell'Università di Genova e collabora con la cattedra di Pedagogia speciale della Facoltà di Scienze della Formazione. Oltre a vari articoli e saggi ha pubblicato Continuità educativa. Significati Ragioni Strumenti, Genova, 2004 e, in questa stessa collana, Diversabilità e integrazione. Orizzonti educativi e progettualità, Milano, 2005.

Indice


Domenico Resico, Introduzione
Samantha Armani, Le immagini della diversità
(La qualità della vita; Le categorie concettuali; La discriminazione del diverso; Un'immagine della diversità: l'immigrato; Un'immagine della diversità: il diversamente abile)
Domenico Resico, La famiglia del diversamente abile: attese, problemi, potenzialità
(Complessità della condizione umana e familiare e "semplicità" dell'educazione; La famiglia come struttura in equilibrio provvisorio; La famiglia del diversamente abile: attese, risorse, educazione)
Domenico Resico, Dalla casa all'aula: inserimento o integrazione?
(Continuità e discontinuità tra famiglia e scuola; Dalla scolarizzazione separata all'integrazione; La qualità dell'integrazione scolastica: alcuni indicatori)
Alessandro Marangi, L'integrazione scolastica nella scuola dell'infanzia non statale
(Inquadramento giuridico-culturale e diffusione della scuola non statale; Scuola non statale e integrazione: tra passato e presente; Nodi problematici e prospettive)
Alessandro Marangi, La vita adulta del diversamente abile: assistenza, autonomia, imprenditorialità
(La scuola come ponte tra infanzia e condizione adulta; Il percorso educativo-assistenziale; Il percorso lavorativo)
Alessandro Marangi, La ricreazione di sé. Percorsi ludici, espressivi, artistici del diversamente abile
(Dalla preistoria alla storia dell'handicap; La percezione della diversità; L'espressione delle diversità)
Aldo Pastorino, Il sistema delle autonomie locali nei servizi socio-sanitari
(Assetto urbano e realtà assistenziale; L'organizzazione del sistema; Leggere il territorio)
Giovanni F. Ricci, Il volontariato tra volontarismo, donazione e professionalità
(Il velleitarismo dell'educare; Ambienti educativi tra tradizione e progettualità innovativa; L'educare dell'educatore-pedagogista; L'educatore speciale in situazioni speciali; Dignità dell'uomo e di tutti gli uomini; Dalla prospettiva assistenzialistica a quella educativa promuovente; Il volontario educatore da educare?; Il compito del volontariato; Educare al volontariato attraverso la scuola; Sussidiarietà come via al volontariato; Relazioni e relazione educativa; Dalla parte di George)
Giovanni F. Ricci, Conclusioni
Bibliografia
Gli Autori.