Design in-formazione. Rapporto sulla formazione al design in Italia
Autori e curatori
Contributi
Gillo Dorfles
Livello
Studi, ricerche. Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 240,   figg. 107,     1a edizione  2007   (Codice editore 7.4)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 28.50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846486134

In breve
Uno studio sulla formazione al design in Italia, l’occasione per riflettere su cento scuole pubbliche e private, sui diversi approcci, sulle caratteristiche, sul futuro. Si approfondiscono dati quantitativi relativi a: didattica, numero degli studenti, tasse di iscrizione, numero dei laboratori ecc. Inoltre una serie di interviste a imprenditori, dirigenti, docenti, esperti e progettisti, che aprono un sipario tra formazione, futuro professionale e mondo del lavoro.
Utili Link
Libero Quotidiano AAA Cercansi falegnami provetti (di Giulia Cazzaniga)… Vedi...
CasAmica A scuola di design (di Irene Guzman)… Vedi...
Vedi...
Industria del Mobile Le scuole di design si contano… Vedi...
L'Uomo Vogue Project training rises the market (di Carlo Branzaglia)… Vedi...
Il Bagno Oggi e Domani Recensione… Vedi...
Presentazione del volume

Come ogni settore produttivo anche il comparto della formazione al design necessita di strategie, di una politica di sviluppo, di leggi di sostegno, di strumenti di qualificazione e di premio, di attenzione politica. Lo studio sulla formazione al design in Italia è l’occasione per riflettere su cento (troppe o poche?!) scuole pubbliche e private, sui diversi approcci, sulle caratteristiche, sul futuro. Da una parte con l’obiettivo di capire e conoscere, puntuale analisi descrittiva del comparto, delle necessità richieste, delle varie funzioni, dei profili più ricercati. Dall’altra per dare una traccia di riferimenti semplici e chiari per spunti di riflessione.
Si comprende come le scuole eccellenti possono e debbano essere un luogo cruciale intorno a cui costruire il senso di identità delle comunità di design, un’importante occasione di incontro e un punto di riferimento non solo per quanti operano al loro interno (studenti fra di loro e docenti), ma anche per i creativi esterni e per le imprese.
Una lettura per chi vuole esplorare più a fondo il mondo della formazione ma anche una guida unica, di orientamento per tutti quei giovani che vogliano realizzare se stessi con professioni nuove, coinvolgenti, stimolanti.

“Questa importante e approfondita indagine sulla situazione della formazione per il design in Italia compiuta da Dalia Gallico, era senz’altro opportuna per permettere, non solo al pubblico profano ma agli stessi protagonisti di questa disciplina, di rendersi conto di quale sia l’attuale posizione, la consistenza, e soprattutto di quali siano gli aspetti positivi (per fortuna parecchi) e quelli negativi (purtroppo ancora molti), del settore.
La serietà di questa rassegna che vede, credo per la prima volta, analizzata e controllata la situazione del design in quello che è il suo versante più delicato, quello dell’informazione e della promozione, potrà certamente chiarire una fase estremamente confusa come l’attuale, ricondurre più ordine e metodo soprattutto nell’insegnamento delle diverse materie, sancire finalmente quali siano i confini e le mete del design, e come si siano evolute”. (Gillo Dorfles)

Dalia Gallico Architetto. Presidente di ADI Lombardia e Coordinatore dell’Osservatorio territoriale del Design Lombardo. È responsabile di ARTLab, laboratorio strategico di comunicazione visiva a Palazzo Reale e titolare di una società di consulenza per l’attività di ricerca e sviluppo. Svolge attività didattica presso il Politecnico di Milano, Facoltà del Design (Trend&Concept design), l’Accademia di Comunicazione (Politiche del Made in Italy) e coordina per la Camera Nazionale della Moda i corsi di alta formazione. È membro di Comitati Scientifici e Centri Studi e ha coordinato numerosi progetti e programmi di sviluppo per conto di Amministrazioni (per il Comune di Milano il Sistema Informativo Turistico, lo studio di riorganizzazione del Castello Sforzesco, i progetti preliminari per la Città della Moda) ed Enti (Forum Innovazione, Teatro alla Scala ecc.). Pubblicista, conduce continui studi sulle nuove tendenze, tecnologie e le loro valenze comunicative e applicazioni.

Indice


Gillo Dorfles, Prefazione
Introduzione
La Struttura. Le Aree e gli Approcci
Le 100 Scuole per il Design. Unicità e Pluralità
(Liguria – Piemonte; Lombardia; Trentino – Veneto; Emilia Romagna – San Marino; Toscana; Umbria – Marche; Lazio; Sud e Isole)
La Formazione in Cifre. Numeri e Statistiche
Università e Scuole Pubbliche
Scuole Private
Master
Formazione Internazionale. Lezioni “Made in Italy” per studenti stranieri
Design Education & Corporate Partner. Verso una rete globale delle scuole di Dersign (ICSID)
Sviluppo della formazione creativa nei processi aziendali. Innovare e Rinnovare
Le professioni più richieste dal mercato del lavoro. Una indagine con il Sistema informativo Excelsior
Lezioni di design. Dialogo creativo tra il prodotto, la strategia e la comunicazione
Ipotesi per l’evoluzione futura della Formazione. Come sostenerla e incoraggiarla?
Emanuela Cavalca Altan, Interviste critiche alla professione
Flaviano Celaschi, Angela De Marco, Interviste critiche alla formazione
Indice analitico.