Etica informatica diritto
Autori e curatori
Contributi
Marco Cossutta, Paolo Heritier, Fabio Macioce, Giorgia Marzotto, Angelo Montanari, Federico Puppo, Claudio Sarra, Rosalia Scuderi
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 252,   2a ristampa 2013,    1a edizione  2008   (Codice editore 503.2)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 26.00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846496102
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 18.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856819212
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
I problemi più rilevanti provocati dall’informatizzazione, con particolare attenzione al metodo e alla prassi del giurista, del legislatore, del giudice. I saggi spaziano dal problema della mediazione telematica del giurista alle questioni di tecnoetica in intelligenza artificiale, robotica e bionica, dal processo come algoritmo al problema del metodo nell’ipertesto, dalle prospettive del processo nell’era digitale alla relazione tra «cyberethics» e deontologia forense…
Utili Link
La Previdenza Forense Recensione (di Marco Vianello)… Vedi...
Presentazione del volume

L'impiego diffuso della tecnologia informatica e telematica propone nuove e rilevanti questioni al giurista dell'epoca contemporanea.
Ne sono consapevoli gli studiosi che, senza la determinazione di un percorso predefinito di ricerca, sono stati coinvolti nel presente lavoro al fine di esplorare i problemi più rilevanti che sta provocando l'informatizzazione nella società odierna, con particolare attenzione al metodo e alla prassi del giurista, del legislatore, del giudice.
Infatti, i saggi che sono parte di questo lavoro spaziano dal problema della mediazione telematica del giurista alle questioni di tecnoetica in intelligenza artificiale, robotica e bionica; dal processo come algoritmo al problema del metodo nell'ipertesto; dalle prospettive del processo nell'era digitale alla relazione tra "cyberethics" e deontologia forense; dai limiti della c.d. applicazione automatica della legge al fenomeno delle identità virtuali e del contratto "point and click".

Paolo Moro, avvocato, è titolare dell'insegnamento di Informatica giuridica nell'Università di Padova (sede di Treviso), nonché docente di Elementi di Informatica giuridica e di Teoria e tecnica dell'argomentazione giudiziale nella Scuola interateneo di specializzazione per le professioni legali di Padova. Tra i soci fondatori del Cermeg (Centro di Ricerche sulla Metodologia Giuridica), associazione di studiosi di varie università italiane e straniere, è direttore della Scuola Forense dell'Ordine degli Avvocati di Pordenone. Tra le sue pubblicazioni si segnalano: La via della giustizia. Il fondamento dialettico del processo (Pordenone 2001); I diritti indisponibili. Presupposti moderni e fondamento classico nella legislazione e nella giurisprudenza (Torino 2004); L'informatica forense. Verità e metodo (Cinisello Balsamo 2006).

Indice


Paolo Moro, Presentazione
Paolo Moro, Il giurista telematico. Informatica giuridica ed etica della mediazione
Angelo Montanari, Questioni di tecnoetica in intelligenza artificiale, robotica e bionica
Marco Cossutta, Dieci riflessioni intorno al processo come algoritmo
Paolo Heritier, Verso una teoria della virtualità giuridica. Il problema del metodo nell'ipertesto e la questione della libertà
Fabio Macioce, Il processo nell'era digitale. Problemi e prospettive
Claudio Sarra, Cybernethics e deontologia forense
Federico Puppo, Alcune riflessioni sui limiti della c.d. applicazione automatica della legge. L'esempio del decreto penale di condanna
Rosalia Scuderi, Le identità virtuali. Un fenomeno giuridico postmoderno
Giorgia Marzotto, Il contratto point and click. Il problema dell'autonomia contrattuale
Gli autori.