Guida alla certificazione base di project management in sanità

Livello
Testi per professional. Testi advanced per professional
Dati
pp. 160,      1a edizione  2009   (Codice editore 1065.37)

Guida alla certificazione base di project management in sanità
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856812015
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856809923
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Una versione ampliata della fortunata Guida alla certificazione base di project management, completata da nuovi elementi e schede descrittive, che permettono di tener conto degli aspetti peculiari dei progetti sanitari.

Presentazione del volume

Per chi opera in team di progetto il possesso di una specifica certificazione costituisce un'attestazione di professionalità, mentre per le organizzazioni avere project manager certificati rappresenta una solida leva per la diffusione al proprio interno della cultura di project management.
Questo testo propone una versione ampliata della Guida alla certificazione base di project management (Angeli, 2008) a cui sono stati aggiunti alcuni nuovi elementi di conoscenza, e di relative schede descrittive, che permettono di tener conto di quegli aspetti peculiari dei progetti sanitari che i project manager del settore devono considerare e conoscere. Chi lavora nel mondo della sanità e conosce le logiche organizzative delle strutture sanitarie capirà subito perché il project management può essere la soluzione ai molti problemi che quotidianamente "colpiscono" chi ha funzioni direttive e responsabilità di governo.
Il project management, per essere sempre e continuativamente "la soluzione" e non diventare mai "il problema", deve essere adottato quotidianamente come elemento di cultura comune. Le organizzazioni sanitarie devono uscire dalla fase di un project management "uomo-dipendente" - che è quella che viviamo attualmente - in cui si crea la funzione e si ottengono risultati solo se, casualmente, troviamo chi è in grado di fare il project manager aziendale. Devono invece passare a quella in cui, grazie a specifici corsi di formazione e certificazione, possono fare riferimento a persone esperte in project management e quindi finalizzate al raggiungimento degli obiettivi e capaci di aumentare il valore.

Maurizio Dal Maso è direttore sanitario dell'Azienda Policlinico Umberto I di Roma e docente di Economia Sanitaria all'Università di Firenze e di Economia e Organizzazione Sanitaria all'Università La Sapienza di Roma.
Enrico Mastrofini, vice-presidente dell'Istituto Italiano di Project Management, è uno dei curatori della Guida alla certificazione base di project management, Angeli, 2008.
Eugenio Rambaldi, presidente dell'Istituto Italiano di Project Management, è uno dei curatori della Guida alla certificazione base di project management, Angeli, 2008.

Indice



Eugenio Rambaldi, Introduzione
Maurizio Dal Maso, Perché una certificazione base di project management in sanità
Enrico Mastrofini, La certificazione base ISIPM
Gli elementi di conoscenza della certificazione ISIPM
(Gruppo A. Conoscenze di contesto; Progetto; Project management; Program management; Processi di project management; Avvio; Pianificazione; Esecuzione; Controllo; Chiusura; Approccio sistemico e integratore; Contesto e stakeholder; Fasi del progetto (ciclo di vita); Criteri di successo; Strategie di progetto, requisiti e obiettivi; Valutazione del progetto; Gruppo B. Conoscenze tecniche e metodologiche; Strutture gerarchiche di progetto; Gestione rischi e opportunità di progetto; Gestione ambito del progetto e deliverable; Gestione configurazione e modifiche; Gestioni dei costi di progetto; Gestione delle risorse di progetto; Gestione dei tempi di progetto; Valutazione dell'avanzamento; Gestione contrattualistica e acquisti di progetto; Gestione documentazione e reportistica; Gestione della qualità di progetto; Gruppo C. Conoscenze manageriali di base; Sistema di gestione per la qualità; Sicurezza, salute e ambiente; Finanza e aspetti legali; Strutture organizzative e progetti; Gestione dei processi di cambiamento (change managent); Gestione delle comunicazioni; Standard e normative; Gruppo d. Conoscenze comportamentali; Leadership; Negoziazione; Team building/team working; Risoluzione dei problemi (problem soling); Orientamento al risultato
Conflitti e crisi; Motivazione; Etica; Gruppo E. Conoscenze applicative specifiche; Bisogno/domanda di salute; Produzione/offerta di prestazioni sanitarie; Organizzazione sanitaria; Valutazione economica dei servizi; Valutazione dei sistemi sanitari; La qualità in sanità; Normativa sanitaria e project management; Mappa mentale della certificazione base ISIPM)
Appendice 1 - Le certificazioni internazionali di project management disponibili in Italia
Appendice 2 - Schema di corrispondenza tra certificazione ISIPM, ICB IPMA, PMBOK e PRINCE 2
Indice analitico
L'Istituto Italiano di Project Management
I curatori.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi

Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Pubblicità