Percorsi della visione. Ragghianti e l'estetica del cinema
Autori e curatori
Argomenti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 128,      1a edizione  2011   (Codice editore 284.39)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 17.50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856835076

In breve
In occasione del centenario della nascita di Carlo Ludovico Ragghianti (1910-1987), il volume studia l’opera del grande storico e critico d’arte da un’angolatura estetica e storico-filosofica. Muovendo da alcuni motivi portanti dell’estetica di Croce, Ragghianti si è “avventurato” nel territorio, quasi inesplorato in Italia negli Anni Trenta, del cinema, dando vita a uno dei contributi più originali all’estetica cinematografica.
Presentazione del volume

Storico e critico d'arte tra i più importanti del Novecento, coscienza politica tra le più vive della storia italiana contemporanea Carlo Ludovico Ragghianti (1910-1987) rappresenta un punto di riferimento anche per quanti si occupano di estetica e di filosofia. A cento anni dalla nascita del grande critico questo libro ne studia l'opera da un'angolatura estetica e storico-filosofica. Crociano, ma non certo ortodosso, Ragghianti ha contribuito a chiarire, rinnovandoli profondamente, alcuni motivi portanti dell'estetica di Benedetto Croce: dalla questione dei linguaggi artistici e delle loro relazioni, al tema, in Croce tormentatissimo, del ruolo della tecnica nell'ambito del "fare" artistico.
Movendo dai principi dell'estetica e della critica di Croce, Ragghianti si è poi "avventurato" nel territorio, quasi inesplorato in Italia negli anni Trenta, del cinema: ne è nato uno dei contributi più originali all'estetica cinematografica nel quale vengono richiamati problemi essenziali - il nesso tra immagine e parola, lo statuto artistico del cinema dopo la diffusione del sonoro, i legami tra cinema e teatro - che proiettano l'opera di Ragghianti nel più ampio contesto europeo, in stretta relazione con teorici del calibro di Rudolph Arnheim, Béla Balázs o Sergej M. Ejzenstejn. Tuttavia, a differenza di questi autori, il problema del cinema si situa, per Ragghianti, nell'orizzonte di una complessa teoria delle arti. Impossibile cioè parlare di cinema e del suo statuto artistico senza entrare nel merito della struttura espressiva e formale propria delle arti della visione.
Con un originale "movimento di pensiero" Ragghianti amplia il contributo teorico sul cinema in una vera e propria teoria della arti e della critica d'arte il cui risultato più rilevante è l'ideazione e la realizzazione dei critofilm.

Vincenzo Martorano ha conseguito il dottorato di ricerca in Studi Filosofici presso l'Università di Cassino sotto la guida di Raffaele Bruno. Già borsista dell'Istituto italiano per gli studi storici di Napoli è attualmente professore a contratto di Estetica presso l'Università degli Studi di Cassino. Studioso dell'estetica di Benedetto Croce ha pubblicato nel 2008, per i tipi della Franco Angeli, il volume Estetica e teoria della storiografia. Studio sulla prima filosofia di Benedetto Croce (1893-1900).

Indice
Introduzione
Teoria del cinema e delle arti in Ragghianti: linguaggio, espressione, tecnica
(I due tempi della "mobilitazione della critica crociata per il cinematografo": espressione e tecnica; Cinema, pittura e fattore tempo; La natura linguistica delle arti: verso una concezione non crociata del fare artistico; Dell'arte come lavoro: Ragghianti e il marxismo; La specificità dell'arte visiva: percorso e discorso)
Ragghianti e lo statuto della critica d'arte: dai Carracci alla teoria del critofilm
(Critica d'arte per immagini e la prova del linguaggio visivo; La teoria del critofilm e la piena realizzazione della criticità d'arte per immagini)
Tra immagine e parola: problemi estetici all'origine del cinema sonoro
(L'avvento del sonoro nel cinema come problema estetico in Ragghianti e Arnheim; L'elogio della visione di Béla Balázs: cinema e corporeità; Ejzenštejn e il cinema audiovisivo)
Ragghianti e Ejzenštejn
(Un modello di cinema puramente visivo: Ragghianti e la "Scalinata di Odessa"; La temporalità della pittura e il cinema)
Bibliografia
Indice dei nomi.