Conflitto e violenza nella coppia
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 268,   1a ristampa 2016,    1a edizione  2011   (Codice editore 1049.2)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35,00
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788856831139
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 24,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856842562
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume, frutto di un’indagine realizzata nella Provincia di Trento, cerca di individuare, attraverso una rigorosa integrazione teorica, sia le variabili che intervengono nel contesto e nell’esperienza dei conflitti violenti in ambito di coppia, per accertare il loro eventuale ruolo predittivo del fenomeno in questione, sia i fattori protettivi che nelle dinamiche relazionali fanno optare per strategie negoziali a fronte di conflitti.
Utili Link
Corriere del Trentino Intervista a Rose Marie Callà… Vedi...
L'Adige Intervista a Rose Marie Callà… Vedi...
Presentazione del volume

Ogni famiglia, in quanto gruppo sociale, possiede una sua dimensione politica che si esplicita nella distribuzione di potere fra i suoi componenti.
Tale distribuzione può assumere sia forme democratiche, nelle quali è presente una ripartizione del potere ugualitaria tra tutti i soggetti appartenenti al nucleo, sia forme dispotiche, nelle quali si riscontra una concentrazione massima di potere in un singolo individuo, in un singolo sesso, in un singolo ruolo. A forme di distribuzione del potere non democratiche individuabili all'interno di gruppi sociali e dunque anche nuclei familiari, si associano livelli elevati di conflitto che provocano alti livelli di stress e/o inducono così rapidi cambiamenti e trasformazioni, da comprometterne il benessere e la loro stessa esistenza. Tuttavia il conflitto, in quanto espressione di interessi diversi da parte dei membri di uno stesso gruppo, è una dimensione inevitabile delle associazioni umane. Ciò che distingue dunque le relazioni - familiari e non - non è tanto la presenza o assenza del conflitto, quanto piuttosto la modalità di espressione e di gestione di tale conflittualità. In tal senso, infatti, l'antagonismo relazionale si può tradurre in aggressione e violenza, ovvero prevaricazione, lesione della integrità e della libertà, oppure divenire occasione di crescita, di confronto, di mediazione e di negoziazione.
Il volume è frutto di un'indagine realizzata nella Provincia di Trento che ha avuto come oggetto quello di individuare, attraverso una rigorosa integrazione teorica, sia le variabili intervenienti nel contesto e nell'esperienza dei conflitti violenti in ambito di coppia, per accertare il loro eventuale ruolo predittivo del fenomeno in questione, sia i fattori protettivi che nelle dinamiche relazionali fanno optare per strategie negoziali a fronte di conflitti.

Rose Marie Callà è dottore di ricerca in Criminologia e collabora con la cattedra di Sociologia della devianza dell'Università di Trento. Per i nostri tipi ha pubblicato di recente: "La percezione della tossicodipendenza degli operatori preposti alla cura e alla riabilitazione" e "Le comunità terapeutiche: utenti e professionisti a confronto", in C. Corposanto e R. Lovaste (a cura di) (2009), Uso occasionale e dipendenza da sostanze psicotrope. Pazienti e professionisti a confronto, FrancoAngeli, Milano.

Indice


Premessa. La necessità di un modello teorico integrato per la spiegazione della violenza in ambito di coppia
Introduzione teorica
(I costrutti impiegati: "famiglia", "conflitto", "violenza"; Il conflitto; La violenza)
Per un'integrazione teorica
(Teorie interpretative sul comportamento violento; Teorie sul comportamento violento in ambito domestico; La necessità di un'integrazione teorica; L'integrazione teorica suggerita; L'integrazione teorica)
La ricerca
(La formazione delle ipotesi; Le fasi della ricerca; Lo strumento di rilevazione)
La descrizione dei risultati
(Analisi descritta; Le condizioni lavorative del collettivo di riferimento;La ripartizione delle mansioni domestiche tra i partner della coppia; Analisi inferenziale di primo livello; L'effetto delle variabili di controllo; Conclusioni sui risultati dell'analisi della varianza; Analisi della regressione multipla; Discussione sui risultati dell'analisi inferenziale di primo livello; Analisi inferenziale di secondo livello)
L'applicazione della teoria dei conflitti di Coser nella comprensione della violenza di coppia
(I conflitti realistici; I conflitti irrealistici; La rivalsa nei confronti del partner. L'integrazione dei conflitti realisti e irrealistici; Il framerwork di Coser: un confronto con la Teoria dell'Apprendimento della violenza; Discussione sui risultati basati sul framework di Coser applicato all'indagine)
Conclusioni
Appendice metodologica
Riferimento bibliografici.