L'organizzazione dell'ufficio tecnico di progettazione nelle PMI. Metodi e strumenti per competere con successo
Autori e curatori
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 160,   2a ristampa 2018,    1a edizione  2011   (Codice editore 1065.64)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856836271
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856843347
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Un vero e proprio “vademecum” per direttori tecnici, direttori di produzione e di stabilimento, ma anche direttori generali e imprenditori. Sviluppando concetti e metodologie già applicati con successo dalle migliori realtà industriali, il volume fornisce alla Direzione Tecnica tutti gli strumenti e i metodi per una gestione evoluta dell’area tecnico-progettuale.
Presentazione del volume

Nelle piccole e medie imprese ci si misura quotidianamente con ritardi nei tempi di progettazione, continue modifiche al prodotto, disegni non aggiornati, costi eccessivi, ecc. In tal modo la qualità della progettazione è messa costantemente in pericolo e le tensioni aziendali interfunzionali aumentano sino a creare un clima conflittuale e non collaborativo.
In parallelo l’attività di un’impresa è fatta di pianificazione, controllo, standardizzazione, riduzione di tempi e costi, agendo in modo tempestivo e rapido. E tutto questo va fatto contestualmente a tutte le altre attività di routine, altrimenti la macchina aziendale si ferma.
Per rispondere a tutte queste e ad altre sfide il Direttore Tecnico sa che deve migliorare le performance dell’area tecnico-progettuale. Da “bravo progettista” egli deve diventare anche un “bravo gestore”, cominciando a pensare non più solo a cosa progettare ma a come progettare.
Questo libro, sviluppando concetti che vanno dalla pianificazione delle attività alla valutazione degli indicatori di performance, dalla configurazione di prodotto al PDM e attraversando metodologie quali QFD, DTC, VA/VE, DFM, DFA, FMEA, VRP già applicate con successo dalle migliori realtà industriali, fornisce alla Direzione Tecnica tutti gli strumenti e i metodi per una gestione evoluta dell’area tecnicoprogettuale.
L’impostazione pratica ed immediatamente fruibile adottata dal testo, è tale da farlo divenire un vero e proprio “vademecum” per coloro che intendono assumere un ruolo da protagonista nel cammino aziendale verso l’eccellenza. Il volume si rivolge quindi a direttori tecnici, direttori di produzione e di stabilimento, ma anche a direttori generali e imprenditori.

Guido Rufo inizia la sua carriera nel 1989 in FPT Industrie SPA, divenendo membro del Comitato Direttivo. Nel 2003 fonda T.A. Engineering Srl, azienda specializzata nella progettazione e produzione di macchine utensili speciali. Dal 2005 al 2008 è membro del Consiglio di Amministrazione di PARPAS SPA. Dal 2005 opera come Consulente di Organizzazione presso aziende del settore metalmeccanico. Chi volesse approfondire alcune tematiche trattate nel libro può contattare l’autore direttamente all’indirizzo e-mail: g.rufo@guruconsulenze.com

Indice

Introduzione
Avvertenze al lettore
Obiettivi dell’Ufficio tecnico di progettazione
(Il triangolo dei vincoli del progetto; Il triangolo dei conflitti; Tempo di sviluppo e ciclo di vita dei nuovi prodotti; Costi del prodotto dipendenti dalle scelte di progetto; Il nuovo concetto di qualità nella progettazione; Cenni sulle norme UNI EN ISO 9001; Fattori di successo e di insuccesso)
L’organizzazione dell’Ufficio tecnico di progettazione
(Il ruolo del Direttore Tecnico; Il ruolo dell’ufficio Tecnico ed i suoi “clienti interni”; La struttura organizzativa; Il budget commerciale ed il budget delle risorse)
Gli step fondamentali nel processo di progettazione
(Idea di prodotto, sviluppo e analisi di fattibilità; Le specifiche di un progetto; Pianificazione e programmazione; Programmazione e schedulazione; Il team interfunzionale nella gestione dei nuovi progetti; Redazione e rilascio delle distinte basi; Redazione e rilascio dei documenti di progetto; La gestione delle modifiche tecniche)
Gli strumenti per la gestione dei progetti
(Il sistema informativo aziendale; Il configuratore di prodotto; Il Project Data Management (PDM))
I metodi per la gestione dei progetti
(Quality Function Deployment (QFD); Design to Cost (DTC); Value Analysis e Value Engineering; Design for Manufacturability (DFM); Design for Assembly (DFA); Design for Repairing (DFR); Failure Mode and Effects Analysis (FMEA); Simultaneous Engineering; Variety Reduction Program (VRP))
Controllare la gestione e stimolare il miglioramento
(Gli indicatori di performance)
Conclusioni
Bibliografia



Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access