Habitare. Il paesaggio nei piani territoriali
Autori e curatori
Contributi
Giuliana Campioni, Gian Franco Cartei, Benedetta Castiglioni, Leonardo Chiesi, Guido Ferrara, Viviana Ferrario, Roberto Gambino, Gabriele Paolinelli, Riccardo Priore, Giulio Rizzo, Mario Sartori, Antonella Valentini, Mariella Zoppi
Collana
Livello
Studi, ricerche. Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 224,      1a edizione  2011   (Codice editore 1151.1.10)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 31.00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856836783
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 21.50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856866872
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume riferisce alla realtà italiana la proposta di alcuni argomenti relativi alla necessità e all’opportunità di un’adeguata concezione paesaggistica dei piani territoriali ordinari per la presa in carico di tutti paesaggi. Attraverso il paesaggio, strumento di indicazione e progettazione, prodotto ambientale, sociale ed economico, risulta esplorabile una via concreta per l’efficacia del governo del territorio nei termini della sostenibilità dello sviluppo.
Utili Link
Paysage Paesaggio o Panorama? (di Frederick Bradley e Gabriele Paolinelli)… Vedi...
Territorio Recensione (di Emma Salizzoni)… Vedi...
Presentazione del volume

Il principio dell'integrazione del paesaggio nelle politiche territoriali è uno dei fondamenti della Convenzione europea. Questo libro riferisce alla realtà italiana la proposta di alcuni argomenti relativi alla necessità ed alla opportunità di un'adeguata concezione paesaggistica dei piani territoriali ordinari per la presa in carico di tutti paesaggi, senza eccezioni di posizione e condizione. È attraverso il paesaggio, strumento di indicazione e progettazione, nonché prodotto ambientale, sociale ed economico, che risulta esplorabile nello scenario delineato una via concreta per l'efficacia del governo del territorio nei termini della sostenibilità dello sviluppo.
Se i destinatari tradizionali di un libro come questo sono gli studenti ed i tecnici che si occupano di pianificazione territoriale, per motivi ed in modi diversi, occorre che degli argomenti trattati si diffondano congrue consapevolezze anche fra i politici, gli operatori sociali ed economici ed i cittadini. Il testo è pertanto uno strumento per la didattica universitaria e per l'innovazione della pratica tecnica ed amministrativa, ma anche per la promozione di processi culturali che intendano riconoscere nel paesaggio una importante dimensione della contemporaneità.

Gabriele Paolinelli , ricercatore presso il Dipartimento di urbanistica e pianificazione del territorio dell'Università di Firenze, membro del Laboratorio di ricerca in Architettura e Ecologia del Paesaggio e docente di Architettura del Paesaggio alla Facoltà di Architettura, ha insegnato alla Facoltà di Economia dello stesso ateneo e alla Facoltà di Agraria dell'Università di Bologna. Ha pubblicato vari contributi di studio e ricerca e curato numerosi incarichi di pianificazione e di progettazione paesaggistica. Svolge consulenze per enti e istituti pubblici ed aziende.

Indice


Ringraziamenti
Abbreviazioni generali,
Giulio G. Rizzo,
Prefazione
Gabriele Paolinelli, Introduzione
Parte I. Nove più uno argomenti: la tesi
Gabriele Paolinelli, Uno: sulla centralità del paesaggio
(Un teorema e i suoi postulati; Discussione preliminare; Quadro degli argomenti della centralità)
Gabriele Paolinelli, Antonella Valentini, Nove argomenti di pianificazione
(Motivazioni della proposta; Argomenti della tesi in discussione)
Parte II. La crisi della tesi
Riccardo Priore, Un cambiamento di idee e norme (curare ogni paesaggio)
(Attori e spettatori; Limiti della legislazione italiana; Una prospettiva di innovazione)
Mariella Zoppi, Patrimonio comune e bene unitario (integrare il paesaggio in ogni piano)
(Concezioni storiche e ambiguità contemporanee; Alcuni nodi di efficacia paesaggistica; L'unica ipotesi percorribile)
Gian Franco Cartei, Una prospettiva difficile ma necessaria (integrare le competenze)
(La primazia dello Stato sulla disciplina paesaggistica ed il ruolo subordinato degli enti locali; La separazione delle competenze quale conseguenza del principio di gerarchia degli interessi: il contributo della Corte costituzionale; Il principio dell'integrazione e la sua consacrazione: la Convenzione europea del paesaggio; La Convenzione ed il ruolo ricoperto dalle collettività locali; Il possibile recupero del principio di integrazione e del coordinamento delle funzioni: la realizzazione dei nuovi paesaggi)
Leonardo Chiesi, Paesaggio, territorio e popolazione. Due nodi problematici (conoscere la percezione sociale)
(Due nodi problematici; Il problema della "popolazione"; Il problema della "percezione")
Benedetta Castiglioni, Percorsi di landscape literacy (sensibilizzare e formare)
(Popolazione e paesaggio nella Convenzione europea; Paesaggio come strumento; La lettura del paesaggio; Sensibilizzare, educare, formare, partecipare, ascoltare)
Mario Sartori, Paesaggio delle comunità, paesaggio dei cittadini (Procedere con partecipazione)
(La partecipazione pubblica; La partecipazione e la Convenzione europea del paesaggio; Esperienze metodologie di partecipazione sul paesaggio; Dall'analisi partecipata alla pianificazione-progettazione partecipata (anche in rete); Conclusioni)
Roberto Gambino, Patrimonio e senso del paesaggio (riconoscere il patrimonio territoriale)
(La centralità del paesaggio; Il contesto: il senso del paesaggio; La settima tesi: riconoscere il patrimonio territoriale)
Giuliana Campioni, Guido Ferrara, Paesaggi al futuro (immaginare e attuare scenari)
(Pianificazione territoriale urbanistica e sostenibilità del paesaggio; Criteri e metodi per gestire i paesaggi bioculturali; Condizioni essenziali per il futuro dei paesaggi bioculturali)
Viviana Ferrario, Il paesaggio e il futuro del territorio (osservare e programmare)
(Il paesaggio come strumento nel contesto contemporaneo; Il paesaggio indica; Il paesaggio e l'immagine condivisa del territorio; Un esperimento: i "paesaggi tendenziali"; Il piano e l'osservatorio; ricapitolando, il piano è utile al paesaggio? E il paesaggio è utile al piano?)
Gabriele Paolinelli, La concezione paesaggistica del piano territoriale può divenire una realtà utile e normale?
Bibliografia
Indice delle fotografie
Profili degli autori.