Esperienze e problemi del movimento socialista fra le due guerre
Autori e curatori
Contributi
G. Caredda, E. Collotti, P. Dogliani, B. Groppo, G. Manacorda, M. G. Mancini, L. Marrocu, C. Natoli, A. Panaccione, L. Rapone, G. Rovida, A. Salsano, M. Telò, B. Tobia
Livello
Dati
pp. 344,      1a edizione  1987   (Codice editore 527.34)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 41.50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820423803

Presentazione del volume

Nei primi anni Venti la socialdemocrazia risorge dal crollo della Seconda Internazionale provocato dall'"Unione Sacra" del 1914, e si afferma nei principali paesi europei come forza di governo, contrapponendosi al modello della «rivoluzione russa» che si verrà rivelando sempre più improponibile per le società di capitalismo avanzato.

La crisi del '29 coglie il movimento operaio organizzato indebolito dalla contrapposizione 'frontale tra socialdemocrazia e comunismo e apre il varco alla reazione radicale che culmina con l'avvento di Hitler al potere.

Gli anni che seguono sono profondamente segnati da questa sconfitta storica. Essi tuttavia si caratterizzano anche per una vasta riflessione politica e teorica sulla crisi mondiale del capitalismo, sul fascismo e sul pericolo di guerra, che, per quanto riguarda la socialdemocrazia, si concreta in una molteplicità di apporti e di indirizzi: dall'elaborazione del socialismo di sinistra, che confluisce nell'esperienza dei fronti popolari, alle politiche di piano e alle prime esperienze di Stato sociale realizzate in Svezia, che troveranno ampia applicazione nell'Europa del secondo dopoguerra.

I contributi qui raccolti ruotano attorno a questi temi analizzati, in un'originale ottica comparativa, nella realtà dei singoli paesi e nella loro valenza internazionale. Vengono così messi a fuoco, con metodo rigoroso e con Il supporto di una vasta documentazione di prima mano, problemi che solo di recente si sono posti all'attenzione degli studi storici.

Indice

Gastone Manacorda - Presentazione
La concezione dell'internazionalismo nel movimento socialista fra le due guerre
Bruno Tobia - Evoluzione e crisi del concetto di comunità internazionale del partiti socialisti
Patrizia Dogliani - Progetto per un'Internazionale "aclassista": i socialisti nell'organizzazione internazionale del lavoro negli anni Venti
Bruno Groppo - Un tentativo di risposta alla crisi economica: la commissione mista dell'Internazionale socialista e della Federazione sindacale internazionale per la lotta contro la disoccupazione (1930-1931)
Andrea Panaccione - Il problema Europa nel socialismo degli anni Trenta
Mario Mancini - Politica internazionale ed equilibri interni nel Labour Party alla fine degli anni Trenta: il caso del Labour Spain Committee
Organizzazione dell'economia, problemi istituzionali e crisi della democrazia nell'ideologia e nella prassi dei partiti socialisti
Leonardo Rapone - Governo dell'economia e problema dello stato nel planismo belga e francese
Aldo Agosti - Per una radiografia del movimento sindacale negli anni Venti: appunti di ricerca
Alfredo Salsano - Americanismo, planismo e corporativismo nel socialismo francese tra le due guerre
Mario Telò - Socialdemocrazia, politica economica e tendenze corporatiste da Weimar al compromesso svedese
Giorgio Caredda - i socialisti francesi nel regime di Vichy
Azione politica ed esperienze di governo del partiti socialisti
Claudio Natoli - L'autocritica socialista dopo il 1933: l'emergenza del fascismo e la riflessione sull'esercizio del potere
Enzo Collotti - Un partito socialista nella grande crisi: politica e organizzazione nella socialdemocrazia austriaca
Luciano Marrocu - Il Labour Party nel sistema politico britannico (1918-1931)
Giorgio Rovida - Note sull'azione politica del movimento socialista spagnolo tra il 1931 e il 1937