Il ritorno del medium. Teorie e strumenti della comunicazione
Autori e curatori
Livello
Saggi, scenari, interventi. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 132,   3a ristampa 2015,    1a edizione  2011   (Codice editore 1381.1.16)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856839678
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 11,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856867398
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il saggio affronta i grandi processi di cambiamento che stanno riguardando il mondo dei media, il loro potere e la loro influenza. In particolare getta luce sulle nuove forme imposte dalla Rete e dal diffondersi di fruizioni personalizzate.
Presentazione del volume

Nei primi decenni del Novecento, il medium è stato considerato uno strumento estremamente potente, ma negli ultimi anni le ricerche empiriche condotte soprattutto nell'ambito dei cultural studies hanno messo in evidenza il ruolo attivo che gli individui sono in grado di svolgere rispetto ai messaggi che ricevono.
Da qualche tempo, però, si stanno evidenziando dei segnali di rinascita di una concezione che tende nuovamente a interpretare il medium come uno strumento di comunicazione potente. Certamente il contesto attuale è differente rispetto al passato: prevale infatti il modello del "medium personale", che prevede una fruizione contrassegnata da interpretazioni specifiche per ogni singolo individuo, il che potrebbe far pensare che si stia indebolendo il ruolo esercitato dal medium. In realtà, quest'ultimo sta sperimentando altre strade che confermano comunque un suo importante ruolo all'interno della società. In particolare, esso sta assumendo le forme impostegli dalla Rete, che connette direttamente media tradizionali e media innovativi, schermi e messaggi, persone e culture.
Sono questi i temi analizzati in questo volume, il cui obiettivo è mettere in luce i principali processi di cambiamento che hanno riguardato il mondo dei media.

Vanni Codeluppi insegna Sociologia dei consumi e Comunicazione pubblicitaria presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione e dell'Economia dell'Università di Modena e Reggio Emilia. Per i nostri tipi ha pubblicato i volumi Consumo e comunicazione (1989), I consumatori (1992), La pubblicità (1997), Dalla produzione al consumo (2010). Negli ultimi anni ha pubblicato anche Il potere della marca (Torino, 2001), Manuale di Sociologia dei consumi (Roma, 2005), La vetrinizzazione sociale (Torino, 2007), Il biocapitalismo (Torino, 2008), Tutti divi (Roma, 2009), Persuasi e felici? (Roma, 2010).

Indice
Introduzione
Alle origini del medium
(Le premesse: industrializzazione e urbanizzazione; Dall'opinione pubblica alla massa; La nascita dei media)
Le teorie amministrative
(La teoria ipodermica; La teoria degli effetti limitati; La teoria matematica della comunicazione)
Le teorie critiche
(La Scuola di Francoforte; La critica statunitense; La critica europea)
L'autonomia del medium
(Harold Innis; Marshall McLuhan; Il medium come ambiente)
Il medium in crisi
(L'approccio usi e gratificazioni; La teoria dell'agenda-setting; Il punto di vista della semiotica)
I cultural studies: il medium in frantumi
(La Scuola di Birmingham e De Certeau; Dai cultural studies agli audience studies; Lo spectacle/performance paradigm)
La rinascita del medium
(La Rete è il messaggio; I mobility media; Schermi e individui: il metamedium)
Riferimenti bibliografici.