Introduzione al counselling a mediazione corporea
Autori e curatori
Collana
Argomenti
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 160,      1a edizione  2011   (Codice editore 216.1)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22.50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856844290
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15.50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856869378
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Un’introduzione esaustiva alla tecnica del counselling a mediazione corporea, nei suoi vari aspetti teorici e applicativi. Un testo di particolare interesse per psicologi, psicoterapeuti e per studenti in formazione.
Utili Link
Grounding Recensione (di L. Parmeggiani e R. F.)… Vedi...
Presentazione del volume

Il counseling a mediazione corporea focalizza l'attenzione su quelle manifestazioni corporee che possono denunciare scarso senso di autostima e di autoefficacia in campo lavorativo e/o interpersonale. Espressioni del volto, della voce, del gesto, della stessa postura del corpo vanno spesso assai al di là del parlato. Sono visibili in certe tensioni muscolari, in cedimenti, o blocchi espressivi che denunciano un senso di disagio, di insicurezza, di scarsa stima di sé.
Questo volume propone una introduzione esaustiva a questa tecnica di counselling nei suoi vari aspetti teorici ed applicativi.
Il lavoro è diviso in due sezioni.
La prima parte prende in considerazione il counseling narrativo in senso costruzionista (M. White, J. Winnslade, P.M. Spachs, J. Milner, E.O. Byrne e altri). È questa una tecnica che sottolinea l'importanza rivestita dal linguaggio quando il cliente è disposto a rileggere la realtà che sta vivendo in modo personale, dando un nome alle cose. Riserva dunque valore fondamentale al dialogo che si instaura tra counselor e cliente e il cui obiettivo deve essere quello di arrivare alla soluzione del problema. Le parole fanno il mondo, sostiene M. White, se si vuole veramente autodeterminarsi.
La seconda parte del lavoro propone una particolare modalità di conoscenza di sé: quella ottenuta attraverso il coping e l'empowerment. Infine, uno sguardo è riservato alle neuroscienze.

Luisa Parmeggiani , vive da molti anni a Roma dove esercita la professione di psicoterapeuta didatta. È uno dei membri Fondatori della Società Italiana di Analisi Bioenergetica. Tra le sue pubblicazioni: Analisi bioenergetica. In compagnia della Gradiva (Armando, 2007), Il gruppo in analisi bioenergetica (Armando, 2009).

Indice


Introduzione
Parte I. Essere in una relazione d'aiuto
Il counselling a mediazione corporea nella visione costruzionista
(Il counselling come dialogo; Importanza del linguaggio; Barriere gestuali alla comunicazione)
Fare counselling dialogando
(Costruire riformulando; L'importanza del dialogo; Quando il counselling è narrato
Esiste la gentilezza?
(Parlando di empatia; Esiste ancora la gentilezza?; Riconoscere l'egoismo)
Ampliare il proprio "possibile"
(Sviluppo individuale come empowerment; Valorizzazione delle risorse come capacità di "andare" col cliente; L'autodeterminazione; Il modello del feedback scritto e della domanda graduata; Esprimersi scrivendo)
Il fattore onestà
(Il counselling è un'arte?)
Alfred Bandura e il ricorso alla ragione
(Combattere l'irrazionale; Essere sinceri con se stessi porta a non essere falsi con gli altri; Il problema dell'illusione)
Autostimarsi bioenergeticamente
(A proposito dell'autostima; Prendiamo, ad esempio, un incontro di counselling a mediazione corporea)
Quale autostima?
(Autostima globale e autostima specifica; Autostima globale; Autostima specifica)
Il concetto di "possibilità"
(Chi ha una buona stima di sé è una persona empowered; Diversa è la persona che ha una eccessiva stima di sé; Chi ha una scarsa stima di sé)
Pensare, sentirsi, agire
(Cosa s'intende per autoefficacia personale in quanto aspettative su di sé; Si tratta di efficacia o di autoefficacia?; Come vivere il lavoro)
Saper scegliere
(Motivazione e stimolo; Rinforzo e ricompensa)
Motivazione e impegno
(Le convinzioni di autoefficacia)
E bioenergeticamente?
(Tratti di personalità visti in un'ottica bioenergetica; Sotto il profilo bioenergetico)
Parte II. Conoscersi
Autosvilupparsi, ma come?
(Cosa si intende per empowerment; Importanza dell'apprendimento; Significati dell'empowerment)
Stress e processi di coping
(La sindrome del burnout; I sintomi; Processi di coping; Fare ricorso all'intelligenza emotiva)
Indugiando sulle neuroscienze
(Un apporto delle neuroscienze; Coscienza e mente altro non sarebbero che il prodotto dell'attività della corteccia cerebrale; La mente, l'individualità, il Sé; Uno sguardo alle neuroscienze; Due emisferi; I neuroni specchio e le sinapsi)
Bibliografia.


  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità