L'avventura del progetto. L'architettura come conoscenza, esperienza, racconto
Contributi
Marco Biraghi, Ignasi de Solà Morales
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per professional
Dati
pp. 224,      1a edizione  2012   (Codice editore 81.2.1)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35.50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856845556

In breve
Un autentico e autorevole vademecum per la professione di architetto. Conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, Pietro Derossi ha attraversato numerose stagioni della cultura, della politica e della società italiana e internazionale. In questo volume affronta i temi più concreti della professione dell’architetto e si rivolge a chiunque ami l’architettura.
Utili Link
Il Giornale dell'Architettura Il canto dei cigni (di Carlo Deregibus)… Vedi...
L'Indice Recensione… Vedi...
La Stampa "L'ossessione di stupire uccide l'architettura" (Intervista)… Vedi...
Presentazione del volume

Libro in formato 15x19 cm, arricchito da numerose illustrazioni.

L'opera di Pietro Derossi, dalla fine degli anni '50 a oggi, ha affrontato la complessità del mestiere dell'architetto con un atteggiamento che unisce pratico e teoretico, materiale e mentale, concreto e astratto.
Da tale attitudine scaturisce una capacità di penetrazione delle cose dell'architettura che non perde mai di aderenza alla realtà, e che anzi continuamente si rivela capace di metterla in gioco.
I suoi saggi, raccolti per la prima volta in questo volume, affrontano i temi più concreti della professione dell'architetto: il rapporto con la committenza, la considerazione del contesto urbano, la materialità dell'edificio, il confronto con i fruitori. Nel loro insieme, tali saggi si rivolgono a chiunque ami l'architettura abbastanza da considerarla per quello che è, nella sua realtà, come qualcosa di complesso, di stratificato, di intimamente contraddittorio.
Derossi ha progettato edifici residenziali, abitazioni private, uffici, scuole, ha messo in relazione arte e spazio negli allestimenti per mostre e musei, ha dato vita a discoteche, ristoranti e numerosi oggetti di design. Oltre a ciò, ha intrecciato uno stretto dialogo con la filosofia ermeneutica. In nessuna circostanza tuttavia egli "idealizza" ciò di cui si occupa, siano essi pensieri o edifici. Piuttosto, tanto nelle sue opere quanto nel libro, egli ricorre all'ironia, ovvero alla capacità di guardare le cose da un altro punto di vista, rovesciandone - o quantomeno, innovandone - il senso. E proprio attraverso questa singolare capacità, Derossi riesce a trasmettere al lettore il "contenuto" più prezioso: l'entusiasmo per l'architettura.
Il volume, che traduce verbalmente l'esperienza da lui accumulata nel tempo, si delinea come una sorta di manuale dell'architetto, una "guida" non convenzionale, anti-dogmatica e ricca di spunti al difficile mestiere della progettazione. Non a caso, del resto, per l'autore - come attesta il titolo - architettura fa rima con avventura.

Pietro Derossi, architetto, è stato professore ordinario di composizione architettonica alla Facoltà di Architettura civile del Politecnico di Milano. Ha insegnato presso diverse università europee e americane. Ha preso parte a numerose mostre in Italia e all'estero. Tra le sue pubblicazioni: Progettare nella città (1988), Modernità senza avanguardia, in "Quaderni di Lotus" (1990), Per un'architettura narrativa. Architetture e progetti 1959-2000 (2000), Racconti di architettura (2006). I suoi lavori sono stati pubblicati sulle principali riviste nazionali e internazionali.

Brunella Angeli, architetto, collabora al corso di Storia dell'architettura contemporanea presso la Scuola di Architettura Civile del Politecnico di Milano. Fa parte di GIZMO, centro di ricerca di storia e critica dell'architettura, con cui nel 2011 ha realizzato la mostra "L'architettura che ti piace" presso il museo MAXXI di Roma. Ha redatto alcune voci per L'architettura del Novecento di Einaudi, e scrive per diverse riviste su temi di design e di architettura contemporanea

Indice


Marco Biraghi, Pietro Derossi, la cifra nel tappeto
Premessa
L'avventura del progetto
Un'architettura per raccontare
Architettura e narratività
Desiderio di un dialogo
Un'architettura senza parole?
A cosa serve l'architettura
La sequenza delle esperienze preliminari
Il progetto: conoscenza, proposta, accordo
La committenza dell'architettura
Il denaro fa da compositore
La qualità urbana
Una città che pensa la città
L'arte e la città
Restaurare la città
Il lavoro e la città
Ricordi radicali
Una storia personale
Le cose coseggiano
Jean-François Lyotard, Che cosa si cerca?
Apparato iconografico
Ignasi de Solà Morales, Un itinerario nell'opera di Pietro Derossi
Brunella Angeli, Un'altra giovinezza.