Il cancro come questione. Modelli interpretativi e presupposti epistemologici
Autori e curatori
Contributi
Alfredo Marcos
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 248,      1a edizione  2012   (Codice editore 490.101)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 34.00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856846294
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 24.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856874013
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
La ricerca oncologica può aiutarci a mettere in luce qualcosa di quel fenomeno così complesso che è la vita, aprendo nuove prospettive sulla filosofia del cancro e nuove linee di riflessione filosofica che orientano anche verso il campo della filosofia pratica e delle implicazioni etiche della ricerca oncologica.
Presentazione del volume

Siamo abituati a pensare al cancro come ad un fenomeno biologico complesso ed enigmatico, ma poche volte abbiamo pensato che la ricerca sperimentale in quest'ambito potesse offrire spunti anche per la riflessione filosofica. Eppure un confronto interessante, tra posizioni epistemologiche talvolta divergenti, sta emergendo anche nella letteratura scientifica. Questo è il panorama di riflessione su cui si articola il volume: una prima proposta che apre numerosi spunti di analisi e successivi approfondimenti.
Ne emergono problemi filosofici di rilievo che hanno a che vedere, in primo luogo, con i risultati del lavoro sperimentale e con le nuove conoscenze che ci fornisce sui viventi e le loro patologie e, in secondo luogo, con la ricerca stessa, i suoi metodi, presupposti ed implicazioni. Ci si rende conto allora che il dibattito è pieno di sfumature e che occorre identificare diversi piani nei quali è possibile discutere anche sul riduzionismo, organicismo o olismo.
Il processo neoplastico appare come una strada che può portare a una migliore comprensione dello sviluppo degli organismi, del differenziamento cellulare, dell'organizzazione tessutale e della relazione tra le strutture vive e le loro funzioni. In un certo senso, la ricerca oncologica può aiutarci a mettere in luce qualcosa di quel fenomeno così complesso che è la vita. Si aprono così nuove prospettive sulla filosofia del cancro e nuove linee di riflessione filosofica che orientano anche verso il campo della filosofia pratica e delle implicazioni etiche della ricerca oncologica.

Marta Bertolaso svolge la sua attività di ricerca presso l'Università Campus Bio-Medico di Roma. Ha collaborato in passato con l'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e altri centri di ricerca oncologica a Torino. Più recentemente si è occupata di studiare la questione del cancro dal punto di vista scientifico ed epistemologico. Fra le sue pubblicazioni: Towards an Integrated View of the Neoplastic Phenomena (Hist Phil Life Sci, 2009); The two sides of the hourglass: analytic and synthetic approaches in cancer research (Ludus Vitalis 2011); Hierarchies and Causal Relationships in the Interpretative Models of Cancer (in "Causation and Disease in the Post-Genomic Era", HPLS 2011).

Indice


Alfredo Marcos, Prefazione
Introduzione
Parte I. La complessità del cancro
Che cosa è il cancro
(Il cancro e le sue definizioni; Iniziazione e promozione: le prime evidenze di un processo e la questione della latenza tumorale)
L'eterogeneità del cancro
(Il cancro e le sue analogie con fenomeni fisio/patologici)
Parte II. Le teorie e i modelli interpretativi del cancro nella letteratura scientifica
Una prospettiva storica della ricerca sul cancro
Le Teorie eziopatogenetiche del cancro
(Somatic Mutation Theory; Tissue Organization Field Theory)
L'evoluzione dei modelli interpretativi del cancro
(Le prospettive cellulari del cancro; Le prospettive sistemiche del cancro; La prospettiva evolutiva sistemica della carcinogenesi)
Parte III. Riduzionismo e antiriduzionismo nelle teorie e modelli interpretativi del cancro
I termini della sfida per la biologia moderna
(I problemi del riduzionismo in biologia; Prospettive sistemiche e antiriduzionismo; Contesto di analisi della questione riduzionismoantiriduzionismo nei modelli interpretativi del cancro)
La prospettiva metodologica
(I modelli sperimentali elaborati dalla SMT; I modelli sperimentali elaborati dalla TOFT; La centralità del concetto di campo (funzionale) nel recupero della prospettiva sistemica; Conclusione: due diversi tipi d'indeterminazione)
La prospettiva epistemologica
(Affrontando l'eterogeneità tumorale; Presupposti epistemologici della SMT; Presupposti epistemologici della TOFT; Conclusione: explanans ed explananda)
La prospettiva ontologica
(L'ordinabilità gerarchica e la stocasticità del processo neoplastico; Conclusione: dalle teorie degli insiemi (sistemi) alle teorie degli enti (Sistemi))
Parte IV. Alcune considerazioni finali
Verso un ampliamento della nozione di causa
(Una Teoria Istituzionale per il cancro; Il cancro come mancanza di una pressione selettiva)
Considerazioni di carattere etico: la giustificazione retrospettiva della scienza sperimentale
(Dalla prospettiva della vita, dalla prospettiva della morte)
La sintesi. Verso un Approccio Integrativo nella ricerca oncologica
("Qualcosa di sbagliato o abbiamo sbagliato tutto?"; Le prospettive riduzionistiche e antiriduzionistiche nella ricerca oncologica; Riduzionismo e antiriduzionismo in biologia; Un Approccio Integrativo)
Bibliografia
Ringraziamenti.