Ben scavato vecchia talpa. Pier Luigi Zanchetta, il diritto, i diritti
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 272,      1a edizione  2012   (Codice editore 1297.29)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35.50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856846874
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 25.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856874839
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il testo rivisita la figura di Pier Luigi Zanchetta, esponente di primo piano di Magistratura democratica. Di quella esperienza gli scritti qui pubblicati costituiscono insieme testimonianza e analisi: doppiamente interessanti in un periodo – come quello attuale – in cui il disorientamento è diffuso ed è utile riandare ai princìpi e ai valori.
Presentazione del volume

"Il significato proprio ed originale di Magistratura democratica sta nell'aver combattuto la separatezza della categoria. Le varie questioni (di emancipazione sociale, di libertà, di eguaglianza etc.) percorrono ogni settore, interessano ogni categoria, si inseriscono nel più perduto interstizio della società. E così un collettivo di magistrati ha denunciato il sottile imperio delle idee dominanti (quelle della classe dominante), ha partecipato a svelare i meccanismi con cui questo si realizzava (e si realizza). Nella giustizia, come negli altri campi, si è assunto collettivamente coscienza che nessuna legge umana, e tanto meno divina, imponeva di ragionare come fin'allora si era fatto".
Così, nel 1988, Pier Luigi Zanchetta descriveva il senso dell'irrompere di Magistratura democratica sulla scena politica, istituzionale e giudiziaria italiana. Di quella esperienza gli scritti qui pubblicati costituiscono insieme testimonianza e analisi: doppiamente interessanti in un periodo - come quello attuale - in cui il disorientamento è diffuso ed è utile riandare ai princìpi e ai valori.

Pier Luigi Zanchetta è stato magistrato dal 1981 sino alla morte, intervenuta il 24 novembre 2010. Ha svolto l'intera attività professionale a Torino, dove è stato esponente di primo piano di Magistratura democratica. Collaboratore di Questione giustizia e di Diritto, immigrazione e cittadinanza, è autore di Governo e autogoverno della magistratura nell'Europa occidentale (FrancoAngeli, 1987) e di Essere stranieri in Italia (FrancoAngeli, 1991) e ha partecipato a diverse opere collettive tra cui, da ultimo, Giustizia. La parola ai magistrati , a cura di Livio Pepino (Laterza, 2010).
Livio Pepino , già consigliere della Corte di cassazione e componente del Consiglio superiore della magistratura, è stato segretario e presidente di Magistratura democratica. Attualmente è direttore della rivista Questione giustizia e presidente della Associazione studi giuridici Giuseppe Borrè. Tra i suoi libri: Autogoverno o controllo della magistratura? (Feltrinelli, 1998, con E. Bruti Liberati); L'eresia di Magistratura democratica (FrancoAngeli, 2001); Attacco ai diritti. Giustizia, lavoro, cittadinanza sotto il governo Berlusconi (Laterza, 2003); A un cittadino che non crede nella giustizia (Laterza, 2005, con G.C. Caselli); Andreotti, la mafia, i processi. Analisi e materiali giudiziari (Edizioni Gruppo Abele, 2006); Nuovo dizionario di mafia e di antimafia (con M. Mareso, Edizioni Gruppo Abele, 2008); Giustizia. La parola ai magistrati (Laterza, 2010).

Indice


Avvertenza
Note biografiche
Livio Pepino, "Solido come un pino". Poco più che un'introduzione
Una rinnovata capacità di iniziativa e di intervento nella società (1984)
Governo e autogoverno della magistratura nell'Europa occidentale (1985)
Scelte e orientamenti giurisprudenziali in tema di obiezione di coscienza e disobbedienza civile (1987)
Giurisdizione, giudici e sinistra (1988)
L'"irrilevanza del fatto" come strumento deflattivo: una via praticabile? (1990)
La giustizia oltre i tribunali. Riforme istituzionali e dintorni (1992)
Tangentopoli tra prospettive politiche e soluzioni giudiziarie (1994)
Costituzione, politica, diritti (1996)
Potere e poteri. Domande di oggi ai rivoluzionari francesi del Settecento (1998)
Lo Stato-nazione tra multiculturalismo e globalizzazione. Analisi e proposte di Jurgen Habermas (2000)
Appunti sulla deontologia dei magistrati. Riflessioni a margine di un saggio di Luigi Ferrajoli (2000)
Ordine globale e democrazia cosmopolitica (2000)
Per un nuovo concetto di tolleranza: la politica e il diritto (2001)
Lavoro degli immigrati e interessi economici: domande a economisti, sociologi, politici (e a chi sa) (2001)
I diritti e la loro forza (2003)
À la guerre comme à la guerre... Nuove guerre, antiche violenze, perenne violazione del diritto (2003)
L'interpretazione negata (2003)
"Libertà vo cercando, ch'è sì cara..." (Come l'uguaglianza) (2005)
Stato laico e interventismo della Chiesa (2007)
Legittimazione e consenso (2010)
Commiato (2010).