Welfare ambrosiano. Storia, cultura e politiche dell'Eca di Milano (1937-1978)
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 304,      1a edizione  2012   (Codice editore 1573.408)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 40.50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820403751
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 28.50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856876161
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Nel quadro dello sviluppo delle politiche sociali nell’Italia repubblicana, il volume presenta la storia dell’Eca di Milano, il maggiore e più significativo Eca nazionale, dalle origini sino al suo scioglimento nel 1978. Senza eludere limiti e debolezze, il testo evidenzia le linee evolutive dell’ente, i settori della sua attività, come pure le culture che sorreggevano quest’ultima.
Utili Link
Corriere della Sera ed. Milano Quando Milano si rimboccò le maniche (di Arturo Colombo)… Vedi...
Presentazione del volume

Il volume ricostruisce le vicende dell'Eca di Milano nel quadro dello sviluppo delle politiche sociali nell'Italia repubblicana e, più in generale, delle forme assunte dallo Stato sociale nel nostro Paese. Nell'affrontare una tematica ancora poco esplorata dalla storiografia italiana, la ricerca estende i propri orizzonti cronologici dalle origini dell'Eca sino al 1978, anno nel quale l'ente venne sciolto a seguito delle trasformazioni istituzionali determinate dall'avvento delle Regioni.
Al centro dello studio sono le politiche e le iniziative messe in campo dall'Eca quale principale soggetto erogatore di prestazioni assistenziali in ambito locale. Senza eludere limiti e debolezze, si evidenziano le linee evolutive dell'ente, i settori della sua attività, come pure le culture che sorreggevano quest'ultima. Dai profili dell'azione amministrativa al funzionamento delle strutture e dei servizi elargiti, il volume offre un'analisi completa del maggiore e più significativo Eca nazionale, dove emergono con forza i tratti originali di un operato che si rifaceva soprattutto ai principi del Welfare State e di una moderna concezione dell'assistenza.
La ricerca si fonda su una sistematica ricognizione delle fonti, che ha condotto a utilizzare prevalentemente i fondi presenti nell'archivio dell'ex Eca di Milano (Archivio ASP "Golgi Redaelli"), presso l'Archivio Centrale dello Stato di Roma e altri archivi locali, nonché su un'analisi complessiva della documentazione a stampa.

Massimiliano Paniga è dottore di ricerca e collabora con l'Università degli Studi di Milano. Si occupa di Storia contemporanea e di Storia delle istituzioni ed è autore di alcuni saggi in tema di enti locali e di Welfare. Recentemente ha pubblicato: Tra isolamento e integrazione nazionale: i sindaci di Sondrio 1859-1889 , in E. Colombo (a cura di), I sindaci del re (Bologna 2010); Ezio Vigorelli, gli Eca e la battaglia per una riforma dell'assistenza nell'Italia repubblicana , in: "Società e Storia", n. 132, 2, (Milano 2011); L'Eca di Milano e il sostegno all'infanzia abbandonata , in M. Minesso (a cura di), Welfare e minori. L'Italia nel contesto europeo del Novecento (Milano 2011).

Indice


Abbreviazioni
Introduzione
Nel segno della continuità. L'Eca di Milano negli anni del fascismo
(Le politiche sociali nello Stato fascista; L'Eca di Milano: organizzazione e funzionamento; Gli anni della guerra; Una riforma impossibile: l'Ecfa)
Una moderna concezione dell'assistenza nell'Italia repubblicana?
(Milano nel dopoguerra; Ezio Vigorelli e la sicurezza sociale; La gestione commissariale; La circolare ministeriale del 31 agosto 1946; I lineamenti dell'azione dell'Eca; I ristoranti e le mense popolari; Una forma di coordinamento assistenziale: il soccorso invernale)
Tra vecchi problemi e modernizzazione. Gli anni Cinquanta
(Le influenze della politica; Il bilancio di previsione per l'esercizio; Nuove professionalità: gli assistenti sociali Un cambiamento incompleto; La nascita della Gestione autonoma ristoranti e mense (Garme); Gli istituti amministrati; L'Istituto post-sanatoriale "Fratelli Bruno e Fofi Vigorelli")
Trasformazioni sociali e nuovi equilibri tra anni Sessanta e Settanta
(Gli investimenti patrimoniali; L'Eca di Milano negli anni del "miracolo economico"; Il nuovo Regolamento generale amministrativo del 1965; Un lento declino; L'avvento della Regione e la fine dell'Eca)
Indice dei nomi.