Critica e progetto. Architettura italiana contemporanea
Autori e curatori
Contributi
Marco Biraghi, Federico Bucci, Paolo Desideri, Mauro Galantino, Giovanni Leoni, Vincenzo Melluso, Enrico Molteni, Marco Mulazzani, Sergio Pace
Livello
Saggi, scenari, interventi. Testi per professional
Dati
pp. 184,      1a edizione  2012   (Codice editore 81.2.2)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 37.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820408978

In breve
Una presentazione delle opere di cinque tra i maggiori studi italiani di architettura, in un dialogo intenso con autorevoli storici e critici dell’architettura.
Presentazione del volume

Libro in formato 15x19 cm, arricchito da numerose illustrazioni e progetti

Produzione architettonica e dimensione storico-critica hanno intrattenuto in passato fecondi rapporti, in particolar modo nel corso della fortunata stagione degli anni sessanta e settanta, che ha visto l'Italia recitare un ruolo da protagonista sulla scena mondiale. Negli anni successivi tali rapporti si sono progressivamente affievoliti, finendo per cessare quasi del tutto in tempi più recenti. Difficile dire a quale delle due componenti ciò sia da ascrivere. Crisi della critica e crisi dell'architettura in realtà sono sempre l'una specchio dell'altra, e difficilmente si potrebbe pensare di rianimare l'una senza riattivare contestualmente anche l'altra.
La circostanza di questo proficuo riavvicinamento tra critica e progetto è stata la prima edizione della rassegna annuale "Architettura italiana contemporanea", un ciclo d'incontri sul tema dell'abitare, svoltosi al Parma Urban Center nella primavera del 2010.
Coordinati da Dario Costi, Marco Biraghi e Baukuh, Federico Bucci ed Enrico Molteni per Liverani/Molteni, Giovanni Leoni e Paolo Desideri per ABDR, Marco Mulazzani e Mauro Galantino, Sergio Pace e Vincenzo Melluso, hanno dato vita a cinque intensi momenti di dialogo costruiti intorno alla presentazione delle opere degli architetti e finalizzati alla discussione del loro agire progettuale. Ma in modo meno occasionale, tale riavvicinamento è da fare discendere dal rinnovato interesse che architetti e storico-critici appartenenti alla generazione dei quaranta e cinquantenni sono tornati a manifestare reciprocamente. Un interesse che trova alimento nella ricerca - ciascuno dal proprio punto di vista - delle ragioni e del senso del progetto d'architettura oggi.

Dario Costi è ricercatore in Composizione Architettonica e Urbana presso la Facoltà di Architettura di Parma. Dal 2007 è membro del Collegio docenti del Dottorato di Progettazione di Palermo. Nello stesso anno fonda Parma Urban Center, di cui è attualmente presidente. È autore e curatore di Identità urbana dell'architettura (Festival Architettura Edizioni, Parma 2005), Casa pubblica e città (MUP Editore, Parma 2009), Parma 2020 (MUP Editore 2010).

Indice


Dario Costi, Cinque architetti, cinque storici
Marco Mulazzani, Una presentazione
Mauro Galantino, J'aime la vie parce que c'est jolie
Giovanni Leoni, Vitalità dell'opera vs autorialità
Paolo Desideri, Adattivo vs tipologico
Marco Biraghi, Baukuh: l'architettura come "patrimonio comune"
Baukuh, Tre progetti di case
Federico Bucci, La geometria della brughiera
Enrico Molteni, Case
Sergio Pace, Nessun uomo è un'isola
Vincenzo Melluso, Architettura dello sguardo.