Il piano industriale. Trucchi e consigli per redarre un business plan di successo
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 240,      1a edizione  2013   (Codice editore 1065.92)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 28,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820411619
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856860344
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il piano industriale è uno strumento imprescindibile per chi vuole fare impresa (tanto più oggi in situazione di crisi e incertezza) ed è il documento fondamentale per ottenere finanza. Frutto di lunghe esperienze con PMI, questo testo offre agli imprenditori esemplificazioni ed esperienze pratiche, che lo rendono uno strumento operativo attualissimo.
Presentazione del volume

Il piano industriale è uno strumento imprescindibile per chi vuole fare impresa, in quanto aiuta a ragionare in termini strategici.
Questa considerazione è ancor più vera oggi, in questa situazione di crisi ed incertezza che richiede all'imprenditore di avere le idee chiare, di decidere in fretta e di farlo bene. Il piano industriale, inoltre, è il documento fondamentale per ottenere finanza. Pensare di ottenere risorse da una banca o da un investitore senza presentare un piano industriale credibile è ormai un utopia. E lo sarà sempre di più in futuro, soprattutto per le PMI che dovranno convincere con la forza dei numeri i propri finanziatori.
Consapevoli della centralità del piano industriale per la gestione di un impresa, gi autori si soffermano sul contenuto di questo documento, individuando i suoi elementi fondamentali. In particolare, viene evidenziato che il piano industriale per essere efficace deve essere:
- credibile: gli obiettivi fissati devono essere raggiungibili;
- sostenibile: finanziariamente, ma anche sotto il profilo della gestione manageriale degli obiettivi;
- verificabile: il grado di dettaglio dei fattori determinanti (driver) dei ricavi e dei costi deve essere sufficiente per rendere comprensibili le variazioni di alcuni parametri rispetto agli anni precedenti;
- motivato: il raggiungimento degli obiettivi fissati deve essere conseguente ad azioni chiaramente identificate.
Il testo inoltre è corredato da esemplificazioni ed esperienze pratiche, che lo rendono uno strumento operativo imprescindibile.

Sebastiano Di Diego è dottore commercialista e docente di Economia e gestione delle imprese presso l'Università di Camerino. Presidente di Hepta consulenza e amministratore di DM Partners, svolge attività in ambito di M&A, pianificazione societaria e fiscale.
Claudio Gigli è attualmente amministratore delegato di una società di navigazione. In passato è stato il responsabile investimenti di un'importante holding finanziaria, seguendo in prima persona numerose operazioni di acquisizione.
Patrizia Camilletti , partner di Hepta consulenza, svolge un'intensa attività professionale nell'ambito della pianificazione industriale e del controllo di gestione. È inoltre cultrice della materia di economia aziendale presso l'Università di Macerata.

Indice


Sebastiano Di Diego, Introduzione al piano industriale
(Che cos'è il piano industriale?; Tutte le imprese hanno bisogno di un piano industriale?; Quali sono le finalità per cui viene redatto un piano industriale?; Quali sono i vantaggi che si ottengono dalla redazione di un piano industriale?; Chi lo elabora e chi partecipa?; A chi è rivolto/a chi serve?; Quali sono le fasi del processo di pianificazione?)
Sebastiano Di Diego, Executive Summary
(Perché questa sezione è importante?; Visualizzate il vostro lettore; I due tipi di Executive Summary)
Sebastiano Di Diego, Business description
(Premessa; Descrivete la storia dell'azienda e la fase di sviluppo; La strategia realizzata)
Sebastiano Di Diego, Patrizia Camilletti, Business idea e intenzioni strategiche
(Premessa; La business idea; Le intenzioni strategiche; La posizione strategica; Le mappe strategiche; L'analisi SWOT)
Sebastiano Di Diego, Patrizia Camilletti, L'analisi del settore
(La vostra attività e il settore industriale; Il settore; La descrizione del settore; La struttura del settore; I fattori per competere con successo nel settore; Le tendenze del settore; Le opportunità strategiche che esistono nel settore)
Sebastiano Di Diego, Il mercato target
(Premessa; Valutare le dimensioni e la crescita del mercato; Definite il vostro target di mercato; Spiegate le motivazioni dei clienti e i modelli di acquisto; Come pensate di raggiungere e convincere i vostri clienti?; Le quattro P del marketing)
Sebastiano Di Diego, La concorrenza
(Conosci chi hai contro; Posizione competitiva; Valutate a fondo la concorrenza; Gli altri fattori che influenzano la vostra capacità di competere; La competizione futura)
Sebastiano Di Diego, Le operations
(Come gestite la vostra azienda da un punto di vista operativo; Le vostre operations; Fatelo in maniera semplice; Sottolineate i vostri vantaggi operativi; Affrontare le sfide attuali o potenziali; Operations innovative)
Sebastiano Di Diego, Action Plan, rischi e exit strategy
(Action Plan; La valutazione dei rischi; Esplorate le strategie di uscita)
Sebastiano Di Diego, Struttura manageriale
(Premessa; Gli organi societari; Il management; Una visione d'insieme delle altre risorse umane; Responsabilità sociale; Rendete brillanti le vostre stelle)
Sebastiano Di Diego, Financials
(I numeri sono il riflesso delle vostre decisioni; Le c.d. assumptions; Il conto economico previsionale; Lo stato patrimoniale previsionale; Il rendiconto finanziario previsionale; La predisposizione del conto economico e dello stato patrimoniale previsionale; Un esempio per capire meglio; Analisi di sensitività)
Sebastiano Di Diego, Il giudizio sul piano industriale
(Premessa; La convenienza economica; La sostenibilità finanziaria; La coerenza; L'attendibilità)
Claudio Gigli, Case history
(Il piano industriale nell'ambito di un'operazione di M&A; Il piano industriale nell'ambito di un'operazione di turnaround; Il piano industriale nell'ambito di un'operazione di start up).


Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access