Il piano strategico d'azienda. Un approccio per elaborare e costruire un piano strategico realizzabile, efficace e capace di attrarre risorse finanziarie dagli investitori e dalle banche
Autori e curatori
Contributi
Carlo Laganà, Cristina Melchiorri, Marco Raimondi
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 188,   2a ristampa 2019,    1a edizione  2013   (Codice editore 100.798)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24.00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 16.99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 16.99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Un testo per amministratori delegati, direttori generali, manager d’azienda e tutti coloro che analizzano e sono chiamati a prendere decisioni consultando il piano industriale d’impresa.
Presentazione del volume

Il Piano Strategico d'Azienda, chiamato anche business plan o più semplicemente negli ultimi anni piano industriale d'impresa, è il documento maggiormente richiesto dagli investitori, dagli istituti di credito e da tutti gli stakeholder che hanno interessi legati all'azienda.
Ma, in primis, il piano industriale serve al top management ed ai manager per raggiungere gli obiettivi strategici necessari a creare valore per gli azionisti!
La costruzione ed elaborazione di un piano industriale, che sia realizzabile da parte dei manager dell'azienda e che sia attrattivo per gli istituti di credito e per gli investitori, deve seguire una metodologia strutturata.
Il piano industriale si articola in sette parti e per ciascuna di essa vengono presentati gli obiettivi, i contenuti, le modalità operative di realizzazione ed utili schemi di rappresentazione pronti per essere utilizzati in azienda.
Il piano industriale è di successo solo quando è attuato da parte dei manager aziendali, che devono essere coinvolti sin dalle prime fasi con un approccio top-down e bottom-up di condivisione e verifica della fattibilità delle azioni strategiche che saranno realizzate in seguito. Inoltre, ogni manager deve, sempre di più, essere il project manager dei progetti legati all'attuazione della strategia.
Questo libro si rivolge: agli amministratori delegati, ai direttori generali, ai manager d'azienda ed a tutti coloro che analizzano e che sono chiamati a prendere decisioni consultando il piano industriale d'impresa.

Paolo Manzoni, è socio e partner di Venture Partners società di advisory e di venture management partecipata dal fondo di private equity NSSF di Novium Ag e dalla società di sourcing manageriale Executive Surf Ltd. Attualmente in Venture Partners si occupa di attività di scouting di nuove iniziative di investimento, supporta la elaborazione di piani industriali, valuta i diversi investimenti ed è coinvolto in attività di governance delle società partecipate dal fondo.
Indice

Indice

Carlo Laganà, Prefazione
Cristina Melchiorri, Marco Raimondi,
Introduzione
L'evoluzione dei modelli strategici ed il nuovo approccio
(L'evoluzione del contesto competitivo; L'evoluzione dei modelli strategici; Dai modelli all'approccio strategico; I pilastri del nuovo approccio)
Il Piano Industriale
(La struttura del Piano Industriale; La presentazione dello stato attuale; Il posizionamento competitivo; Gli obiettivi istituzionali; Le linee guida strategiche; Le leve del piano industriale; La pianificazione temporale delle azioni; Il piano economico e finanziario; Il calcolo del valore come verifica strategica e le analisi di sensitivity)
Il processo di costruzione del Piano Industriale
(L'individuazione delle risorse da coinvolgere; Il ruolo della Direzione e del Process Owner; I momenti di verifica ed i punti di non ritorno; L'introduzione del piano industriale nel ciclo di pianificazione e controllo)
La gestione delle versioni del Piano Industriale
(Gli utenti del piano industriale e le diverse esigenze; Il giusto mix di elementi quantitativi e qualitativi da inserire nelle diverse versioni; La gestione della riservatezza attraverso i "non disclosure agreement"; La gestione dei "disclaimer")
La valutazione del Piano Industriale
(I cinque criteri di valutazione; La completezza; La robustezza; L'efficacia; La coerenza; Il livello di rischio; La valutazione globale del piano industriale)
L'esecuzione del Piano Industriale
(L'esecuzione della strategia; Il "management system" di gestione del piano; La gestione delle azioni da parte dei manager; Il sistema di incentivazione dei manager)
Le dieci regole
Allegati
(Esempi di indice di piani industriali; Accordo di riservatezza standard pronto all'uso; Disclaimer di alcuni piani industriali; Alcuni formati pronti da utilizzare)
Bibliografia
Profilo dell'autore
Venture Partners
Novium AG.


Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access