Il regime fiscale delle aziende sanitarie pubbliche
Autori e curatori
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 112,      1a edizione  2013   (Codice editore 366.88)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16.00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10.99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10.99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Un utile strumento di lavoro per quanti – direttori generali, direttori amministrativi, dirigenti e funzionari amministrativi, revisori dei conti e consulenti fiscali – si occupano della fiscalità nel settore della sanità pubblica.
Presentazione del volume

Il testo si concentra sull'analisi degli aspetti peculiari della fiscalità delle aziende sanitarie pubbliche nell'ottica della minimizzazione del carico fiscale, in un contesto certamente complesso, che vede gli operatori del settore stretti tra le pretese dell'Amministrazione Finanziaria e le azioni della Corte dei Conti.
In questa prospettiva, il volume suggerisce come intervenire anche sul piano organizzativo per realizzare i presupposti richiesti dalla normativa fiscale cogliendo altresì le opportunità di risparmi d'imposta; un ruolo fondamentale viene svolto, in questo senso, dall'attuazione dell'istituto della contabilità separata ai fini fiscali delle attività commerciali, la cui attivazione riveste carattere sostanzialmente obbligatorio, con le conseguenti implicazioni nella gestione dei diversi "pro rata" provenienti dall'applicazione delle regole dell'IVA, dell'IRES e dell'IRAP.
L'analisi degli aspetti particolari della fiscalità delle aziende dell'SSN è accompagnata, inoltre, da una ragionata analisi critica non solo della produzione legislativa del settore ma anche, e soprattutto, della prassi amministrativa attuata dall'Amministrazione Finanziaria. Si evidenzia così, ad esempio, come le aziende sanitarie pubbliche siano state vittime di effetti "perversi" del regime fiscale loro proprio o di atteggiamenti ostili - se non più propriamente vessatori - da parte dell'Amministrazione Finanziaria: basti pensare alla posizione dell'Agenzia delle Entrate in tema di agevolazioni fiscali.
Unendo agli aspetti più propriamente tecnici anche un taglio interpretativo, il testo si propone come utile strumento di lavoro per quanti - direttori generali, direttori amministrativi, dirigenti e funzionari amministrativi, revisori dei conti e consulenti fiscali - si occupano della fiscalità di questo particolare settore.

Massimo Barbiero è dirigente del Ministero dell'Economia e delle Finanze e ricopre l'incarico di direttore della Ragioneria Territoriale dello Stato di Vicenza. Laureato in Economia e Commercio e in Economia delle Amministrazioni Pubbliche e delle Istituzioni Internazionali, è abilitato alla libera professione di dottore commercialista ed è iscritto nel registro dei revisori legali. Ricopre, da circa un ventennio, incarichi di revisore dei conti e di sindaco in numerose società ed enti pubblici, comprese aziende sanitarie pubbliche; ha svolto le funzioni di dirigente del servizio economico finanziario di enti del comparto sanità, dove ha maturato specifiche competenze nel campo della fiscalità di questa particolare categoria di contribuenti.

Indice


Introduzione
IRES
(Lo statuto fiscale delle aziende sanitarie pubbliche; I redditi dei terreni; I redditi dei fabbricati; La tassazione dei redditi di capitale e dei redditi diversi; I redditi d'impresa e la cosiddetta decommercializzazione ex art. 74 del TUIR; I costi promiscui e la contabilità separata ai fini IRES; Camere a pagamento e attività libero professionale intramuraria; L'annosa controversia sulla riduzione al 50% dell'aliquota IRES ex art. 6 del DPR 29 settembre 1973 n. 601; Gli oneri deducibili dal reddito complessivo e gli oneri per i quali spetta una detrazione d'imposta)
IRAP
(Quadro di riferimento; Imposizione dell'attività libero professionale intramuraria; Il personale "in comando" e il personale disabile; La contabilità separata quale presupposto per l'applicazione del cosiddetto "metodo misto"; Le regole per la determinazione della base imponibile mediante il metodo del valore della produzione netta)
IVA
(La soggettività passiva ai fini IVA; Le operazioni poste in essere nella veste di "pubblica autorità"; La detrazione sugli acquisti promiscui; La successione dei pro rata e le conseguenti scritture della contabilità separata; L'ulteriore separazione ex art. 36 del DPR 633/72)
Conclusioni
Bibliografia.

Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Pubblicità