Insicurezza. Un disagio diffuso da riconoscere e superare
Autori e curatori
Collana
Livello
Guide di autoformazione e autoaiuto
Dati
pp. 114,   1a ristampa 2018,    1a edizione  2013   (Codice editore 239.250)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
L’insicurezza è uno dei disagi psicologici più diffusi: tocca, infatti, persone di ogni età, genere ed estrazione sociale. Questo manualetto fa luce sia sulle cause sia sugli effetti. Aiuterà chiunque a vincere la mancanza cronica di fiducia in se stessi e a godersi la vita nella sua pienezza.
Presentazione del volume

L'insicurezza è uno dei disagi psicologici più diffusi - ma non sempre riconosciuti - in persone di ogni età, genere ed estrazione sociale, e produce conseguenze più o meno invalidanti sia a livello di autostima ed accettazione di sé, sia nei rapporti interpersonali,
affettivi, professionali e lavorativi.
Si manifesta con comportamenti talora anche opposti, che possono comunque privarci di quella serenità e di quel benessere interiore a cui tutti tendiamo.
Questo breve manuale fa luce sia sulle cause sia sugli effetti di tale disagio, fornendo numerosi esempi di casi clinici e non clinici con cui confrontarsi per meglio capirsi, fornendo poi le linee guida dei possibili rimedi.
Impariamo dunque a vincere la mancanza cronica di fiducia in noi stessi e a goderci la nostra vita nella sua pienezza.

Maria Elettra Cugini, docente in varie scuole di formazione per psicoterapeuti, è psicologa e psicoterapeuta di lunga esperienza. Della stessa autrice: Obiettivo Persona (Melusina, 1996, Kappa, 2001); Il falso sé e la donna (FrancoAngeli, 1996); Volare da soli (Lilith, 2001); L'età del coraggio (Kappa, 2002); Credere per essere (Kappa, 2006).

Indice


Introduzione
Le più frequenti cause dell'insicurezza
(La mancata formazione della "fiducia di base"; La paura del rifiuto del genitore; L'influenza negativa di insegnanti e compagni; La sopravvalutazione da parte del genitore; Le "etichette" familiari; L'influenza dei modelli; Il perfezionismo; La non accettazione da parte del genitore; I fattori somatici, funzionali e sessuali; L'insicurezza nell'età senile; L'insicurezza nella fase adolescenziale; L'insicurezza come risultato di traumi sociali o ambientali; Conclusioni)
Le difese e le loro conseguenze sul comportamento
(La chiusura ("se con gli altri stò male, preferisco stare da solo"); La fuga ("visto che non ce la faccio, scappo"); L'evitamento ("non mi sento sicuro, quindi mi ritraggo"); L'acquiescenza o scarsa affermatività ("non chiedo e non mi oppongo per non essere rifiutato"); L'immobilità ("ho paura di sbagliare, quindi non mi muovo"); La dipendenza ("non ce la faccio, quindi mi aggrappo"); La rinuncia al legame affettivo ("meglio senza di te che con te"); La ricerca insaziabile d'amore ("dimostrami che mi ami, perché non ci credo"); L'inseguimento di chi ci rifiuta ("più ti allontani e più ti voglio"); La seduttività ("seducendoti, ti costringerò ad apprezzarmi"); L'eccesso di generosità ("se non mi accetti per ciò che sono, lo farai per ciò che ti do"); Il trasformismo camaleontico ("sono come tu mi vuoi"); La "finta forza" e l'onnipotenza ("vi faccio vedere io chi sono"); Il discredito dell'altro ("più ti svaluto, più valorizzo me stesso"); La difesa paranoide ("se sto male è colpa tua"); La permalosità ("se mi critichi o mi trascuri non ti perdono"); La rigidità ("sto bene così e non cambio"); La testardaggine ("guai a chi mi dice cosa devo fare, lo so solo io"); Il vittimismo ("se non mi faccio compatire non mi presti attenzione"); Il rifiuto dell'aiuto ("non voglio essere di peso a nessuno, quindi non mi aiutate"))
Come superare l'insicurezza (o almeno come provare a farlo)
(Le tre fasi del percorso: esplorazione, comprensione e azione)
Questionario di autoconsapevolezza (da compilarsi solo dopo la lettura del testo)
(Qualche considerazione sulle possibili risposte al questionario (nelle sue tre parti))
Bibliografia.