Ricoeur nel labirinto personalista
Autori e curatori
Contributi
Attilio Danese
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 312,      1a edizione  2013   (Codice editore 484.2)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35.00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820439583
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 24.50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856873320
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume intende saggiare l’originalità del personalismo ricoeuriano raffrontandolo con autori, idee e ascendenze filosofiche intimamente connesse alla tradizione personalista. Ne emerge l’estrema audacia del filosofo che, se da una parte assume il deposito della tradizione personalista, dall’altra ne rielabora i dati, reinterpretandoli liberamente e inserendoli nel contesto di quella fenomenologia ermeneutica che lo ha imposto all’attenzione del grande pubblico.
Presentazione del volume

L'appartenenza di Paul Ricoeur all'"orientamento personalista" è data quasi sempre per scontata. In realtà, considerando alcune puntualizzazioni e qualche distinguo che lo stesso Ricoeur ha focalizzato in taluni momenti della sua lunga riflessione intellettuale, è evidente come il suo rapporto con il personalismo meriti di essere vagliato con maggiore attenzione. A una precoce quanto entusiastica adesione al movimento "Esprit" e a un'altrettanto precoce ed entusiastica amicizia con E. Mounier, Ricoeur ha inteso affiancare una prolungata e pensosa meditazione sullo statuto della persona, che per alcuni aspetti lo ha ulteriormente avvicinato alla tradizione personalista francese, mentre per altri lo ha forse allontanato. Su questa linea, il presente studio intende saggiare l'originalità del personalismo ricoeuriano raffrontandolo con autori, idee e ascendenze filosofiche intimamente connesse alla tradizione personalista.
Ovunque, come si vedrà, emerge l'estrema audacia del filosofo che, se da una parte assume il deposito della tradizione personalista, esistenzialista e riflessiva della cultura non solo francese del Novecento, dall'altra rielabora con costante raffinatezza i dati di tale tradizione reinterpretandoli liberamente ed inserendoli nel contesto di quella fenomenologia ermeneutica che lo ha imposto all'attenzione del grande pubblico.

Andrea Giambetti è dottore di ricerca in Scienze filosofiche (Università degli studi di Siena, sede di Arezzo) e docente di Filosofia contemporanea presso lo Studio Teologico e Filosofico senese. Studioso del pensiero ricoeuriano, è autore di numerosi articoli e saggi tra i quali: Educare alla cittadinanza con Mounier e Ricoeur (Bulzoni 2006); L'etica della relazione nel personalismo (Armando 2007); L'altro senza volto. Etica, giustizia ed istituzioni a partire dalle suggestioni di Paul Ricoeur (Pensa 2011); "Sono ancora cristiano?". Il dubbio dell'ultimo Ricoeur (Ups 2012); Comunità, società e istituzione per una cittadinanza etica (Pellegrini 2013).

Indice


Attilio Danese, Prefazione
Introduzione
Processo a Descartes
(Ricordi giovanili; Il Cogito alla sbarra; Il collegio accusatorio; La falsa coscienza dell'io; Il Sé tra Cogito e anti-Cogito)
L'esistenza incarnata
(Il demone della purezza; L'incarnazione; Il carattere ancipite della corporeità; Ricoeur e i filosofi del corpo proprio; Corporeità, temporalità e riconoscimento)
Il volto dell'altro. Fenomenologia ed etica della seconda persona
(Dalla "stima di sé" alla "sollecitudine per l'altro"; Il volto dell'altro; L'ordine del "tu"; Tra dono e controdono)
L'altro senza volto
(Senza volto ma non senza diritti; Dalla prospettiva alla norma; L'istituzione; Il volto oscuro dell'istituzione)
La fedeltà
(Identità e temporalità; Fedeltà e promessa; I disastri della fedeltà e il "perdono difficile")
Di fronte alla morte
(La vita, la morte, il tragico; Fino alla morte, contro la morte; Oltre la morte; "Sono ancora cristiano?")
Conclusioni
Bibliografia
Indice dei nomi.