Formare alle professioni. Commercianti e contabili dalle scuole d'abaco ad oggi
Autori e curatori
Contributi
Federico Anghelé, Davide Baviello, Egle Becchi, Carmelo Catania, Antonella Del Santo, Monica Ferrari, Gianpiero Fumi, Valeria Leoni, Stefano Levati, Federico Piseri, Maurizio Piseri, Maurizio Romano
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 224,      1a edizione  2013   (Codice editore 261.11)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 28.00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820450540
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19.50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891700476
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Frutto del dibattito e della riflessione derivata da un seminario di studi organizzato presso il Collegio Ghislieri di Pavia, il volume indaga specificità e complessità delle professioni contabili e del commercio.
Utili Link
La Provincia (di Cremona) La formazione è un valore (di Andrea Gandolfi)… Vedi...
Corriere eusebiano Commercio e professioni contabili (di Flavio Quaranta)… Vedi...
Presentazione del volume

È in un universo d'esperienze e di pratiche dello scambio (un apprendere operando che, un po' come avviene per altri tipi di carriere, diventa soprattutto un apprendere per contatto) che si fanno incontri, si coltivano relazioni, si colgono esempi e stimoli, imparando così dalle circostanze. Questa la filosofia sottesa al volume, il quale ricostruisce un insieme di occasioni formali, dalle scuole d'abaco ai cosiddetti 'saperi del XXI secolo', passando per la pratica, da sempre opportunità insostituibile di acculturazione informale, oltre che di relazioni, di maturazione etica e lavorativa, di verifica e consolidamento delle conoscenze. Si tratta di un percorso di crescita, lungo e articolato, di un'imponente categoria di professionisti legati al mondo del commercio e dell'economia. Grandi mercanti - che inizialmente si sovrappongono e si confondono tanto con banchieri quanto con operatori impegnati in attività produttive, oltre che di scambio -, ma anche piccoli negozianti e, con loro, ragionati, commercialisti ed esperti contabili, business experts e marketing consultants hanno in comune, almeno a partire dal tardo Medioevo, itinerari di formazione, all'interno dei quali il far di conto, nonché il render conto del proprio amministrare, costituiscono la base per ogni eventuale specializzazione.
Quale peso abbia esercitato, nella storia, questo sapere tecnico (contabile, gestionale e promozionale) e come esso abbia convissuto con forme di cultura più tradizionali, ancorate alla creazione del perfetto gentiluomo, rappresentano uno dei temi centrali dei saggi, che non trascurano il ruolo assunto in questo complicato processo da istituzioni specifiche, scolastiche e professionali.

Ne discutono nel libro, sesto della serie dedicata alla Storia pedagogica delle professioni, F. Anghelé, D. Baviello, E. Becchi, C. Catania, A. Del Santo, M. Ferrari, G. Fumi, V. Leoni, S. Levati, M. Morandi, F. Piseri, M. Piseri e M. Romano. Il testo, frutto del dibattito e della riflessione derivata da un seminario di studi organizzato presso il Collegio Ghislieri di Pavia, indaga specificità e complessità delle professioni contabili e del commercio. In una parola, la loro formula identitaria.

Matteo Morandi, dottore di ricerca in Storia e poi in Istituzioni, idee e movimenti politici nell'Europa contemporanea, è cultore della materia di Storia della pedagogia e Pedagogia generale presso l'Università di Pavia.

Indice


Matteo Morandi, Tra stereotipi e autorappresentazioni: frammenti di una storia pedagogica (e sociale) delle competenze commerciali
Gianpiero Fumi, Le professioni del commercio: attori, luoghi, occasioni
Federico Piseri, Il 'corpo mercantesco' tra tardo Medioevo e Rinascimento: formazione e professionalizzazione
Stefano Levati, Il negoziante a Milano tra Ancien régime e Restaurazione (1750-1850)
Maurizio Romano, Gli istituti superiori d'istruzione economico-commerciale nell'Italia unita
Matteo Morandi, Le scuole professionali di commercio: un caso di studio
Davide Baviello, Venditori si nasce. Dalla scuola della Rinascente alla riforma Bersani (1933-1998)
Matteo Morandi, I contabili: percorsi d'individuazione
Valeria Leoni, Il ragionato in epoca moderna: note sul Collegio dei ragionieri della città e Ducato di Milano
Maurizio Piseri, Le scuole di aritmetica superiore nell'età delle riforme
Federico Anghelé, Parenti serpenti. Ragionieri e dottori commercialisti tra Otto e Novecento
Monica Ferrari, Dibattito attuale e prospettive future
Carmelo Catania, Antonella Del Santo, La formula identitaria: specificità e complessità nella professione contabile
Egle Becchi, Monica Ferrari, Riletture
Egle Becchi, Professionalizzare precocemente: l'acculturazione del mercante in epoca rinascimentale
Monica Ferrari, Percorsi formativi e trasformativi delle professioni del commercio e della contabilità
Indice dei nomi
Gli autori.