Incentivi per favorire la quotazione delle pmi sui mercati internazionali e in Italia. Opportunità e proposte
Contributi
Barbara Lunghi
Livello
Studi, ricerche. Testi advanced per professional
Dati
pp. 144,      1a edizione  2013   (Codice editore 366.93)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19.00
Disponibilità: Limitata




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820454517
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13.50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891701046
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume si prefigge di sensibilizzare il mondo degli imprenditori delle PMI sull’opportunità di valutare la quotazione come uno strumento “operativo” a sostegno delle strategie di crescita, sia interna che esterna, e dell’internazionalizzazione.
Presentazione del volume

Questo volume si prefigge di sensibilizzare il mondo degli imprenditori delle PMI, asse portante del sistema economico italiano (oltre che europeo), sull'opportunità di valutare la quotazione come uno strumento "operativo" a sostegno delle strategie di crescita, sia interna che esterna (merger & acquisitions) e di internazionalizzazione, in un contesto di mercato caratterizzato da una tendenziale contrazione del tradizionale credito bancario. Il tentativo di comprendere, e superare, la storica diffidenza delle PMI italiane verso la quotazione parte da una disamina delle principali esperienze internazionali di successo dedicate alle PMI, quali i mercati Aim UK, Alternext e Marchè Libre.
Verrà inoltre esaminata l'esperienza statunitense del Jobs Act (Jumpstart Our Business Startups Act) che consente alle PMI ed alle start-up la raccolta di fondi, attraverso piattaforme accreditate presso la SEC.
Ciò consentirà di inquadrare un nuovo strumento a disposizione delle PMI, l'equity crowdfunding, un processo di finanziamento collettivo in grado di supportare progetti imprenditoriali di start up in cui l'Italia rappresenta il primo paese europeo ad aver introdotto una regolamentazione dedicata (Dl 179/2012).
Dall'analisi delle esperienze internazionali si passa ad una disamina del mercato AIM Italia, il principale strumento di cui già oggi le nostre PMI dispongono per entrare nel mercato dei capitali, per poi riflettere sui motivi per cui le PMI italiane ad oggi hanno manifestato una tendenza a quotarsi inferiore ai nostri Paesi principali competitors e sul perché questo gap rappresenta un punto di debolezza critico del nostro sistema economico.
Il punto di arrivo cui si è giunti è che la (possibile) inversione di tendenza deve riguardare in un continuum organico tutte le dimensioni del problema e deve essere realmente innovativa, cioè tale da superare gli ostacoli ben presenti (vantaggi superiori ai limiti): l'offerta, cioè le imprese che si quotano; la domanda, cioè gli investitori; il mercato, cioè il luogo dove ci si quota; la cornice, cioè le regole che possono incentivare le quotazioni.
Questo contributo si chiude delineando un insieme di proposte per lo sviluppo anche in Italia di un adeguato mercato dei capitali per le PMI, che costituiranno le future direttrici delle nostre ricerche, ed approfondendo una prima proposta, centrale, e cioè il tema degli incentivi fiscali per la quotazione.

Il Club dei Commercialisti Esperti in Finanza & Mercati (CEF&M), associazione di dottori commercialisti esperti in tematiche finanziarie, ha realizzato questo libro insieme a Gotha Advisory SpA, prima società equity partner di Borsa Italiana composta da soli dottori commercialisti esperti in finanza, controllo di gestione e mercati; a Baldi & Partners Srl, unico Nomad (Nominated Adviser, figura obbligatoria per la quotazione su AIM Italia) espressione della categoria professionale dei commercialisti e Consilia Business Management SpA, società di consulenza specializzata nel settore bancario e finanziario. Gli stessi autori hanno pubblicato per Franco Angeli Elite ed AIM Italia Mercato Alternativo del Capitale per valorizzare e sostenere la crescita delle PMI italiane (2012).

Indice


Barbara Lunghi, Prefazione
Le esperienze internazionali per facilitare la crescita delle PMI: il Jobs Act e il Crowdfunding
(Job Act aprile 2012: gli obiettivi USA; Crowdfunding)
I mercati dedicati alle PMI nelle principali esperienze europee
(Introduzione; AIM UK: i perché di un successo; Alternext; Marché Libre; Alcuni dati del Marché Libre e confronto con Alternext; Il progetto "Borsa dell'Impresa"; Testimonianza di due società italiane di successo che hanno scelto di quotarsi su Marché Libre)
Il rapporto tra PMI e mercati in Italia
(Le PMI nel sistema economico italiano ed europeo; AIM Italia Mercato Alternativo del Capitale; PMI italiane e quotazione: i perché di un gap; Gli strumenti per incentivare la quotazione delle PMI italiane)
Incentivi fiscali e quotazione: analisi e proposte
(Premessa; Sistema di incentivi fiscali)
Allegato 1 - Time for Growth - favorire la quotazione in borsa, Astrid-Respublica, Fondazione di cultura politica, 10 dicembre 2012
Allegato 2 - Libro Bianco per le PMI italiane e la Borsa - documento programmatico per accrescere il numero di piccole e medie imprese italiane quotate, maggio 2010
Allegato 3 - Piattaforme di Crowdfunding italiane
Allegato 4 - Principali Piattaforme di Crowdfunding internazionali
Allegato 5 - Elenco Emittenti AIM Italia - Mercato Alternativo del Capitale
Allegato 6 - Strumenti Fiscali
Allegato 7 - I Soci del Club dei Commercialisti Esperti in Finanza & Mercati (CEF&M)
Allegato 8 - I Soci di Gotha Advisory S.p.A.
Bibliografia.


Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Pubblicità