Sentimenti e politica. Il diario inedito della regina Maria Carolina di Napoli (1781-1785)
Autori e curatori
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 390,      1a edizione  2014   (Codice editore 2000.1410)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 42.00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891706171
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 29.50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891716330
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume vuole ricomporre il quadro motivazionale su cui si fondavano i comportamenti della regina Maria Carolina d’Asburgo-Lorena e collocarlo all’interno di una cornice storica ben definita, cercando di mantenere una costante sospensione del giudizio senza approvare né condannare alcuna delle valutazioni già formulate sulla regina di Napoli.
Presentazione del volume

L'operato di Maria Carolina d'Asburgo-Lorena, personaggio controverso e discusso, si è prestato nel corso dei secoli a opposte interpretazioni. Sono molto diversificati e spesso contrastanti i giudizi inerenti gli aspetti privati e pubblici dell'agire della regina di Napoli. La varietà di tali valutazioni potrebbe indurre a pensare che esse siano, in molte circostanze, il frutto di preconcetti inquinati da posizioni ideologiche. Storici, politici, intellettuali di varia provenienza culturale, dall'ultimo Settecento ai nostri giorni, in certi casi hanno espresso sulla sovrana lusinghieri apprezzamenti in altri casi ne hanno stigmatizzato l'immagine in termini aspramente negativi.
Il presente lavoro è stato svolto con il proposito di ricomporre il quadro motivazionale su cui si fondavano i comportamenti della regina e di collocarlo all'interno di una cornice storica ben definita, cercando di mantenere una costante sospensione del giudizio senza approvare né condannare alcuna delle valutazioni già formulate su Maria Carolina. In particolare, attraverso l'analisi del suo Journal, si è cercato di cogliere sentimenti, emozioni, strategie operative e di individuare modelli privilegiati di riferimento (per esempio, quelli rappresentati dalla madre Maria Teresa e dai fratelli) che avrebbero potuto svolgere un ruolo attivo nei processi decisionali della regina di Napoli, nei suoi comportamenti sulla scena pubblica e nella sfera privata. Ponendoci al di là delle condanne e delle assoluzioni presenti nella "storiografia" su Maria Carolina abbiamo quindi puntato, sulla scorta di fonti primarie finora trascurate, a una ricostruzione storica oggettiva sostenuta da dati ricavati da documenti privati di alto valore testimoniale.

Cinzia Recca è assegnista di ricerca in Storia moderna presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi di Catania. Ha pubblicato numerosi saggi e articoli contenuti in volumi e riviste, editi in Italia e all'estero. È stata più volte relatrice in convegni internazionali. È Italian editor e coautrice del Female Biography Project, tre volumi della Chawton House Library Edition, Pickering & Chatto, realizzati sotto la direzione di Gina Luria Walker (USA). La sua attività di ricerca si è orientata principalmente verso l'Illuminismo britannico - con specifico riferimento a Edward Gibbon and David Hume - ed europeo, con particolare attenzione ai ruoli femminili. In anni recenti la studiosa ha avviato una impegnativa ricerca sulla figura di Maria Carolina e sulle dinamiche storico-politiche di cui ella fu protagonista.

Indice
Premessa
Introduzione
Criteri all'edizione
Journal du 1 de 9bre 1781 jusqu'au 27. Xbre du 1781
Journal du 10 Septembre 1782 jusqu'au dernier Décembre 1782
Journal 1783
Journal 1784
Journal 1785
Indice degli autori
Indice dei nomi.



Pubblicità