Uno per tutti, uno per uno. La cura residenziale dei disturbi del comportamento alimentare
Contributi
Massimo Recalcati
Livello
Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 222,      1a edizione  2015   (Codice editore 1030.15)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 30,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891712684

In breve
Nella vasta letteratura relativa ai disturbi del comportamento alimentare, pochissimi sono i testi che si riferiscono al trattamento residenziale. In questo libro viene descritta l’importanza di un approccio multidisciplinare integrato e gli effetti terapeutici che tale modalità di cura sortisce.
Presentazione del volume

Nella vasta letteratura riguardo i disturbi del comportamento alimentare, pochissimi sono i testi che si riferiscono al trattamento residenziale. In questo libro viene descritta l'importanza di un approccio multidisciplinare orientato dalla psicoanalisi e gli effetti terapeutici che tale modalità di cura produce.
La condivisione degli spazi e del tempo, il transfert, la convivenza, la presa in carico dei familiari e la riabilitazione psico-nutrizionale, la circolazione della parola e il lavoro negli ateliers, rappresentano le fondamenta del percorso comunitario che i pazienti affrontano per periodi medio-lunghi. Gli autori sostengono la scommessa, in un contesto di cura di tipo gruppale, dell'applicazione della psicoanalisi in istituzione.
Rugo e Minazzi descrivono, attraverso numerosi casi clinici, come sia possibile "rompere lo speculare per arrivare all'essere". A partire dall'illusione di "essere tutti uguali" l'intervento comunitario mira ad estrarre le particolarità di ognuno restituendogli la propria singolarità e sottraendolo al giogo del sintomo alimentare.

Michele Angelo Rugo, psichiatra e psicoanalista (membro dell'Associazione lacaniana italiana di psicoanalisi), da anni si occupa di disturbi del comportamento alimentare. È direttore sanitario in diverse comunità psichiatriche. Attualmente è direttore sanitario della Residenza Gruber di Bologna, struttura residenziale per DCA. È professore a contratto di psicobiologia presso l'Università dell'Insubria ed è docente presso l'IRPA (Istituto di Ricerca di Psicoanalisi Applicata).
Erika Minazzi, psicoterapeuta specializzata presso l'IRPA (Istituto di Ricerca di Psicoanalisi Applicata), vive e lavora a Varese. Dal 2009 presta servizio nella Comunità terapeutica per la cura e la riabilitazione di pazienti con disturbi alimentari di Villa Miralago. È membro di Jonas Onlus e presidente della sede di Varese.

Indice
Massimo Recalcati, Prefazione
La cura in comunità
(Disturbi alimentari e istituzione; L'emergenza soggettiva in comunità; Il dispositivo istituzionale; Il circuito della parola; L'interesse per il soggetto)
Separarsi per unirsi
(Le specificità del dispositivo terapeutico comunitario; La soggettivazione dell'entrata in comunità; "Non sono abituata a non stare da sola": la separazione attraverso lo strappo; I due tempi della separazione; La presa in carico delle famiglie; Il reinserimento; Le dimissioni)
La rettifica della domanda, quale cura per ciascun soggetto?
(Le attività in comunità: pieni e vuoti, spazi e tempi terapeutici; Il fare in comunità; Il tempo della mancanza; Margine di manovra e di individuazione soggettiva in istituzione)
Uno per tutti, uno per uno: la cura attraverso il gruppo
(Le formazioni gruppali; I nuovi sintomi: la cura attraverso il gruppo; Il gruppo monosintomatico condotto in comunità)
Il Transfert all'interno della comunità: il modello piramidale e labirintico
(Il grande assente; Il transfert piramidale; Il transfert labirintico; Più uno e meno uno; L'équipe; I tre stili di intervento)
Cenni storici sull'origine delle comunità
(La terapia comunitaria; Dalla comunità sociale alla comunità terapeutica; Gli strumenti terapeutici della comunità)
Casi clinici
(Angela: rompere lo speculare per arrivare all'essere; Letizia: lo scarto della separazione; Martina: il canto delle sirene. So dove mi porta e lì voglio andare; Emanuela: Lela, non Emanuela; Emanuela, non Lela)
Bibliografia.


  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità