Study building. Allenarsi allo studio tra le medie e le superiori
Autori e curatori
Contributi
Matteo Colombo, Pietro Fassina, Luca Priori
Collana
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari. Guide di autoformazione e autoaiuto
Dati
pp. 146,      1a edizione  2016   (Codice editore 239.288)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 18.00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891725707
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12.50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891735669
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Questo libro è stato scritto per aiutare i ragazzi che hanno appena terminato le scuole medie (e i loro genitori) a capire come si deve studiare alla scuola superiore: uno studio più adulto, più impegnativo e approfondito, ma perfettamente affrontabile se si inizia con la grinta giusta e qualche dritta.
Utili Link
Io Donna A ogni ragazzo il suo metodo di studio (di Cristina Lacava)… Vedi...
Il Giorno Scuola, i consigli dei ragazzi (di Monica Guzzi)… Vedi...
Presentazione del volume

Abbiamo finito le scuole medie e inizieremo presto quelle che una volta si chiamavano “scuole superiori” e oggi “secondarie di II grado”. Stiamo per entrare in un ambiente sconosciuto, dove non ritroveremo i nostri compagni né i nostri professori. Che cosa ci verrà richiesto? Cosa cambierà rispetto a prima? Come dovremo studiare? Ce la faremo?
Questo libro è stato scritto per aiutarti a capire come si deve studiare alla scuola superiore. Sarà uno studio più impegnativo e approfondito, ma sarai perfettamente in grado di affrontarlo se inizierai con la grinta giusta e qualche consiglio.
La scuola secondaria diventerà una sfida da affrontare con energia e coraggio ma senza sacrificare entusiasmo e divertimento.
Nella prima parte parleremo del metodo di studio. Per ogni argomento inizieremo a dire “Come non...” fare le cose, cioè elencheremo gli errori più comuni che i ragazzi e le ragazze rischiano di commettere. Poi ci porremo alcune “Domande per scaldare i motori”, cioè parleremo di cosa fare “prima” di mettersi al lavoro; proporremo per ogni capitolo un “Attrezzo del lavoro” indispensabile per lo studio. Infine arriveremo a presentare “Le cose da fare” e seguiremo passo dopo passo l’attività di studio e di verifica.
Abbiamo aggiunto anche “La bottega degli e/orrori”, una parte nella quale, con l’aiuto degli studenti Matteo Colombo, Pietro Fassina e Luca Priori, ti presenteremo alcuni esempi di errori (od orrori) da evitare. La seconda parte invece affronterà il tema della vita scolastica. Perché la scuola non è solo studio ma anche vita, partecipazione, collaborazione e crescita.
Iniziamo allora a leggere e ad allenare il corpo e la mente per la palestra della scuola superiore.

Raffaele Mantegazza è professore associato di Pedagogia presso l’Università Bicocca. Si occupa da sempre di formazione pedagogica di insegnanti, genitori, personale medico. Per contattarlo, info@raffaelemantegazza.com.

Indice
Due parole ai genitori
Due parole agli insegnanti
Come è fatto e a cosa serve questo libro
Parte I. Il metodo di studio
Come si studia un testo
(Come non si studia un testo; Domande per scaldare i motori; Un attrezzo del lavoro: il vocabolario; Le cose da fare; Matteo Colombo, La bottega degli e/orrori)
Come si segue una lezione
(Come non si segue una lezione; Domande per scaldare i motori; Un attrezzo del lavoro: le domande al docente; Pietro Fassina, Le cose da fare; La bottega degli e/orrori)
Come si scrive
(Come non si scrive; Domande per scaldare i motori; Un attrezzo del lavoro: il dizionario dei sinonimi e dei contrari; Le cose da fare; Luca Priori, La bottega degli e/orrori)
Come si prepara e si sostiene una verifica
(Come non si prepara e non si sostiene una verifica; Domande per scaldare i motori; Un attrezzo del lavoro: il registratore; Le cose da fare; Pietro Fassina, La bottega degli e/orrori)
Come si effettua una ricerca
(Come non si effettua una ricerca; Uso e abuso di Internet; Uso e abuso della biblioteca; Uso e abuso delle immagini; Uso e abuso delle interviste; Domande per scaldare i motori; Un attrezzo del lavoro: il Personal Computer; Le cose da fare; Matteo Colombo, La bottega degli e/orrori)
Parte II. La vita scolastica
Come ci si relaziona agli insegnanti
Come si coinvolgono i genitori
Come si partecipa alla vita scolastica
Come si cresce a scuola.