Noi dopo di noi. Accogliere, rigenerare, restituire: nella società, nell'educazione, nel lavoro
Contributi
Antonella Agnoli, Pietro Alessandrini, Giampaolo Azzoni, Claudia Ghisetti, Ivo Lizzola, Massimiliano Mazzanti, Maria Cristina Origlia, Francesco Stoppa
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 124,      1a edizione  2016   (Codice editore 1072.10)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19.00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
La lettura di queste pagine aiuta a prendersi cura del dopo di noi chiedendoci di considerare il tempo che viviamo non come “eterno presente”, ma come luogo di accoglienza, rigenerazione e restituzione di ciò che abbiamo ricevuto, lasciando impronte e solchi entro i quali il seme del futuro potrà germogliare.
Presentazione del volume

Nell'epoca del "presente continuo", pensare al dopo di noi ha il sapore di una provocazione.
Perché dovremmo distrarci dal "qui e ora", dal "tutto e subito"? D'altro canto, è un pensare generativo, perché è proprio questo "dopo" che ci obbliga "ora" a metterci alla prova, interrogandoci sul nostro agire e sull'impronta che lasceremo nella politica e nell'educazione, nell'ambiente e nella società civile, nell'economia e nel lavoro. Non possiamo rimandare la valutazione delle conseguenze delle nostre azioni per modificare atteggiamenti e comportamenti, assumendo decisioni che vadano "oltre il momento". Come responsabili delle comunità in cui viviamo, come genitori e educatori, come imprenditori, manager e lavoratori pensare al dopo di noi ci spinge a farci eredità, lasciando tracce che altri possano percorrere e un solco che altri possano piantare.
Il volume raccoglie riflessioni multidisciplinari, proposte ed esperienze su queste articolate dimensioni, sollecitando ciascuno - nelle diverse responsabilità - a prendere in cura il "testo" ricevuto dal passato per preparare la pagina bianca del domani.
In che modo? Senza preoccuparsi di predefinire in tutti gli aspetti la progettazione, motivati piuttosto ad avviare processi. Senza lasciarsi guidare dalla vana volontà di non avere debiti con chi ci ha preceduto, ma con la serena consapevolezza di essere responsabili nei confronti di chi viene dopo. Senza la presunzione di voler continuare a essere gli autori di un racconto di cui siamo stati personaggi, ma di cui non potremmo, per sempre, essere protagonisti. Insomma, la lettura di queste pagine aiuta a prendersi cura del dopo di noi chiedendoci di considerare il tempo che viviamo non come "eterno presente", ma come luogo di accoglienza, rigenerazione e restituzione di ciò che abbiamo ricevuto, lasciando impronte e solchi entro i quali il seme del futuro potrà germogliare.

Luigi Alici è professore ordinario di Filosofia Morale all'Università di Macerata. È direttore scientifico della Summer School sui Beni relazionali per giovani ricercatori della Fondazione Lavoroperlapersona. Fra le sue pubblicazioni: Il fragile e il prezioso. Bioetica in punta di piedi (Morcelliana, 2016); L'angelo della gratitudine (AVE, 2014); I cattolici e il paese (La Scuola, 2013); Filosofia morale (La Scuola, 2011).
Gabriele Gabrielli è presidente della Fondazione Lavoroperlapersona. Educatore e coach, insegna Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane all'Università LUISS Guido Carli. Alla LUISS Business School coordina il People Management Competence Centre & Lab. È stato direttore risorse umane e organizzazione di numerosi gruppi industriali e imprese, pubbliche e private. Tra i suoi volumi: Leadership sottosopra (FrancoAngeli, 2016); (con S. Profili), Organizzazione e gestione delle risorse umane (Isedi, 2012); Post-it per ripensare il lavoro (FrancoAngeli, 2012); People management (FrancoAngeli, 2010).

Indice
Gabriele Gabrielli, Prefazione
Luigi Alici, Noi prima di noi: un'introduzione provocatoria
(Quando il cuore cessa di battere; In ascolto del passato; Bibliografia)
Giampaolo Azzoni, Una pólis nella successione delle generazioni
(Da eredi di beni ad oberati di debiti; La prospettiva biblica e il messaggio di Papa Francesco; Sostenibilità come responsabilità sociale; La creazione di valore condiviso; Realtà e ipocrisie della condivisione; Insufficienza del contratto per riconoscere le generazioni future; Antropologia relazionale e istituzioni giuridiche; Matrimonio: contratto o istituzione?; Un simbolo del "Noi dopo di noi" in Offida; Bibliografia)
Ivo Lizzola, L'assenza e la presenza: esserci ancora, esserci sempre per la fragilità
(Accanto alla debolezza irriducibile; Accompagnare la fragilità; Tessere legami per incontrare la fragilità; Il paradigma relazionale della cura; In conclusione; Bibliografia)
Claudia Ghisetti, Massimiliano Mazzanti, Tassazione ambientale e benessere
(Introduzione e quadro concettuale; La tassazione ambientale in Europa; Benessere socio-economico e tassazione ambientale: uno sguardo alla relazione; Note conclusive; Bibliografia)
Pietro Alessandrini, Le responsabilità degli economisti, degli imprenditori e dei lavoratori
(Introduzione; Dallo sviluppo alla sostenibilità; Conclusioni; Bibliografia)
Francesco Stoppa, Accogliere e restituire. Sul dialogo interrotto tra le generazioni
(Introduzione; La salvaguardia del fuoco; Il patto dalla parte del vecchio; Il patto dalla parte del giovane; Il sentimento della vita; La privatizzazione del figlio come rottura del patto; La rottura del patto tra famiglia e società; Declinarsi al futuro anteriore; Bibliografia)
Pratiche
Introduzione
Antonella Agnoli, Le nuove biblioteche custodi della memoria e punti di riferimento per la comunità
(Introduzione; Biblioteche custodi della memoria; Il ruolo sociale delle biblioteche; Bibliografia)
Maria Cristina Origlia, Il racconto di un autentico imprenditore
(Introduzione; Accogliere (se stessi); Ri-generare (gli altri); Restituire (alla collettività); Bibliografia)
Spazio Poster
(Avvocato di strada Onlus; Cloros; Consorzio il Picchio; Cooperativa Retenergie; Fondazione Dopo di Noi: Abitare fuori casa; Istituto Santo Stefano Riabilitazione; MoneyGram Award: il premio agli Imprenditori Immigrati di successo; SCHOLANOVA di Varano)
Note sugli autori.



Pubblicità