Intrecci d'infanzia
Contributi
Maresa Bertolo, Ilaria De Lorenzo, Monica Guerra, Emanuela Mancino, Natascia Micheli, Federica Negri, Carlo Riva, Sara Riva, Giulia Schiavone, Susetta Sesanna
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 182,   1a ristampa 2017,    1a edizione  2016   (Codice editore 449.4)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891742889

In breve
Se l’infanzia è la stagione più prossima all’essere, ogni figura educativa dovrebbe ripensare in profondità i propri obiettivi, per orientare pensiero e azione e garantire all’infanzia un intreccio di ambivalenti possibilità, per custodirne ma anche condividerne, ogni giorno, il mistero.
Utili Link
Bambini Recensione (di Fabrizio Bertolino)… Vedi...
Presentazione del volume

Cosa vuol dire infanzia? Una domanda centrale per chi si occupa di educazione.
L'idea di una infanzia archetipica e simbolica ha radici antichissime nelle religioni, nei miti e nell'arte. Abbiamo raccolto un sapere dalle immagini dell'infanzia nutrendoci con opere d'arte, che non si accontentano di rappresentazioni moralistiche, edulcorate o ideologiche, ma che rispondono al richiamo di una qualità infante presente in tutto il corso della vita. I saggi lavorano con tali immagini viventi, con le rappresentazioni del bambino che contengono un potenziale trasformativo, necessario per modificare la propria postura nei contesti educativi e preparare un diverso domani. Se hanno ragione coloro che pongono nell'infanzia la stagione più prossima all'essere, ogni figura educativa dovrebbe ripensare in profondità i propri obiettivi, per orientare pensiero e azione e garantire all'infanzia un intreccio di ambivalenti possibilità, per custodirne ma anche condividerne, ogni giorno, il mistero.
Con contributi di Francesca Antonacci, Maresa Bertolo, Ilaria De Lorenzo, Monica Guerra, Emanuela Mancino, Natascia Micheli, Federica Negri, Carlo Riva, Sara Riva, Elisa Rossoni, Giulia Schiavone, Susetta Sesanna.

Francesca Antonacci
è ricercatrice e docente di Pedagogia del gioco e di Pedagogia del corpo presso il Dipartimento di Scienze umane per la formazione "Riccardo Massa", Università di Milano-Bicocca. Si occupa di educazione appassionata, incarnata, sorgente dall'incontro tra l'immaginazione, come facoltà conoscitiva, e il mondo del gioco e delle arti performative. Tra le ultime pubblicazioni per FrancoAngeli Puer ludens (2012), Corpi radiosi, segnati, sottili (2012), La guerra dei bambini (2013), Dietro le quinte (2015).

Elisa Rossoni
è educatrice e coordinatrice del servizio educativo Lo spazio gioco di L'abilità Onlus. Conduce laboratori nelle scuole primarie e si occupa di formazione sui temi del gioco e della disabilità rivolta a educatori di nido e insegnanti della scuola dell'Infanzia, operatori, genitori e volontari. Collabora con la cattedra di Pedagogia del gioco e conduce laboratori di didattica delle attività motorie presso l'Università di Milano-Bicocca. Ha pubblicato saggi in diversi volumi.

Indice
Preludio
Francesca Antonacci, Introduzione. Intrecci d'infanzia
Elisa Rossoni,
Senecio. Il mistero dell'infanzia
Sara Riva,
La guerra dei bottoni
Ilaria De Lorenzo,
Giocatori incantati e incantatori
Carlo Riva,
La nascita sacra di un gioco
Giulia Schiavone,
Azzurro cielo. La rêverie del gioco
Elisa Rossoni,
L'estate di Kikujiro. Un viaggio verso l'infanzia
Monica Guerra,
Tracce di mondo per esploratori bambini
Emanuela Mancino,
Carbonio, diamanti e legami interrotti. La favola periodica degli elementi di Oliver Sacks
Sara Riva,
Il gioco della guerra
Maresa Bertolo,
Harold & Maude
Susetta Sesanna,
Il fluido magico delle immagini
Natascia Micheli, Il piccolo Re di Teresa d'Ávila e Teresa di Lisieux
Federica Negri, Pippi Calzelunghe: limen, mimesi e vertigine
Francesca Antonacci,
Una limonata nei campi di granturco. La poetica d'infanzia delle CocoRosie
Elisa Rossoni,
Postfazione. Alla fine per ricominciare
Bibliografia
Gli autori.