Rappresentanza e consenso in Germania. Bundesrat e Bundestag nella Repubblica federale
Autori e curatori
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 116,      1a edizione  2016   (Codice editore 1356.4)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 15,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10,50
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Alla vigilia delle prossime elezioni del Bundestag, che si terranno nel settembre 2017 e che potrebbero portare a un mutamento nel rapporto fra elettori e partiti e nella dinamica del sistema partitico, questo volume ricostruisce gli andamenti delle elezioni federali in Germania occidentale dal 1949 al 1987 e nella Germania unificata dal 1990 al 2013, evidenziando come il sistema partitico, che si era venuto semplificando e consolidando nel primo quarantennio, sia divenuto più complesso e meno stabile nel ventennio seguente.
Presentazione del volume

Le elezioni del Bundestag che si terranno in Germania nel settembre 2017 potrebbero portare un ulteriore mutamento nel rapporto fra elettori e partiti e nella dinamica del sistema partitico.
Questo libro ricostruisce gli andamenti delle elezioni federali in Germania occidentale dal 1949 al 1987 e nella Germania unificata dal 1990 al 2013. Ne risulta che nel primo quarantennio il sistema partitico si era venuto semplificando e consolidando, mentre nel ventennio seguente è divenuto più complesso e meno stabile. Questo perché i grandi partiti si sono indeboliti, il pluralismo partitico è sempre meno moderato, è cresciuta la mobilità elettorale, nuovi attori politici sono comparsi, le classi sociali si sono trasformate, l'economia ha subito alti e bassi. Alcuni di questi fenomeni erano già apparsi negli ultimi anni della Germania occidentale, ma si sono accentuati nella nuova Germania. È perfino in discussione il sistema elettorale, la cui cresciuta proporzionalità costringe a coalizioni obbligate per le distanze ora insorte fra i partiti.
Il federalismo è sottoposto a tensioni, sia nel rapporto fra centro e periferia, sia in quello fra "vecchi Länder" (ricchi) dell'Ovest e "nuovi Länder" (poveri) dell'Est. L'avanzata di nuovi partiti nelle elezioni regionali ha preannunciato, come in casi precedenti, il loro ingresso nel Bundestag, mentre già incide sulla composizione del Bundesrat che da quel tipo di elezioni dipende e che del federalismo è l'architrave.
La "locomotiva" tedesca, insomma, denuncia qualche stantuffo affaticato rispetto al suo passato. Le elezioni, allora come oggi, ne sono il sensibile termometro.

Mario Caciagli è professore emerito dell'Università di Firenze. Ha insegnato anche nelle università di Catania e di Padova. È stato professore ospite in varie università straniere fra le quali le tedesche Heidelberg e Bonn. Dai prolungati soggiorni in Germania sono venuti, nel corso dei decenni, una ventina fra articoli e saggi. Di alcuni di essi fa tesoro questo volume.

Indice
Premessa
Il federalismo tedesco e il suo architrave, il Bundesrat
(Ruolo e funzioni del Bundesrat; Perché le elezioni regionali sono importanti; Il federalismo come riforma istituzionale; Il federalismo tedesco come esperienza politica; Le origini lontane e recenti del federalismo in Germania; La distribuzione di competenze e il principio di sussidiarietà; Dal federalismo "duale" al federalismo "cooperativo"; Le finanze: estrazione fiscale e distribuzione del gettito; Dopo l'unificazione tedesca e dentro l'Unione europea: verso il federalismo "concorrenziale"?)
Modelli di comportamento elettorale in Germania occidentale (1949-1987)
(Quarant'anni di elezioni: un bilancio; La ricerca elettorale in Germania: metodi, applicazioni, esiti; L'andamento del voto dal 1949 al 1987 e l'evoluzione del sistema partitico; Un sistema elettorale dagli effetti proporzionali; Un'alta partecipazione con qualche incrinatura; La distribuzione territoriale dei voti: la frattura Nord-Sud; Le variabili che spiegavano di più: la religione e la struttura sociale; Le scelte di voto secondo il genere e l'età; Vecchie e nuove determinanti: la crescita dell'elettorato fluttuante; Le prime elezioni della Germania unita)
Le sette elezioni del Bundestag nella Germania unita (1990-2013)
(Vent'anni dopo o poco più; Elezioni, sistema partitico e formazione dei governi; Andamento dell'economia e mutamento sociale. 1991-2013; Un elettorato più mobile; Altre variabili esplicative; L'andamento dei singoli partiti; L'ultima modifica del sistema elettorale: verso una proporzionalità ancora più elevata; Dopo sette elezioni: cambiamenti e prospettive)
Riferimenti bibliografici.





newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi