Pedagogie e diversità. Intersezioni disciplinari nel progetto A.S.T.R.O.
Autori e curatori
Contributi
Alessandra Altamura, Vincenzo Angiolino, Gianfranco Borelli, Daniela Dato, Assunta di Matteo, Rita Gitto, Anna Grazia Lopez, Lucia Monacis, Valentina Mustone, Valeria Tamborra, Grazia Terrone, Luigi Traetta, Telemaco Traverso
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 212,      1a edizione  2017   (Codice editore 431.3.7)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 26.00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891750884
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 18.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891756770
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume descrive le ragioni pedagogiche, storiche e psicologiche, oltre che i risultati, di una ricerca intervento ispirata a un modello di progettazione partecipato che ha avuto come obiettivo di definire un programma educativo volto a migliorare la relazione famiglia-bambino autistico attraverso l’utilizzo di NAO, un robot dalle caratteristiche umanoidi che si è voluto utilizzare come strumento di mediazione per consentire al genitore caregiver di stabilire un contatto con il bambino.
Presentazione del volume

Il volume descrive le ragioni pedagogiche, storiche e psicologiche, oltre che i risultati, di una ricerca-intervento ispirata a un modello di progettazione partecipato. L'obiettivo era la definizione di un programma educativo volto a migliorare la relazione famiglia-bambino autistico attraverso l'utilizzo delle tecnologie e in particolare della robotica. "Protagonista" indiscusso di questo lavoro di ricerca, insieme ai bambini e i genitori, è stato, infatti, il robot NAO, un robot dalle caratteristiche umanoidi che si è voluto utilizzare come strumento di mediazione per consentire al genitore caregiver di stabilire un contatto con il bambino.
Per la complessità dell'oggetto di ricerca e per la sua natura interdisciplinare, il progetto ha visto lavorare insieme famiglie, docenti, ricercatori ed esperti sia di area umanistica che di area scientifico-tecnologica appartenenti all'Università di Foggia e ad alcune società operanti nel settore della robotica.

Hanno partecipato alla stesura del volume: Alessandra Altamura (Università di Foggia), Vincenzo Angiolino (Sesamo Software), Gianfranco Borrelli (e-Result), Daniela Dato (Università di Foggia), Assunta di Matteo (Università di Foggia), Rita Gitto (Università di Foggia), Anna Grazia Lopez (Università di Foggia), Lucia Monacis (Università di Foggia), Valentina Mustone (Università di Foggia), Valeria Tamborra (Università di Foggia), Grazia Terrone (Università di Foggia), Luigi Traetta (Università di Foggia), Telemaco Traverso (Università di Foggia).

Indice
Anna Grazie Lopez, Introduzione
Parte I. Intersezioni disciplinari
Luigi Traetta, La lunga storia delle applicazioni tecnologiche alla disabilità
Gianfranco Borrelli,
Il progetto A.S.T.R.O: aspetti tecnici
Anna Grazia Lopez, Educazione e tecnologia
Daniela Dato, Progettazione partecipata, sharing knowledge e terza mission: per una ricerca di qualità
Assunta di Matteo, Qualità della vita delle famiglie con persone nello spettro autistico: interventi di aiuto per il benessere e la dignità
Grazia Terrone,
Lucia Monacis, La risoluzione materna e paterna della diagnosi
Parte II. La ricerca
Anna Grazia Lopez, Il sostegno sociale alle famiglie nella ricerca A.S.T.RO
Daniela Dato, Anna Grazia Lopez, Lucia Monacis, Grazia Terrone,
La ricerca A.S.T.RO
Lucia Monas,
Grazia Terrone, L'approccio comunicativo del bambino autistico
Telemaco Traverso, Programmi educativi per bambini con Disturbo dello Spettro dell'Autismo nel robot antropomorfo
Sesamo Software Spa, I questionari elettronici
Alessandra Altamura,
Valentina Mustone, Sguardi e parole per narrare la ricerca
Maria Rita Gitto,
Il monitoraggio
Valeria Tamborra,
Analisi e interpretazione dei diari di bordo
iFun,
Qualche ultima considerazione.