L'eutanasia come problema biogiuridico
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 216,      1a edizione  2017   (Codice editore 320.71)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 28,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891751942
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891764089
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume offre l’occasione per interrogare le coscienze di tutti su una delicata questione: se cioè l’eutanasia è espressione del diritto di morte, come molti auspicano, o piuttosto, come altri temono, l’epifania ultima della morte del diritto.
Presentazione del volume

Il diritto di morire, sotto la particolare forma dell'eutanasia, è destinato a divenire, nei prossimi mesi e nei prossimi anni, tema di discussione del dibattito non solo politico e sociale, ma soprattutto giuridico, richiedendo così una sempre maggiore opera di riflessione.
Il presente volume si offre come spunto di approfondimento.
Con la descrizione e problematizzazione delle tematiche generali, come, per esempio, la genesi del concetto di eutanasia, i rapporti tra eugenetica ed eutanasia e la definizione del diritto di morire, si mettono sotto la lente d'ingrandimento le problematiche più strettamente connesse al fenomeno eutanasico: il principio di autodeterminazione, la definizione del diritto alla salute, la concettualizzazione del diritto di rifiutare le cure.
Delineando la pensabilità biogiuridica del diritto di morte, si riflette non solo sul tema dell'eutanasia, ma anche su tutti i suoi risvolti più prossimi, come i trattamenti sanitari e la loro sospensione, il testamento biologico, la concezione di malattia e il senso della sofferenza.
Attraverso un'ampia rassegna bibliografica, la metodologia utilizzata è sostanzialmente "tomografica": il fenomeno eutanasico viene esaminato nella interazione reciproca e feconda della multidisciplinarietà giuridica, filosofica, etica e teologica, osservandolo così dalle quattro predette prospettive per una più profonda percezione della sua interezza e complessità.

Aldo Rocco Vitale, laureato in Giurisprudenza presso l'Università di Catania, ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia e Teoria generale del diritto europeo presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Tor Vergata di Roma. Consegue l'abilitazione forense e diviene Cultore della materia in Biogiuridica e in Filosofia del diritto; ha al suo attivo numerose pubblicazioni scientifiche e molte altre divulgative. Collabora con diverse testate on line ed è appassionato di storia, poesia e astrofotografia. È socio dell'Unione Giuristi Cattolici Italiani e del Centro Studi Rosario Livatino.

Indice
Cosa è l'eutanasia?
Genesi dell'eutanasia
Icone di eutanasia
L'eutanasia totalitaria
L'eutanasia liberale
La morte cerebrale come problema biogiuridico
Il mercato della morte
Morte e diritto
Esiste il diritto di morire?
Elementi per una filosofia della medicina
Elementi per una filosofia della malattia
Il diritto alla salute
Il diritto di rifiutare le cure
I trattamenti sanitari
Il suicidio come problema biogiuridico
Il suicidio (medicalmente) assistito come problema biogiuridico
L'autodeterminazione
Eugenetica ed eutanasia
Vite indegne di essere vissute?
Vegetali, persone o altro?
Elementi per una filosofia della morte
Elementi per una teologia della morte
La relazione medico-paziente come problema biogiuridico
L'eutanasia infantile
Perché la sofferenza?
Il testamento biologico
Chiesa ed eutanasia
Ebraismo e Islam
Verso l'immortalità?
Conclusioni
Bibliografia.